Skip to content

Gregg Braden: Risvegliarsi Al Punto Zeo

Trascrizione del commento al filmato di Gregg Braden: “RISVEGLIARSI AL PUNTO ZERO diGregg Braden

Tutte le tradizioni indigene, parlando di unità e forza fanno riferimento allo Spirito,  a Dio.  La preghiera Hopi della Compassione inizia così:

Ti sento o Spirito

Ti sento attraverso le orecchie del mio spirito lupo,

Ti sento o Spirito,

negli alberi mentre il vento mormora tra le fronde

che coprono il mio villaggio nella sera.

Ascolto la tua voce nell’acqua

mentre scorre  sulle pietre del ruscello

che passa accanto alla mia famiglia, alla mia gente.

Ti sento o Spirito in tutte le cose

Ti vedo o Spirito,

ti vedo attraverso gli occhi del mio spirito falco.

Ti vedo nel viso dei bambini del mio villaggio

quando fisso i loro occhi

e ti vedo quando guardo le stelle nella volta del cielo notturno

che copre  la mia casa

Ti vedo al lavoro nelle pennellate del paesaggio

dipinto nel deserto che mi circonda,

Ti vedo o Spirito in tutte le cose.

Ti assaporo o Spirito, attraverso la lingua

del mio spirito serpente

Assaporo la tua brama per la mia saggezza

Assaporo la tua tolleranza verso il mio apprendimento

Assaporo la tua compassione per l’anima mia

Assaporo la tua compassione per l’anima mia.

———————–

RISVEGLIARSI AL PUNTO ZERO

INIZIAZIONE COLLETTIVA

Registrazione di una conferenza tenuta al Seattle Centre

nella città di Seattle nello stato di Washington

il 25 febbraio 1995

]la conferenza é riportata su cassetta video dalla quale é stato tratto il testo che segue]

———————

Nonostante non conosca tutti quanti in questa sala, posso dirvi che c’è qualcosa  di insolito che sta succedendo nella vostra vita e vi spiegherò di che cosa si tratta.  I ritmi del sonno stanno cambiando in tutto il mondo radicalmente.  Si sta esperimentando che si dormono le solite 6-8-10 ore, ma al  risveglio si è terribilmente stanchi, come se non si avesse dormito, senza ricordarsi  nulla.  Io lo chiamo il “black-hole-sleep”, sonno-buco-nero, i corpi sono stanchi, le gambe fanno male, le mascelle sono indolenzite e anche i muscoli delle braccia, poi c’è un periodo di sogni vividi che non necessariamente hanno un significato e poi si ricade nel sonno “buco-nero”. 

So che la vostra percezione del tempo è accelerata e vi sembra che il tempo vada più in fretta. Voglio ora che  voi capiate di cosa si tratta.  Vediamo  succedere cose che non sono mai successe prima.  Vi accadranno cose il cui significato sarà  chiaro solo per voi.  Anche se non vi è ancora successo, forse un giorno vi troverete insieme alla vostra famiglia o a degli amici o in  giro per compere il sabato pomeriggio e improvvisamente succederà qualcosa che colpirà solo voi, che avrà significato solo per voi.  Queste esperienze infatti sono individuali e senza punti di riferimento: nessuno a cui chiedere, nessuno da cui andare, né libro da  consultare.  E in effetti non ne avete bisogno perché quello che conta è solo ciò che avviene dentro di voi.

Voglio mostrarvi che state vivendo un processo che è stato programmato migliaia di anni fa quando non si avevano  i parametri di riferimento con la Terra che abbiamo noi ora. 

Non avete bisogno di recarvi nei luoghi sacri nelle camere sacre, perché state vivendo, nel  vostro soggiorno, ciò che quei luoghi sacri fornivano migliaia di anni fa.

Per capire tutto ciò  non avete più bisogno di recarvi nei luoghi sacri, come si faceva nell’antichità.  Il nostro soggiorno è oggi il  nostro luogo sacro e ci da la stessa sacralità del luogo sacro di migliaia di anni fa.

Voglio dimostrarvi  che siete tutti degli iniziati.  Nessuno ve lo ha detto prima e sono contento di essere io il primo a farlo.  State vivendo un’iniziazione collettiva che vi sta preparando ad un processo, ad un avvenimento che non è stato ancora compreso dalla scienza e dalla fisica occidentale del XX secolo .  Si tratta di un processo senza rischi, molto naturale e a cui si sopravviverà.  Quello che lo rende spaventoso o preoccupante è non comprenderlo nella sua interezza. 

Vi dimostrerò tra breve come per il nostro corpo questo processo sia familiare, e vi mostrerò come ci sia un potere che, dopo essere rimasto racchiuso nel corpo, vi verrà restituito e di cui dovrete riappropriarvi dopo averlo ignorato per centinaia e centinaia di secoli di civiltà tecnologica. Accennerò ogni tanto ai luoghi sacri.

Cosa rende sacro un luogo? Sono stato due  settimane in Inghilterra lo scorso anno per partecipare a una conferenza sui disegni circolari nei campi coltivati e sono anche andato con un gruppo a Stone Enge.

Circa il processo che stiamo per esaminare, voglio parlarvi  della Terra e del corpo, perché quello che sta succedendo al nostro corpo non è un fatto isolato, ma è collegato a quanto avviene al nostro sistema solare.

Vi voglio raccontare ciò che è avvenuto proprio prima del Natale 1994. La navicella spaziale Ulisse, che attualmente sta osservando il sole, perché anche sul sole sta accadendo qualcosa che preoccupa molto gli scienziati, la navicella è stata inviata  per misurare il campo magnetico del sole, che finora abbiamo sempre misurato dalla Terra, poiché quello che sta succedendo al suo polo Nord e Sud, è molto simile a ciò che avviene ai poli terrestri.  Come vedrete i campi magnetici dei poli terrestri  stanno calando molto rapidamente sulla sollecitazione di qualcosa di sconosciuto.  La navicella Ulisse  ha rilevato che il sole sta perdendo il suo magnetismo. I suoi campi magnetici stanno scendendo rapidamente.  E’ andata a misurare al polo Sud, all’equatore e tra breve si sposterà al polo Nord e ci si aspetta di trovare dappertutto lo stesso calo costante dei parametri magnetici.

I testi sacri hanno predetto che ciò sarebbe successo alla fine di un ciclo, ma non ne abbiamo capito il significato.  Non perdete di vista il sole.  Nel 1986-87 sul “Scientific Journal” sono apparsi vari articoli riguardanti tantissimi disturbi magnetici solari, le tempeste solari che  sono passate da 30-40 l’anno alle attuali 300 al mese.

Anche su Giove accadono strani fenomeni.  Prima però voglio parlarvi di qualcos’altro.

Nella scienza della geometria  sacra, che è qualcosa di molto divertente e interessante collegato con l’intuizione e la forma e può essere anche usata con i numeri c’è una serie  di numeri che, non capisco perché non venga insegnata nelle scuole,  poiché si tratta  di una serie di numeri molto potente che governa le proporzioni del corpo umano,  il rapporto tra uomo-donna e le popolazioni, il sistema  radicale degli alberi e il sistema arboreo, come i lampi illuminano il cielo e come  le acque di un corso d’acqua di biforcano e scendono a valle.

Insomma una serie di numeri veramente potente, ed è così:

1        1  2  3  5  8  13  21  34  55 … …

Questi numeri si ottengono sommando  i primi due (1+1) quindi 1+2 =3;  2+3= 5; 5+3=8 ecc.  Questa è chiamata la serie di numeri di Fibonacci. 

I rapporti, le misure del corpo umano.  Se si misura la prima falange della punta del dito più lungo di  qualsiasi dito di qualsiasi persona, otteniamo un numero e poi dalla punta della seconda falange.  Queste misure saranno diverse per ognuno di noi, ma se dividiamo questi numeri uno per l’altro, il rapporto sarà lo stesso perché la  proporzione è la stessa, perché viviamo un codice, viviamo il codice cosmico. Il modo in cui i nostri organi sono predisposti  nel nostro corpo è determinato da questa serie di numeri.

21 – Giove è stato colpito da 21 frammenti del nucleo della cometa … Forse  ignorate quanti problemi abbia avuto la creazione per ottenere  questi 21 frammenti, perchè qualcosa di molto interessante è successo qualche giorno prima di questo impatto.  Una cometa o un asteroide – non si sa esattamene cosa fosse – si frammentò in 21 pezzi, proprio qualche giorno prima dell’impatto 3 frammenti si disintegrarono e così ne rimasero 18. Due pezzi si divisero, diventando 22, 1 si disintegrò e così si ebbero di nuovo 21 pezzi. Il 21 sembra essere un numero molto importante, il 21 è un numero della serie di numeri di ciò di cui abbiamo  parlato.

I nostri scienziati erano molto preoccupati per quell’avvenimento, perché sapevano che l’onda d’urto viaggia attraverso lo  spazio verso la Terra.-  La Terra è stata colpita 21 volte dalle onde d’urto.

L’attività di Giove ha un impatto sul movimento dei vapori acquei nell’atmosfe-ra e sull’attività sismica terrestre.  Gli scienziati sono preoccupati perché Giove essenzialmente è un pre-sole con tutte le caratteristiche del sole che non si è  mai acceso, ma potrebbe accendersi come un nuovo sole.  Quello che è successo è che quando  i frammenti hanno urtato l’atmosfera di Giove, i vari strati dell’atmosfera si sono accesi e  quello che non sappiamo è se continueranno a bruciare lentamente, come fanno ora o se addirittura si incendieranno.

Se Giove dovesse  diventare un nuovo sole.  Qui c’è il nostro vecchio sole e qui c’è la Terra, potrebbe succedere quello che gli antichi testi hanno sempre detto e cioè che alla fine del ciclo non ci sarà più oscurità sulla Terra.  Noi abbiamo sempre creduto che ciò fosse una metafora, mentre ora stiamo verificando la possibilità che la Terra venga inondata da due diversi tipi di luce.  Interessante vero?  Tutto questo si collega con la profezia degli Hopi sulla Stella Azzurra. Non so se la conoscete: dovrebbe avverarsi verso la fine di questo ciclo.  Voglio condividere con voi la visione di quest’immagine al computer in cui si vedono come sono le onde d’urto mentre si muovono nell’atmosfera di Giove.

Molto interessante: 21 impatti, 21 onde d’urto.

E’  stata anche notata la gigantesca macchia rossa di questa tempesta su Giove, che non rassomiglia a nessuna tempesta terrestre e che ha iniziato a mostrare delle caratteristiche anomale, ruotando  in direzione diversa.  Questo cambio di rotazione è iniziato verso la fine degli anni 80.  Siamo vicini  a qualche cambiamento.

Cosa lo causa?

Penso che, se anche non credete che stia accadendo qualcosa di strano, se non l’avete notato direttamente, non dovrete guardare troppo lontano.  Verso la fine degli anni 80 le testate  a maggior diffusione hanno iniziato ad essere molto preoccupate per i nuovi fenomeni: decadimento degli strati atmosferici, il buco nell’ozono, il surriscaldamento o il raffreddamento del pianeta e ci si domanda: sono fenomeni localizzati? Sono fenomeni isolati? Vari tipi di cambiamenti globali: nuovi virus, nuovi batteri, nuove e sconosciute malattie a cui il nostro corpo non sa come reagire.  Come mai succedono tutte queste cose, come mai i campi magnetici della Terra sono così gravemente alterati?  Che cosa succede con i meravigliosi disegni nei campi coltivati?  E’ bene che cominciate a pensarci.  Ne parleremo più tardi più approfonditamente. 

Vediamo un imprevisto incremento dell’attività sismica globale.  E’ qualcosa che non ci viene comunicata e a cui non viene data la giusta enfasi dai mezzi d’informazione. Voglio dirvi qualcosa che è successo nel dicembre 1994 in Giappone e che non si era mai  verificato prima di allora. Uno degli avvenimenti tramite i quali gli scienziati hanno iniziato a riconsiderare il modo in cui pensavano fosse  strutturata la Terra, dato che non avevano mai supposto che potessero accadere cose  del genere.

Verso la fine del 1994 in Giappone non c’è stato 1 o 2 o 5 o10o 15 –20-30-40-50- o 60, ma ben 70 terremoti, uno dopo l’altro. Uno dopo l’altro come non avevamo mai registrato prima.  Molti erano sulle isole disabitate, altri nel mare, altri su isole popolate.  Ho letto delle  statistiche che riportavano che dal ’63 500.000 persone sono morte durante i terremoti.  Di queste  soltanto 183 negli Stati Uniti.  Questi sono i confini delle placche sismiche, che definiscono dove le placche sono situate sulla Terra.  Lungo questi confini possiamo vedere dove si svolge un’attività tellurica senza precedenti.

Ho avuto l’opportunità nel Giugno 1994 di essere in Perù con un gruppo e un giorno ci trovavamo in barca sul lago Titicaca.  Eravamo sull’acqua mentre in Bolivia si verificava uno dei terremoti con il più profondo epicentro che si sia mai visto finora nell’America del sud.  Un epicentro di 400 miglia sotto la superficie terrestre, e non avevamo sentito  niente in Perù, ma a Denver, in Colorado e a Toronto, Canada, lo hanno registrato ben forte. Gli scienziati se ne chiedono la ragione. 

Questo significa che c’è qualcosa che sta accadendo alla Terra che non comprendiamo e c’è qualcos’altro che accade e non capiamo. 

Si stanno manifestando delle meravigliose  forme geometriche, incredibilmente simmetriche nei campi di cereali, non solo in Inghilterra, non solo negli Stati Uniti, ma in tutti quei paesi che coltivano cereali, come Bolivia, Canada Perù, Cina, URSS.  Si vedono disegni che all’inizio gli scienziati dicevano essere realizzati da vortici d’aria naturali che, mischiandosi insieme, producevano casualmente delle figure.  Più tardi vi farò vedere delle immagini riprese nel 94, in cui vedrete delle cose bellissime come questa, magari ora può non avere un significato particolare per voi, ma capirete poi come queste immagini siano piene  di importanza, come siano simboli sacri, rappresentazioni di geometria sacra.  Vorrei inoltre che voi capiste come qui, ove è nascosta una profonda simbologia, ci sia anche un incredibile rispetto per la vita di queste messi.   Le Spighe infatti sono solo piegate, non sono distrutte, sono reclinate con un’angolazione di 51 gradi e perfettamente in grado di dare il loro frutto, allorquando si tratti di veri, autentici cerchi, perché ce ne sono, purtroppo, anche di falsi: ma in questo caso le messi sono rovinate.  Lo vedremo meglio più tardi.  Così sono tante le cose strane a cui stiamo assistendo. Stiamo vedendo nuove malattie, nuovi batteri, nuovi virus, stiamo vedendo  che il sole sta passando attraverso un fenomeno anomalo che non abbiamo mai visto prima, stiamo vedendo quello che sembra il compiersi di antiche profezie, anche se  questo è soggettivo, perché non possiamo ancora dire se, per esempio, le profezie degli Hopi stanno avverandosi.

Avvenimenti sismici anomali, fenomeni meteorologici mai verificatisi prima d’ora, temporali a 2500 metri in montagna in Messico a fine dicembre mentre  avrebbe dovuto esserci neve.  Insomma cosa sta succedendo? Perché tutto ciò sta accadendo?

Gli astrologi stanno trovano qualcosa di interessante. Vi voglio mostrare qualcosa di completamente nuovo.  Questo è il soffitto del tempio di Dendere in Egitto.  Questo è il calendario da cui è derivato il nostro calendario astrologico.  Questo è lo zodiaco.  Voglio farvi vedere proprio come è perché tutto ciò sconcerta gli archeologi e  capirete  quello che loro rifiutano di accettare circa il mistero di questo calendario.  Tutti i segni, i segni zodiacali sono qui riportati nell’esatto ordine, precisamente come noi li conosciamo, tranne il fatto che si muovono in modo sbagliato.  Si muovono in senso contrario.  Per esempio normalmente c’è l’ariete che viene dopo i pesci, mentre qui ci sono i pesci dopo l’ariete.  Perché mai questo calendario si muove in questo senso?  Avrete una risposta molto interessante tra pochi minuti.

1961 – Un astronomo, Robert Stanly, mi sembra che lavorasse presso l’osservatorio di Fexa, scoprì che stava accadendo qualcosa di strano.  I suoi strumenti iniziarono a captare nell’atmosfera terrestre un crescente numero di particelle di luce chiamate fotoni.  Iniziò a mapparle e  mappandole scoprì che la Terra si sta muovendo attraverso una fascia o cintura di luce densa, di luce  più densa.  Gli antichi testi Maya lo avevano predetto, come si legge nei lavori di José Aruelles dove si parla del periodo, alla fine di questo ciclo, in cui ci si muove attraverso quelli che chiamano fasci di luce sincronizzata, di come la Terra sia sintonizzata su questi raggi, di come tutta la luce sulla Terra sia in sintonia con questi raggi.

1992 – gli scienziati del laboratorio nazionale di Los Alamos, fecero una scoperta di cui pubblicarono i dati nell’estate del 92.  La Terra si sta muovendo attraverso quella che chiamarono la nuova frequenza misteriosa, che sembra emanata dal centro della Via Lattea.  Non sanno perché si sia attivata e che cosa significhi.  Comunque sia ci siamo dentro ora.  Quello che vi chiedo è di tenere tutto ciò a mente, mentre andiamo avanti nella discussione.  Ci sono molte  terribili profezie e molte informazioni in proposito.

Che cos’è questa cintura fotonica?

Che cosa succede mentre ci dirigiamo verso di essa? Tutto smette di funzionare?  Si hanno giorni di oscurità? Voglio che sappiate che ci siamo dentro  proprio ora.  Ha una durata di 2000 anni e ci siamo dentro da oltre mille anni.  Ora ci stiamo muovendo verso il suo centro.  Il sistema solare si sta muovendo verso il suo centro.  Alla fine del ciclo, alla fine del decennio, alla fine del secolo saremo sempre più vicino al suo centro.  Poi per  1000 anni ci muoveremo verso l’altra parte.  Ci tornerò sopra fra poco.  Tenetelo bene a mente per capire cosa sta succedendo. 

Facendo riferimento ai testi antichi ci domandiamo: perché i rapporti si stanno intensificando?  Perché alcuni schemi emotivi si stanno smuovendo nel nostro corpo?  Cosa succede?  E come risponde il corpo alle malattie del sistema immunitario?

Dobbiamo iniziare a guardare la Terra. Cosa sta succedendo alla Terra?  Vi voglio mostrare una serie di diapositive che  possono aiutarvi a capire questo processo.  Cominciamo così: se compriamo dal ferramenta un pezzo di ferro e ci avvolgiamo intorno un filo di rame, conduttore  di elettricità, attraverso cui facciamo passare elettricità, succede che la barra di ferro sviluppa un campo magnetico con un polo nord e un polo sud.  Se su questa stessa barra, attraverso lo stesso filo si inverte il flusso di elettricità, si avranno sempre due polarità, ma i poli saranno invertiti: quello che era nord diventa sud e il sud diventa nord.  Voglio farvi dedurre che sono gli elettroni che si muovono in modo circolare e seguono il filo in un certo modo circolare, intorno alla barra di ferro che producono i campi magnetici.  Usiamo un’analogia che è molto adatta per spiegare ciò che sta succedendo alla Terra ora.

Quando  studiavo per diventare geologo uno dei più grandi misteri in geologia era la provenienza dei campi magnetici della Terra.  Non si capiva.  Quello che la scienza sta ora cominciando a capire è che quanto ci è stato detto nei testi antichi è da reimparare comparandolo con le nostre attuali conoscenze.  E’ il campo magnetico della Terra che genera le stesse onde dell’esperimento che vi ho mostrato. Il nucleo centrale della Terra… Abbiamo diversi strati: la crosta sottile, la condensazione, gli oceani, il mantello con uno spessore di 2900 km di materiale liquefatto e poi c’è il nucleo che si divide in esterno e interno.

Recentemente abbiamo  scoperto che nel nucleo centrale della Terra c’è molta pressione e che non è molto liquido.  Il nucleo esterno è liquido.  Il nucleo interno è più solido, più elastico..

E’ il movimento della Terra che ruota intorno a questo fulcro ferroso che crea i campi magnetici del nostro Pianeta.  Avete capito?  E’ chiaro?

Tutto ciò diventerà importante e più comprensibile tra un minuto.  Quello che succede è questo: Questo è uno strumento di  alta tecnologia, è facile da trasportare.  La Terra ruota intorno al nucleo fisso ferroso centrale.  Relativamente  fisso.  Anche l’altro nucleo ruota intorno, all’interno del pianeta e mentre ciò accade si genera il magnetismo del nostro pianeta e ciò è molto importante.  Non so se ne siete consapevoli.

 Forse non lo leggerete sui quotidiani ma le riviste scientifiche  riportano questo tipo di informazione: i campi magnetici stanno decrescendo molto  rapidamente.  Il magnetismo terrestre sta diminuendo.  Ora vi dico che i campi magnetici si formano perché la terra ruota.  Più velocemente la Terra ruota, più forte  sono questi campi. Vi sto dicendo che stanno rallentando.  Cosa significa questo?

La Terra sta rallentando: esattamente questo. E rallenta velocemente  Rallenta così velocemente che ogni anno all’Ufficio Naz. Delle Misurazione di Bolder in Colorado, si debbono regolare gli  orologi al cesio per fronteggiare questo rallentamento e per avere ancora 24 ore al giorno, in quanto le giornate attualmente si stanno allungando.  Il rallentamento è minimo in sé stesso, ma cumulativamente dicono che se non si regolano gli orologi, alla fine del decennio, quello che doveva essere mezzogiorno, diventerà mezzanotte.

Tutto ciò avviene molto velocemente, vedrete fra un minuto, perché tutto ciò è importante per il vostro corpo.  Questo grafico mostra  che cosa accade nei campi magnetici.  Qui c’è il campo magnetico e qui è dove  siamo oggi e questo è duemila anni fa.  2000 anni fa la Terra ebbe un picco, il più alto e forte campo magnetico che la Terra abbia mai avuto.  Significa  che la Terra girava molto più velocemente, ed era vero.  I testi  antichi, i rotoli di pergamena  del Mar Morto, qualcuno ne ha parlato ma non ci è permesso vederli.  Il codice di Enoch, ad esempio, dice che c’erano 360 giorni l’anno. E noi ne abbiamo 365, abbiamo rallentato e continuiamo a farlo.  I campi magnetici sono calati considerevolmente in 2000 anni ed ora siamo al punto più basso della magneticità  planetaria in 2000 anni.

Ci sono domande?

– E’ lineare?

Non è lineare: buona domanda, perché ora vi mostrerò qualcosa alla lavagna e poi ritorneremo ai numeri.  Questi sono i campi magnetici terrestri e stanno decrescendo non con un’equazione lineare.  Non si può misurare 10 – 5 anni fa e disegnare una linea retta e dire cosa succederà tra 10 anni.  E’ una diminuzione geometrica e cioè più diminuisce e più è veloce.  Chiamo campo B questa magneticità.  Facile da capire: è grande.  Vi voglio mostrare che non è una novità, non è nuovo per la Terra.

Guardate qui cosa c’è riportato: vedete queste due colonne, questa colonna che sto indicando? Le aree scurite di questa colonna sono quelle che indicano la magneticità normale.  Questo significa che erano dove sono ora.  Consideriamo ora cosa significa “normale” Stiamo vivendo un tempo di normale  magneticità.  La colonna vicina riporta ogni volta che i campi magnetici cambiano direzione di 180° .  guardate quante volte è accaduto negli ultimi 4 milioni e ½ di anni.  La Terra è andata incontro ad un’inversione magnetica, circa 14 volte e, per quello che so io, non è mai successo con 6 miliardi e ½ di persone viventi sul pianeta.  Cosa succede  al corpo umano quando vive su un pianeta che va incontro  a un’inversione magnetica?

Ero a una trasmissione radiofonica di Lora Lee, quando un ascoltatore ha posto una domanda su cui non sono molto informato.  Evidentemente circolano molte notizie sul fatto che si sta  raccogliendo molto ghiaccio al polo nord, che farà girare la Terra in questo modo e si crede  che sia questo ciò che determinerà la trasformazione.  Desidero chiarire che da questo grafico non si deduce che la Terra faccia così.  Quando parlo di inversione magnetica di 180°  non intendo che la Terra faccia così.  La Terra resterà così come è sempre stata ma i campi, la direzione dei campi, si invertirà.

Vi mostrerò fra qualche minuto cosa causerà questo cambio di direzione.  Negli ultimi 4 milioni e ½ di anni è stata registrata geologicamente 14 volte.  Gli antichi testi ci dicono che è successo anche recentemente.  Così recentemente che non è stato registrato  geologicamente: non è ancora registrato nella roccia.  Può essere  successo circa 3.500 anni fa.  Può essere.  Se avete capito questo, aspettate e tenetelo a mente per un po’.

Vorrei ora descrivere un altro parametro che raffronterò con l’altro.  Ogni secondo, ogni singolo secondo che percepite, la Terra ha una sua pulsazione elettromagnetica e pulsa x numero di volte al secondo.

Questo numero di volte  storicamente è stato relativamente costante, è stato circa 8 volte al secondo.  Questa misurazione è chiamata hertz al secondo o 8 cicli al secondo, questo è noto come la Risonanza di Schumann.  Lo potete verificare.  Negli ultimi anni, dagli inizi del 900 fino agli anni 80 c’è stato  un periodo con 7.8 cicli al secondo.  Questo significa che  ogni secondo la Terra pulsava 7.8 volte.  Direte: non me ne sono accorto!

Si che ve ne siete accorti: il vostro corpo se ne è accorto.  La vostra mente è condizionata a ricevere queste piccole pulsazioni insieme in un unico e conseguente continuum, così si ha l’impressione di non registrarlo, ma ci sono tecniche di meditazione per mettere la mente da parte e concentrarsi per avvertire queste pulsazioni.

 Bene, nell’ ‘86-87 è cominciato a succedere qualcosa di interessante: il numero delle pulsazioni ha iniziato ad aumentare.  Qui siamo a metà  dell’ ’80 e questo è il 1994, quando è stato realizzato questo grafico, sono passate da 7.8 a 8 a 8.2 a 8.3 a 8.6.

Nel 94 erano a 8.6 cicli al secondo.  La Terra pulsa più velocemente.  Il nostro corpo sta tentando disperatamente di armonizzarsi con queste pulsazioni: vuole mantenere la sintonia.  Questa è la ragione per cui vi sembra che il tempo vada più veloce.  Percepite che il tempo è accelerato ma in realtà quello che percepite sono le pulsazioni più veloci del vostro corpo che stanno cercano di accordarsi al pulsare della Terra da 7.8 volte al secondo a 8.6 cicli al secondo.

Questo va bene, ma dove stiamo andando? Quanto  diventeranno veloci questi battiti?

Questo è perché voglio mostrarvi il nostro grafico di alta tecnologia.  Ritorniamo alla nostra potente serie di numeri che governa non solo le proporzioni del nostro corpo e come le foglie si formano sull’albero, i rami e le radici e l’acqua, e le donne e gli uomini e la popolazione, ma governa anche molti dei parametri terrestri, incluso il magnetismo e le frequenze.

Si dovrebbe andare verso il seguente numero intero integro della nostra esperienza. Questo è ciò che le esperienze riportano negli antichi testi.  Tra breve entreremo in un ciclo di 13 Hertz per secondo, il fortunato – o sfortunato – numero 13.  13 cicli al secondo.

C’è qualche domanda?

– Come si  chiamano le pulsazioni del corpo?

Sono misurate in Hertz  e potete costruire lo strumento per misurare le vostre frequenze cellulari di base.  Esistono ottimi strumenti, scanners che possono farlo attualmente  e che vengono usati negli istituti di ricerca.  Tali scanners provengono dalle tecnologie militari, per poter essere usati sul corpo debbono essere molto sensibili.

Così  abbiamo questa sequenza di  risonanze di base che prima era più o meno 7.8 cicli al secondo e ora inizia a crescere.

Come possiamo immaginare c’è un punto in cui questi due parametri convergeranno e forse si incontreranno.  C’è un punto in cui questi parametri si avvicineranno molto, fin quasi ad incontrarsi.  Questo sarà il punto con il magnetismo che comincerà a cadere fino a zero e dove la frequenza comincerà ad aumentare fino a circa 13 cicli al secondo.  Questo piccolo punto innocente del grafico, questo punto, è quello di cui parlano da migliaia di anni  tutti i più importanti sistemi di mia conoscenza: le varie religioni, i testi antichi, le scuole misteriche,  le profezie, i misteri per cui la gente ha dato la vita.  Siamo tutti molto  preoccupati per quello che quel punto significa nella nostra vita e quello che  dovremmo fare per mantenerci mentre ci muoviamo verso quel tempo e quell’esperienza della Terra.  Quel punto  viene chiamato in vari modi ed ha vari significati.  Viene chiamato cambiamento, punto di svolta epocale, negli antichi testi.  E’ il punto a cui si riferiscono i Maya nel loro calendario.  E’ il punto dove  il tempo si ferma e poi inizia di nuovo tutto.  Questo è il punto di inversione dei poli magnetici.  E’ il tempo dell’energia cristica sulla Terra, da un certo punto di vista ed è il punto da cui inizia la New Age, la Nuova era, da un altro punto di vista.

Vi torna fino ad ora? Ecco cosa è successo.

Quanti di voi sanno usare il computer? Fino ad un certo punto molte persone lo sanno usare.  In alcuni disegni del libro si vede che la Terra sta ruotando intorno a questo nucleo.  Abbiamo il polo nord e sud e questi campi magnetici.  Adesso esaminiamo l’aspetto fisico e vi faccio vedere cosa significa.  La rotazione sta  rallentando.  Come geologo non credevo che potesse mai accadere, invece è già avvenuto nella storia, almeno una volta.  Quando il campo magnetico si abbassa significa che la rotazione della Terra sta rallentando.  Sembra che negli ultimi 11 mila anni ci sia stata almeno una volta in cui  la Terra si sia fermata nella sua rotazione per un breve periodo di tempo.  Proprio immobile.  Quello è il punto zero del campo magnetico della Terra  e dopo un breve tempo inizia a ruotare di nuovo ma nella direzione opposta.

Gli Hopi lo hanno registrato e gli Hopi ne parlano: il giorno in cui il sole sorse due volte da due diverse direzioni nello stesso giorno, il giorno più lungo.  E’ successo e sono sopravvissuti, sono sopravvissuti a questa esperienza.

Zacharia Siccin,  nel suo libro, credo che sia “The lost realm”, il Regno perduto, sa questo  e dice che, se la luce di questo proiettore fosse il sole e la Terra si  fermasse per un periodo di tempo, vorrebbe dire che in qualunque luogo si fermasse, quella parte sarebbe illuminata  per un periodo di luce solare più lungo  e l’altra parte no.

Infatti, cercando nei testi trovò nello stesso periodo la parte scura, nei testi peruviani, e la parte luminosa, nei testi biblici. Poiché  dal punto di vista degli israeliti  c’è stato il giorno più lungo, perché il sole non era tramontato per oltre 20 ore  e dal punto di vista peruviano, perché il sole non era spuntato per lo stesso lasso di tempo.  Geologicamente possiamo vedere che 11 mila anni fa è realmente successo.  Alcune aree del pianeta, come il Polo Nord, erano molto calde e ci vivevano animali tropicali che mangiavano cibo tropicale, e  sembra che sia  successo molto velocemente, in un attimo, come dicono i geologi ed è anche riportato nei testi antichi che è successo in un attimo.

Quegli animali del polo Nord, Canada e Siberia, si congelarono completamente e i loro corpi sono tutt’oggi commestibili, una volta scongelati e il contenuto del loro stomaco è sempre commestibile, perché tutto è  avvenuto molto velocemente,.  Si pensava che un processo come  quello avvenisse in centinaia di anni.  Poi si pensava dai 50 agli 80  anni e ultimamente si era arrivati a 30 anni,  Ora, nel 1994 si dice: “ Sì è successo molto velocemente”. Può accadere molto velocemente.  Questa è la descrizione fisica di ciò che sta succedendo.  Sappiamo che è già accaduto, ma quello che, credo, non sia mai successo prima è l’aumento simultaneo delle frequenze delle vibrazioni della Terra proprio mentre tutto questo sta accadendo.  Non trovo  nessun’altra prova che le due cose siano accadute contemporaneamente. Oggi a noi sta succedendo.

Voglio mostrarvi perché questo è importante per il vostro corpo.  Vedremo alcune sequenze incredibili che mostrano il significato e il rapporto tra vibrazione e forma.

Quando la materia è immersa in questa frequenza cosa fa? Cosa succede alle cellule quando sono immerse in una frequenza in aumento?  Non voglio che lo sappiate soltanto da un punto di vista mentale, ma voglio che sappiate cosa succede. Non so cosa vi succederà.  Ma so che è la fine di un ciclo e vedrete accadere cose mai viste prima e voglio che sappiate che non dovrete andare da  qualcuno per capire.  Non dovrete andare da un veggente non dovrete andare da un esperto che vi dica cosa dovrete fare.

Voglio che voi sappiate cosa significa per voi e voglio che vi sentiate  a vostro agio in questo processo.  Sembra che questo meccanismo, che tutto ciò si sia  già verificato prima.

La domanda è: Che cosa lo attiva, che cosa lo mette in moto?

Ve lo mostrerò fra alcuni minuti.  Se volete una risposta adesso, allora vi dico che è una vibrazione, è una frequenza che si è mossa e a cui la terra sta cercando di adattarsi.  Vedrete come un suono può influenzare un pianeta – è incredibile! – e lo potrete constatare  per tante altre cose nella vostra vita.  Ora qui è dove l’argomento diventa molto delicato, a volte difficile, ma molto interessante.

Abbiamo appena descritto quello che successe quando il magnetismo cadde a zero e la frequenza raggiunse un valore limite di circa 13 cicli al secondo.  L’ho descritto geologicamente ed è riportato storicamente.  La definizione biblica per questo momento storico – che non ha niente a che vedere con la religione – voglio veramente  fare una netta distinzione con la religione. La definizione biblica per questo processo è il termine “resurrezione”.  Resurrezione planetaria.

Resurrezione significa semplice-mente vibrazione cosciente della materia.  Cellule, corpo, rocce, pietre e qualsiasi cosa: vibrazione consapevole verso un diverso  stato di spazio dimensionale.  Questo è quello che significa.  Vibrazione consapevole della materia verso un altro stato di spazio dimensionale. Così se credete a quello che dicono e mostrano i testi la Terra si sta muovendo verso un momento molto speciale che potreste considerare come un tempo di resurrezione planetaria. Viene richiesto ai vostri corpi di sintonizzarsi con la Terra in modo che possiate diventare parte di questo processo. La vostra vita quotidiana e le vostre relazioni sono gli strumenti che vi permettono questa sintonizzazione.

(Torna tutto fino a qui?)

Le scuole misteriche antiche lo sapevano e ci  hanno lasciato molte informazioni.  Le scuole egiziane i rotoli del Mar Morto, che  tuttora ci viene impedito di consultare.  Perché? 

Pensavo che fossero rimasti intatti soltanto 15 o 20 rotoli, non avevo capito  invece che sono stati trovati e rimessi insieme più di 20.000 frammenti e ognuno di questi 20.000 frammenti  convalida tutti i libri del vecchio  testamento e la nostra Bibbia, secondo il punto di vista degli Esseni.  Il che significa che esistevano prima del Vecchio Testamento.  Ma sono ben più completi. I nostri testi biblici, la maggior parte delle volte sono stati condensati, rimaneggiati e a volte non sembrano molto significativi, ma se si  leggessero come erano originariamente, questi testi sarebbero veramente molto significativi e aiuterebbero a dissolvere la preoccupazione e la paura relativa a questi accadimenti.

Ci sono molte controversie relative alla nostra capacità di assimilare o meno le informazioni sul cambiamento.  Ciò che potrebbe significare per noi vedere che questo cambiamento è scritto nei testi antichi, con le conseguenti preoccupazioni, è una delle ragioni per cui nell’Agosto 1993, il tribunale Israeliano ha rilasciato una serie di diritti d’autore per  quei rotoli ed ha sancito di non divulgarli.

Così non ci viene permesso di sapere che cosa viene riportato in quei rotoli.  Questo è un frammento del libro biblico di Enoch.  Si tratta di un testo molto affascinante.  Particolarmente dove Enoch parla a suo figlio matusalemme e gli descrive dettagliatamente il processo che  stiamo vivendo anche noi adesso, rifacendosi all’ultima volta che si è  verificato.

E’ veramente molto interessante: descrive nei dettagli quello che succede ai cicli della luna, ai cicli del sole e continua raccontando di quei giorni del cambiamento sulla Terra, quando i frutti non maturavano nel tempo debito.  Finchè si arriva ad un punto in cui la volta celeste si ferma, rimane immobile.  Questo è uno dei misteri.  Cosa fa rimanere immobile la volta del cielo? E’ la terra che non si muove? Questo è il solo modo che mi fa capire perché il cielo sembra star fermo e dopo di  allora il precedente cielo scompare, muore ed un nuovo cielo compare.  Tutto è molto dettagliata – a dire il vero molto noioso –  vedere quello che succede giorno per giorno, mentre la Terra affronta questo cambiamento è un po’ noioso.

Questo libro dei rotoli del Mar Morto, è stato tradotto in molte lingue, fu anche portato ad Alessandria d’Egitto e bruciò nell’incendio della Biblioteca  alessandrina.  Alcune copie però sono state portate in Africa, in particolare in Etiopia, dove alcuni esemplari sopravvissero e  nella metà dell’ottocento, un tedesco di nome Lawrence iniziò a tradurlo,  così anche se con qualche difficoltà si può reperire oggi una traduzione del libro di Enoch e di altri testi biblici che ci fanno vedere la realtà in modo  diverso da quello che ci è stato raccontato.

Le scuole misteriche hanno lasciato i loro insegnamenti alle persone anche perché imparassero come sopravvivere a questo processo.  C’è un insieme di prove che mostrano che quello che conosciamo come Gesù Cristo, non solo studiò ma padroneggiò queste  tecniche non una sola, ma svariate volte.

I testi  tibetani raccontano di un uomo chiamato Isaia, proveniente dalla Terra Santa  di Israele che, per primo non solo studiò ma padroneggiò le tecniche divulgate da Buddha, 500 anni prima e continuò  a studiare e padroneggiare gli insegnamenti della scuola misterica tibetana  e della scuola misterica egiziana e quando – 18 anni dopo tornò a casa sua – disse: ora io e mio Padre siamo Uno.  Questo è il profeta Isaia.  Ci sono molte prove che dimostrano che lui è passato attraverso molte delle stesse esperienze  che hanno affrontato gli altri profeti.

Nelle scuole misteriche si apprende come mantenere il proprio corpo nell’ambiente, proprio l’esperienza che  la Terra sta ora iniziando ad offrirci.  Dandoci così  la possibilità di vedere da dove potrebbero derivare  un certo tipo di interpretazioni sbagliate.

Le scuole misteriche erano edificate su luoghi sacri come  quella di Macho Pichu in Perù, dove molti templi  sono cavità che permettevano di esperimentare quello che state vivendo ora.  In queste cavità c’erano stanze dove si poteva simulare basso magnetismo ed alta frequenza, quindi immergervi  il proprio corpo ed imparare così a rapportarsi con le proprie  emozioni e sentimenti.  Oggi non avete bisogno di andare lì, perché lo state vivendo qui nei templi delle vostre relazioni, i templi della vostra vita.  Le tradizioni tibetane, il Monte Kailash, la montagna più sacra del Tibet, le loro tradizioni sono molto simili a quelle che abbiamo appena descritto attraverso le  quali sono passati i vari profeti e che sono valide tuttora.  Le tradizioni egiziane erano insegnate nelle scuole misteriche all’interno della Sfinge, nelle Piramidi, come vedremo fra poco. Il Monastero sacro in cima al monte Sinai.

Torniamo indietro con le diapositive perché voglio che sentiate bene la sensazione di questi luoghi di potere, luoghi energetici, con fortissime vibrazioni.

 Il luogo sacro di Macho Pichu, Monte Kailash, in Tibet, molto, molto potente, una delle montagne più  belle del mondo, la Sfinge e le scuole misteriche che erano collegate  alla Sfinge.  Sotto la Sfinge, da poco è stata scoperta una camera, o meglio un tunnel.  La scoperta risale all’autunno del  93, ancora non è stata aperta al pubblico.  Le piramidi, ne parleremo tra poco, il monte Sinai è probabilmente uno dei luoghi più puri e sacri dove io sia stato.  Il monastero, l’ambiente circostante e le scuole misteriche che vi erano installate.

Ora voglio che vi rendiate conto che per gli americani non c’è bisogno di andare in giro per il mondo perché abbiamo dietro casa un luogo di grandissimo potere: questo è Behar Caput, nelle Canyion Chaco: è stato definito lo Stone Enge dell’America del Nord.  C’è una tecnologia così sofisticata che non l’hanno creduta possibile fino al 1979.  Non si capiva  come potessero calcolare i cicli solari, non si credeva che fossero in grado di calcolare i cicli solari di 20 – 25 anni e i cicli lunari contemporaneamente, senza usare l’orizzonte come punto di riferimento.  Lo stavano facendo dall’alto nel cielo.  Quando si va a Canyon Chaco si inizia  a vedere non uno ma molteplici luoghi simili a questo.  Questo si chiama Pueblo Bonito, un posto che ha oltre 1200 stanze e 36 diverse grotte, ognuna di misura differente, ognuna sintonizzata diversamente, che davano agli iniziati la possibilità di  immergersi  nei vari campi energetici, addestrando i loro corpi a sintonizzarsi con  questi campi in modo da conoscersi, conoscere le proprie  reazioni in tutto lo spettro vibratorio, in tutti gli estremi.  Ricordatevelo perché dopo parleremo dei vostri estremi, di come reagite agli estremi.

Ora vi voglio mostrare il risultato di una ricostruzione. Secondo voi assomiglia alla tecnologia nordamericana?

Non vi è un esempio simile in nessun’altra parte del mondo.  Vi era una cultura incredibilmente avanzata a Canyon Chaco, nel Nuovo Messico, se potete andare a visitarlo è bene.

Questo è il restauro interno di una grotta dove avvenivano le cerimonie d’iniziazione.  Guardate come sembra egiziano, non sembra davvero nordamericano.

Torniamo per un  attimo in Egitto.  A 90 miglia da Luxor c’è uno dei più misteriosi templi egiziani: il tempio di Osiride o della Resurrezione. Voglio parlarvi un po’ di questo e mostrarvi qualcosa d’interessante.

Osservate la costruzione: questi enormi blocchi di granito messi a incastro: il tutto è  ricavato da un unico blocco.  Purtroppo il tempio sarà fra breve sommerso  dalle acque e non sarà più visibile.  Le acque della diga di Assuan stanno per invaderlo.

Nell’ 87 in questo tempio per la prima volta, si iniziò a percepire cosa insegnavano le scuole misteriche.  Vi voglio mostrare un paio di immagini.

Il governo egiziano e gli egittologi non amano mostrare queste raffigurazioni agli occidentali.  Non amano mostrare queste scene, perché sono scene sessuali e temono una errata interpretazione.  Questa è la  storia di Iside e Osiride che erano marito e moglie.

Noi li chiamiamo “dei”, ma in verità essi appartengono al ciclo precedenteal periodo prima che la Terra affrontasse  il precedente cambia-mento epocale.  Si amavano moltissimo.  Il fratello di Osiride era molto  geloso di lui e lo uccise.  Iside fu sconvolta dalla sua morte, così sconvolta che mise insieme il suo potere e la sua energia femminile di  nascita e di generazione che riportò in vita suo marito Osiride per una notte, così da ricongiungersi a lui come è mostrato qui.

Questo è il ka, lo spirito, come dicono gli egiziani, che veniva dal membro maschile eretto.  Da questa unione nacque il loro unico figlio Horus.  Dopo  Osiride disse: non voglio più vivere qui, ti ho dato un figlio ed io proseguo.  Qui c’è Iside che lo protegge con le sue ali, mentre Osiride sta affrontando il processo che noi chiamiamo resurrezione, infatti questo è il tempio di Osiride, della resurrezione.

Così è come appare oggi.  Non sembra egiziano.  La sua architettura non sembra egiziana.  Qui era nell’87: era pieno di erbacce, sterpaglie, serpenti; non era consigliabile camminarci intorno.  Siccome volevamo visitarlo fu costruito questo piccolo pontile dove si poteva  passare 4 per volta. Quando siamo entrati dentro, guardate cosa abbiamo iniziato a vedere tra queste colonne, tra queste pareti.

Se avete studiato geometria sacra saprete che questo è uno dei  suoi più significativi, potenti, risonanti simboli.  Viene chiamato IL FIORE DELLA VITA.

Se non l’avete studiata, sappiate che questi stessi simboli sono dei misteri di per sé e non sono accessibili a tutti perché non sono di facile comprensione.  Questi simboli non sono né dipinti, né intagliati, né incisi nella parete di granito.  Ma misteriosamente e letteralmente sembrano marcati da un fulmine nella parete di granito massiccio.

Sopra questa cavità sorge un tempio che risale  a 6.000 anni fa.  Se ne deduce che questa cripta è ancora più antica: non si sa neppure chi l’abbia edificata. I testi antichi ci indicano che  qui c’era una scuola misterica, dove sono state lasciate le chiavi della vita e la comprensione dei suoi schemi è un insieme armonico d’informazione in sé stesso. Un sistema d’informazioni a 2 dimensioni: ogni codice di vita che può essere conosciuto, non vissuto, non sperimentato  emozionalmente, ma conosciuto mentalmente si trova in questo disegno.  Da  qui non si vede bene l’intero schema. 

Voglio mostrarvi  come appare veramente.

Qui c’è tutta la geometria sacra.  Per occhi non addestrati, questo è solo è solo un insieme di linee.  In effetti c’è una serie di linee curve  che va in questo verso ed un’altra in quest’altro.  Nella scienza  della geometria sacra ogni unione di queste due linee è chiamata mandorla mistica e rappresenta l’unione del maschile e del femminile su cui torneremo più tardi.  Ora è bene ne abbiate un’idea così quando ne riparleremo già avrete appreso qualcosa. Si tratta di uno schema di informazioni bidimensionale, l’unione del maschile  e del femminile.  In termini occidentali del XX secolo si può dire che  il femminile è il magnetismo  e il maschile è l’elettrico. Informazione elettroma-gnetica: è questo lo schema in cui viviamo.

Se per caso avete seguito dei corsi di geometria sacra già sapete che si inizia a vivere fisicamente in questo modo dal momento che si è concepiti nel ventre materno.  Cominciate  a vivere molto precisamente schemi di geometria sacra già nel ventre.

Oggi non imparerete questo specificatamente,  ma voglio che ne siate consapevoli.  Ho voluto mettere questa pagina di segni di cui non si conosceva bene l’origine.  Questi sono segni massonici, usati dalle antiche scuole misteriche e nessuno  sapeva da dove provenissero, ma ora abbiamo la matrice, la sagoma e siamo così in grado di risalire alla loro origine.

Guardate le sagome, se si sovrappongono i segni, si capisce che sono aspetti del fiore della vita.  Il segno in sé stesso, le linee scure che vediamo  e che abbiamo visto durante la nostra storia, non sapendo da dove provenissero.  Cominciamo ora a capire che erano molto importanti.  Quest’informazione è stata la base per ogni credo di qualsiasi religione conosciuta: la tradizione giudeo-cristiana, indù, musulmana, buddista, tibetana.

Nello studio comparato di forme e suono, cosa  l’umano significa per la vibrazione.

Anche la genetica del nostro corpo sembra usare il fiore della vita come matrice.  Gli amminoacidi – parleremo ancora di amminoacidi più tardi – gli amminoacidi del vostro corpo, ogni amminoacido, come per esempio la lanina, che è questa ed ha una forma specifica.  Finora non si sapeva da dove venissero le loro varie forme, il modo in cui sono rappresentati.

Guardate qui la lunghezza degli schemi di legame agli angoli: tutto sembra essere già definito, quando sono riportati sulla sagoma del fiore della vita.  Glicina: la sua lunghezza e gli angoli,

Leucina,.. si può continuare a farlo per tutti e 20 gli amminoacidi. E si  vedrà comparire sempre questa vibrazione.

Vi voglio mostrare come, perché voglio che lo vediate bene.  Questa vibrazione  è la sagoma, la matrice che governa non solo quello che succede lassù.  Ma va giù, alla base essenziale del nostro materiale genetico.   Voglio che sappiate che potrete pure andare in giro per il mondo in ognuna  delle varie scuole misteriche, in tutti i luoghi sacri da cui vi sentite attratti e fare esperienze varie, ma non ce n’è alcun bisogno, perché la più grande e potente scuola misterica che possiate mai sperimentare è proprio qui, quella che state vivendo e che vi ha portato qui in questa stanza oggi.  E’ di questa che parleremo per il resto dell’incontro.

Questo è qualcosa di molto bello, voglio mostrarvi qualcosa, prima questo e poi uno spezzone di video.  Allora qui c’è il modello concettuale di pensiero sottoposto ad alto magnetismo: la componente elettrica e la componente magnetica.  La frequenza sta aumentando, il magnetismo sta diminuendo.  Perché ce ne interessiamo?  Perché ci interessa questo avvenimento? Se è così importante perché non ne troviamo notizia nel Telegiornale?

Gli scienziati si sono resi conto che queste cose stanno accadendo, hanno notato questi fenomeni, ma non capiscono la profonda  correlazione degli avvenimenti che si stanno verificando. Essenzialmente credono che siamo immuni dagli effetti della caduta del magnetismo e dell’aumento delle frequenze.

Posso farvi una domanda?

Perché quando avete un pensiero, quando avete un sogno, perché questo sogno si può realizzare? Perché si può materializzare nel vostro mondo, se veramente lo volete? Cosa succederebbe se tutti i vostri sogni diventassero veri? La vostra vita diventerebbe molto confusa. Tutte  le vite lo sarebbero, questa chiacchierata sarebbe molto confusa.

Una delle ragioni per cui non succede  è che il pensiero e i sentimenti diventano molto importanti in quest’espe-rienza. La porzione elettrica dell’espe-rienza elettromagnetica: i vostri pensieri sono di natura elettrica, i vostri sentimenti sono di natura elettrica.  Quando avete una sensazione, quando siete distrutti per un rapporto finito o siete in estasi per un nuovo rapporto, questa cosa che chiamate sentimenti, non è altro che informazione elettrica che  pulsa attraverso le cellule, la matrice del vostro corpo.

Il sentimento è  un campo  elettrico: ecco cos’è!

Ora  nel mondo tridimensionale abbiamo sentimenti elettromagnetici; la componente magnetica non è sopra, in questo modo, ma sta sotto 90 gradi e quello che voglio farvi notare è che la componente magnetica dei sentimenti è il collante, è la parte appiccicosa che tiene gli schemi mentali insieme, è la porcheria che vi impedisce di  capire immediata-mente a cosa veramente si riferiscono i vostri pensieri e sentimenti. Vi state muovendo verso uno spazio dove il campo magnetico si allontana e tutto quello che resta è il sentimento; tutto quello che resta è il pensiero.

State ora scoprendo che potete manifestare velocemente nella vostra vita; vi risulta? A molte persone succede.

Dicono che bisogna stare attenti a cosa si pensa perché le cose incominciano a succedere molto velocemente.  Proprio  ora state vivendo nel vostro pianeta, nel vostro soggiorno,  un tempo in cui  i campi magnetici stanno diminuendo gradatamente e voi state avendo un fortissimo accesso a voi stessi,  come conoscenza, senza campi magnetici.

In qualsiasi luogo sacro, nelle stanze, le stanze di risonanza armonica, gli iniziati potevano immergersi in queste stanze e simulare tutto questo. 3000-5000 anni facevano questo e dicevano: quando gli umani vivranno questa realtà, ecco cosa succederà. E ce lo hanno tramandato, ma non è stato ben compreso e ora lo stiamo riscoprendo da soli, possiamo  sempre guardare a ciò che ci è stato lasciato per aiutarci a capire di  che cosa si tratta.

Voglio mostrarvi un video che  collega il tutto.  Questo è un disegno altamente tecnologico della cellula umana.  Dentro c’è tutto, il DNA, il mitocondrio e gli altri componenti, c’è proprio tutto.  Più di ogni altra cosa sembra una ragnatela, una rete a maglie sottili.  Voglio chiamarla griglia e quello che voglio trasmettervi è che una griglia è semplicemente un insieme d’informa-zioni regolarmente spaziato.  Solo questo.  Le cellule del vostro corpo non sono diverse dalle cellule di questa griglia se non nella loro espressione.  Le cellule del vostro corpo sono parte di insiemi di informazioni regolarmente spaziate.  Voi siete legati alla creazione attraverso insiemi di informazioni regolarmente spaziati.  Potete o non potete averlo notato. Potete o non potete esserne consapevoli, in questo modo  siete veramente tutt’uno con la creazione.  Questa è l’unità.  Quello che voi fate influenza la creazione e quello che fa la creazione influenza voi attraverso queste griglie, questi schemi.

Quindi vedete ora da dove provengono questi schemi.  Così ogni cellula del vostro corpo – non importa quale – una singola cellula della pancia per esempio è sintonizzata  con una griglia di informazioni e si esprime come cellula del corpo. Quella stessa cellula è anche sintonizzata agli altri insiemi d’informazione, qui, qui e qui e si esprime nel solo modo che conosce in quella sintonia che potete o non potete vedere nelle cellule  e chiamerete e penserete a questo come a una più alta espressione dimensionale delle  cellule.  Questo è il sé superiore della cellula, il sé superiore della cellula, la più alta dimensione della cellula.  Forse l’espressione della quarta dimensione della cellula, la quinta  espressione dimensionale.

Viviamo in un mondo di griglia su griglia, di insiemi di informazioni regolarmente spaziati tenute insieme da vibrazioni che si manifestano tutte simultaneamente e stanno andando verso un cambiamento, proprio ora.

Avete domande? Alzate la mano! Se avete capito tutto, questo ci aiuterà a capire cosa sta accadendo nel mondo ora.

Qui abbiamo  la quarta densità, la transizione e la terza densità. Siete condizionati.  State vivendo in un insieme d’informazione regolarmente spaziato, chiamato terza dimensione.

Che cosa definisce la tridimensio-nalità? Un  certo magnetismo e certe frequenze.  Il magnetismo sta cambiando, diminuendo, e le frequenze pure stanno cambiando, stanno aumentando, questo non ha più lo stesso significato per voi. Vi state  muovendo verso uno spazio di transizione che vi porterà a questo quassù. Ma prima che ci arriviate c’è un periodo di transizione, di interfaccia,  un tempo in cui tutte e due le  realtà sono presenti contemporaneamente ed ora siamo proprio qui, siete proprio qui.  State vivendo una connessione fra due realtà molto forti. Quante persone sentono che stanno vivendo in due realtà differenti? Come se si fosse fuori della realtà.

Dobbiamo veramente essere straordinariamente forti e potenti per riuscire a integrare queste due realtà anche per 5 minuti e ancor più per 20 anni!

Non so quando tutto ciò sia iniziato. I testi Maya dicono che intorno al 1992 saremmo  entrati in questa dimensione e che tra  il 1992 e il 2012 vivremo in questo interfaccia fra 2 mondi, 2 realtà.  I testi  antichi lo dicono: parlano di voi, di questi tempi storici.  Parlano di voi e dicono: Voi che camminate tra i mondi. Non siete né l’uno né l’altro, ma vi viene richiesto di vivere in entrambi.

I rapporti che voi molto potentemente state attirando nella vostra vita e come vi sentite in base a ciò che questi rapporti vi offrono, sono gli  strumenti che vi servono a sintonizzare i vostri corpi per sopravvivere a questa  esperienza.

Molte persone dicono: No! Voglio  seguire solamente un cammino spirituale.  Ho un lavoro schifoso, un capo cattivo, il matrimonio è  un disastro.  La  transizione fra questi 2 mondi è quello che ci viene chiesto di vivere ora.  Ognuno di noi lo sente in un modo o nell’altro.  Alcuni avvertono  un basso livello di ansietà.  Non sanno da dove viene.  Sentono solo una tensione.

Alcuni dicono che niente funziona più come prima. Quello che fanno ora sembra non avere più significato e non sanno perché o cosa fare.  Alcuni sentono un formicolio interno, una sensazione elettrica che pulsa attraverso il loro corpo e cambia i loro ritmi del sonno.  Sono tutti aspetti per apprendere, sapete.  Voi state sintonizzando il vostro corpo con queste griglie  e state spostandovi gradualmente da questa verso quest’altra. 

I campi magnetici.

Qui è dove l’idea del computer viene  a proposito: l’analogia con il computer. Quando  avete un computer, avete la memoria del computer. Lo spegnete per il fine settimana e andate a casa. Poi tornate il lunedì mattina, accendete di nuovo il computer e tutto  quello che c’era: il sistema operativo, le vostre icone, tutto riappare.

Come succede tutto ciò se avete tolto quel contatto per  tutto il fine settimana.  Perché tute le informazioni sono ancora nel  computer se avete tolto il contatto? La ragione per cui tutto questo è ancora lì è perché, anche se avete tolto il contatto c’è una piccola  batteria messa nel computer dalla fabbrica che da’ una piccola ma continua carica che permette di mantenere al suo posto l’allineamento magnetico.

Quando apparvero i primi IBM ogni 4 anni, più o meno, quando si accendevano, non succedeva niente, perché  le batterie si esaurivano e niente teneva più insieme queste particelle. Quello che si doveva fare era di ricaricare il sistema.

Ora vi mostro il perché dell’analogia.  Mentre la rotazione della Terra decresce, i campi magnetici continuano a diminuire e viene generata una carica  vibrazionale continua: la carica elettrostatica può essere misurata, come è stato rilevato sin dal 1899 a Colorado Sprint.  Questa carica tiene i campi magnetici al loro posto e sta scomparendo velocemente. 

Questo è importante, perché tutto quello che credete su di voi, quello che vi è stato  detto: tutti i vecchi condizionamenti, le vecchie paure, tutti i pregiudizi  di quelli che sono venuti prima di voi, vivono come schemi bloccati nei campi magnetici. I campi magnetici li tengono al loro posto.  Con la caduta di questi campi c’è la possibilità, che state esperimentando proprio ora, di cambiare e sostituire i vecchi schemi. Quando i campi arriveranno al punto zero, i vecchi schemi svaniranno, come  succedeva con le batterie che si esaurivano nel computer. I vecchi schemi non ci sono più e con i campi che iniziano a ruotare di nuovo nuovi schemi devono sostituirli, perché la Terra che riprende a ruotare nella direzione opposta, crea nuovi campi. Si ricrea un nuovo sistema, è come risettare il sistema.  Guardate che bella possibilità avete ora.

Vi è stato finora chiesto di vivere in un mondo di paura, controllo pregiudizi e vi viene ora chiesto di invertire il vostro punto di vista, mentre ancora state vivendo in questo mondo.

Voglio condividere con voi la scelta di essere qui in questa stanza oggi, con una grande  opportunità che vi state dando, perché in qualche modo è un impegno a vivere la vita che sta permettendo la  semina della nuova saggezza contenuta nei nuovi campi magnetici: voi siete la  generazione ponte tra due modi di essere.

Che meraviglioso e potente momento per essere vivi.  Vi viene chiesto di imparare a non aver paura,  vi viene chiesto di imparare a non odiare. Vi voglio mostrare gli strumenti, come le vostre vite  vi aiuteranno a farlo.

State vivendo l’iniziazione delle scuole misteriche e nessuno ve lo ha detto.  Tra poco vi voglio condurre attraverso alcune delle antiche iniziazioni dei vari templi.  E’ un processo molto affascinante: voglio essere molto chiaro perché questa non è  una profezia.  La linea tratteggiata nel libro dice:  Questa non è una profezia.  Tutto ciò è noto fino a questo punto.

Nel momento in cui ci sarà una situazione ideale, noi entreremo nel cambiamento dei tempi con la caduta del magnetismo al punto zero e le frequenze a 13 cicli al secondo.

Quello che io credo possa accadere è che   raggiungeremo uno di questi parametri più velocemente dell’altro e questo cambierà il processo molto rapidamente. Non credo che avverrà con lo stesso ritmo.  Lasciate che vi mostri questo: se prendo una bottiglia d’acqua e dico: Questo è il nucleo liquido della Terra, e cammino attraverso la stanza, l’acqua oscilla e si muove, anche se rallento e mi fermo.  L’acqua  si ferma quando io mi fermo? No, continua a oscillare un po’.  Realisticamente  credo che questo è ciò che state per vedere.  E’ che la Terra si muove  nello spazio e si muove mentre va verso il punto zero.  Non credo  che i campi magnetici oscilleranno una volta, credo che faranno così: due o tre volte.

Come reagiranno le persone?

Immaginate cosa si proverà?

Cosa succede con la luna piena?  Chi di voi lavora in una stazione di polizia o in un ospedale lo sa.  E la luna piena è soltanto una leggerissima sollecitazione in un campo magnetico. Cosa succede se l’intero insieme dei campi magnetici di un pianeta fa così due o tre volte nel giro di poche ore?

Vi dico cosa succederà.  Probabilmente – e voglio essere molto chiaro, non c’è assolutamente giudizio – non c’è un modo buono  e un modo cattivo, né giusto, né sbagliato, di sperimentare tutto ciò.  Quando si verificherà il fenomeno dell’inversione, per la maggior parte degli esseri umani di questo pianeta, probabilmente ci saranno stati così tanti rapidi cambiamenti che non avranno avuto il tempo di  assimilarli.

Cosa succede quando nella vostra vita ci sono così tanti cambiamenti che non riuscite  a governarli? Cosa fate?

Smettete di funzionare!

La maggior parte degli umani andrà probabilmente  e semplicemente a dormire.  Diventerà incosciente durante quel periodo di tempo.  La maggior parte. Ce ne saranno invece altri che avranno imparato e questi vivranno quel periodo in maniera consapevole e saranno molto attivi  nel piantare i semi della nuova saggezza in quei 3 giorni di zona nulla.  La zona nulla dell’elettromagnetismo della Terra.

Se il caso vi ha voluto qui in questa stanza, oggi, sarete fra quelli svegli e non c’è un modo buono o cattivo di farlo, non c’è un modo giusto o sbagliato.  La maggior parte delle persone non deve neanche sapere quello che state apprendendo voi qui, perché la loro vita è al limite della sopravvivenza. La loro vita è piena di dolore e stanno cercando di vivere giorno per giorno.

Vi voglio mostrare lo schema di un ologramma e vi voglio mostrare perché quest’ologramma è così potente.  Perché nello schema oleografico di consapevolezza solo pochi imparano, ma tutti ne traggono beneficio.

Se poche persone possono iniziare a pensare diversamente, tutto l’insieme ne sarà influenzato e tutto l’insieme si muoverà verso il cambiamento ed è per questo  che la nostra vita ora è così importante. Ogni volta che imparate a modificare  il vostro punto di vista – anche solo di poco – tutto l’insieme ne viene beneficiato in qualche modo.  Non è necessario che 6 miliardi e mezzo di persone cambino perché il tutto  cambi.

Lasciatemi fare un esempio. Lasciatemi raccontare una storia:

Tom Canyon, un buon amico mio che ha scritto il libro: stati del cervello racconta una storia di alcuni esploratori spagnoli che, circumnavigando l’Africa per raggiungere nuovi continenti, arrivarono in una baia dove nessun uomo bianco aveva mai approdato prima di allora.  Lasciarono le loro navi al largo e con barche a remi raggiunsero la spiaggia e furono accolti dallo sciamano della tribù che  non aveva  mai visto – prima di allora – un uomo bianco. Lo sciamano gli chiede:

– Da dove venite?

Essi risposero:

–          Veniamo da un paese lontano, con quelle barche grandi laggiù, che abbiamo lasciato e abbiamo poi usato queste piccole barche per arrivare qui a terra. 

Lo sciamano guardò da dove avevano indicato e chiese:

–          Quali grandi barche?

E loro risposero:

–          Quelle barche laggiù, con le vele dispiegate.

E lo sciamano:

–          Non riesco a vederle! Proprio non le vedo!

            Non riusciva a vederle perché erano oltre la sua struttura di riferimento.  Non riusciva  a riconoscere gli schemi che stava guardando.  Non le aveva mai viste prima e non sapeva come tradurre quegli schemi.  Voi fate lo stesso e ve lo avvalorate.  E’ incredibile ma è vero.  Non ci volle molto tempo comunque prima che lo sciamano dicesse:

– Sì, se uso i miei occhi un po’ diversamente, mi sembra di iniziare a vedere qualcosa laggiù.

E iniziò a vedere le navi e qui arrivò la parte più interessante.  Poco dopo l’intera tribù, anche quelli che non erano con lo sciamano sulla spiaggia, cominciarono a vedere  le barche, anche senza aver vissuto l’esperienza direttamente.  Perché? Perché riuscivano a vederle? Possiamo chiamarla: Risonanza Collettiva.

Una volta che una persona fa un’esperienza, tutti gli altri, in qualche modo usufruiscono della stessa.  Tutto quello che si deve fare è sintonizzarsi.  Quale fu il dono dell’essere  di riferimento? L’essere universale che è venuto nel nostro  mondo e che noi chiamiamo Gesù. Qual’ è stato il suo dono?

Quand’ero piccolo mi insegnarono che il suo dono fu morire per i miei peccati. Ma tutto ciò non aveva alcun significato per me.  Perché mai egli sarebbe dovuto morire per qualcosa che non avevo ancora fatto?

Cominciamo ora a vedere che prima di tutto ci hanno detto che è morto: e proprio qui sta l’errore. Gesù è l’uomo che non è mai morto. Perché se fosse morto il suo messaggio sarebbe andato perduto.  Lui resuscitò e ciò è molto diverso dal morire.  E facendo questo consapevolmente lo ha impiantato nelle vostre griglie.  E’ stato il primo a farlo.

Qualcuno doveva farlo per permetterci di esperimentarlo.  E’ stato il ponte vivente.  Così come  lo sciamano è stato il ponte vivente che vide cose nuove  e le impiantò poi nella sua tribù in modo che tutti potessero raggiungerle.  Qualcuno doveva farlo per primo: questo è stato il dono.  Il dono è stato la sua vita e che cosa la sua vita ha ancorato nella nostra matrice consapevole e non la sua morte.  Stiamo tutti vivendo questo processo in questo momento.  Abbiamo l’occasione, semplicemente cambiando il nostro punto di vista di affrontare le situazioni che si presentano nella nostra vita, ancorandole a una nuova saggezza, dentro una nuova struttura, dentro il nuovo mondo che sta arrivando.

Credo che sia una possibilità molto forte.  Certamente unica sotto tutti i punti di vista.

I campi magnetici, che normal-mente hanno mantenuto insieme questi schemi, stanno calando per permetterci di avere accesso alle nostre cellule, un  accesso interiore, per darci la possibilità di cambiare.

Voglio mostrarvi una parte di un video di Hans Jenni.  Conoscete il suo lavoro?  All’inizio degli anni 40  sviluppò una serie di tecniche che sono diventate  una scienza chiamata Cimetica che è semplicemente la relazione tra suono e forma. Voglio mostrarvi delle illustrazioni, uno spezzone di video su cosa succede quando proiettate il suono dentro un mezzo diverso e lo schema che ne risulta.  Voglio che vediate da questo che. Per ogni suono c’è uno schema ripetibile, prevedibile, invariato. Quando cambiamo il suono cambia anche lo schema, se si ripete il suono lo schema si ripete. Vediamo il video.

Quello che state vedendo sono piccole particelle di sostanza secca che  rispondono alle vibrazioni.  Questo suono è appena percettibile; qualcuno può a malapena sentire questo suono.

Potete sentire questo ora.  Potete sentire questo? Quando la frequenza  cambia, anche lo schema cambia. Qui  viene usata sabbia e lycopodium.  Il lycopodium si muove verso il centro  del campo e prende forme circolari, la sabbia forma delle linee.  Ogni materia  ha un modo speciale di comportamento.  Guardate la semplicità. Guardando  da vicino i piccoli granelli appare come un gran caos,, sembra che non abbia  nessun significato.  Ma se si guarda il disegno da lontano c’è un ordine.  Il lycopodium da solo forma una figura, transizione verso una forma mobile che ruota vorticosamente e poi si torna di nuovo alla figura.

Le figure di sabbia rappresentano onde fisse ma ora possiamo anche osservare onde in movimento.  Quello che succede è che ci sono due onde che interferiscono.  I temi che interferiscono si allineano, ogni particella segue un suo ordine particolare. Osservando la figura ingrandita, le particelle ruotano.  L’area si definisce dalla rotazione delle particelle.  Se guardate senza sapere che cosa è, vi può sembrare di guardare dentro un telescopio e osservare lo spazio.

Cosa spinge le  nostre galassie?  Cosa guida il nostro sistema solare? Cosa  guida la rotazione terrestre prima di tutto? La risposta a una vibrazione. 

Gli antichi ci dicono che questa vibrazione è cambiata, dicono che stiamo vivendo in un sogno e che il sogno è appena cambiato.  La Terra sta rispondendo a un’inversione di frequenza.  Ora si producono due nuove frequenze.  Le figure oscillano in avanti e indietro.  Sorge una domanda: quando il vostro cuore batte, cosa spinge il vostro cuore  a pulsare?

Cosa spinge il vostro sangue a pulsare attraverso il vostro corpo? Cosa  spinge la Terra a pulsare da 7.8  cicli al secondo a 8.6.

E’ sintonizzato con qualcosa! Vedrete come  state vivendo un circuito sacro.  E questo circuito sacro sta cercando di trovare una nuova sintonia.  Voglio che ora vediate che questa è una griglia di un insieme di informazioni, regolarmente spaziato, tenuto al suo posto dalle vibrazioni.  Viviamo in un mondo  di griglia, sopra griglia, sopra griglia,  che permettono alla materia di formare legami, alle cellule di unirsi agli atomi di formarsi e tenersi insieme in legami geometrici che permettono  le nostre esperienze.  Cosa tiene queste griglie al loro posto? Suono, su suono, su suono! Il suono sta cambiando e la Terra deve cambiare.  Non è interessante? Un insieme di notizie molto interessanti.

Voglio che sappiate perché tutto quello che avete appena visto è molto significativo.  Quello che  avete visto sono vibrazioni sintonizzate con schemi di materia e vi è  stato dimostrato, attraverso qualcosa di visibile, ma  le vibrazioni si sintonizzano con schemi di materia anche in un mezzo che non si può  vedere.  Quando avete una sensazione su qualcosa questa è vibrazione.

Quando avete paura, per esempio,  nella nostra cultura la paura ha molte maschere di cui non siete magari  nemmeno consapevoli.  Alcune sensazioni a volte non sono nemmeno vostre.  Vedrete come state vivendo gli schemi di altre persone solo perché siete sintonizzati con le griglie connesse a queste persone.  Non sono assolutamente i vostri schemi.  Vedrete  come il semplice cambiamento del punto di vista possa modificare queste griglie ed è quello che state facendo come iniziati in questo processo di iniziazione collettiva  che altro non è se non uscire fuori dagli schemi altrui.  Se avete una paura che avete lì da 20, 30, 50 anni, c’è uno schema che è racchiuso nelle cellule del vostro corpo e  vedrete in seguito  che questo ha un significato per la vostra genetica, significa qualcosa per il vostro sistema immunitario.  State imparando il dono della tecnologia interiore che vi permette di sintonizzare diversamente il vostro corpo, e non avete bisogno di niente.  Non avete bisogno di cristalli, né di dispositivi elettromagnetici o di medaglioni particolari che allontanano i raggi elettromagnetici.  Potete imparare ad usarli per divertimento ma non ne avete bisogno. 

(Non ho badato a spese quando ho messo insieme questa presentazione!)  Questa è una delle diapositive che preferisco perché qui sono addirittura riuscito a catturare il dito di Dio lassù, in cima nell’angolo (risate). E siccome non succede spesso ho pensato di farvelo vedere oggi.

Voglio mostrarvi qualcosa di molto interessante che collegherà le fasi cerebrali a quanto dirò in seguito.  Questa serie di immagini sono state realizzate su un computer molto grande dell’Università di Bolder, in Colorado, negli anni 80.

Un gruppo di scienziati stava lavorando insieme e si pose la domanda  di quanta materia ci fosse nell’universo all’inizio e subito dopo l’inizio.  Si resero conto che non se ne sapeva niente e che ne avevano solo un’idea molto relativa.  Così tradussero la loro idea relativa in un’equazione, un’equazione matematica.

Essi dissero: “Cerchiamo di vedere i primi momenti dopo la creazione, vediamo cosa succede in quest’equa-zione”.

Ed ebbero un’intuizione abbastan-za giusta: scoprirono – e si può vedere andando dall’alto in basso – ammassi di materia che cominciano a svilupparsi e spazi vuoti qua e la.  Quello che iniziarono a scoprire è che il 90% del nostro universo sembra mancante.  Poterono far riferimento solo al 10%  del nostro universo.  Molto interessante. 

Questa  è un’altra cosa che è successa proprio dopo il Natale del 94, quando  il telescopio dell’Hable stava cercando una spiegazione a un qualcosa  che è stato definito con due parole che non dovrebbero essere insieme, che non hanno nulla a che vedere una con l’altra:

Luce / Scura (Dark Light)

Non si dovrebbero usare questi due termini insieme nella stessa frase.  Quello che credono è che quando si guarda la via lattea o qualsiasi altra galassia spiraliforme si vede qui la galassia  e lì ci sono spazi vuoti, dove però sembra che stia succedendo  qualche altra cosa.  Qui c’è una massa che non si è in grado  di spiegare in alcun modo.

Quello che succede probabilmente è che queste  stelle sono così vecchie che non si riesce nemmeno a vederle, pur mantenendo ancora la loro gravità e la loro massa. Hable l’avrebbe potuto vedere. Hable non fu in grado di vederle e  quando tornò indietro disse che non c’era niente. Non c’era niente di quello che l’Hable era stato addestrato a  vedere, c’era solo materia scura, luce scura.

Così il problema per gli scienziati e gli astrofisici è che il 90% della creazione non può essere spiegato entro un periodo relativamente breve dopo che la creazione ha avuto inizio: questo è il problema che si pone ora.  Contemporaneamente gli scienziati della vita, i biologi, che studiano le fasi cerebrali e altri scienziati che hanno comunque a che fare con il funzionamento del cervello hanno tirato fuori  alcuni anni fa la teoria, che forse già conoscete,  che il 90% del cervello umano essenzialmente non viene utiliz-zato.  Usiamo soltanto il 10% del nostro cervello.

Ci sono tante teorie di come viene utilizzato il 90%  del cervello che non si usa.  Per esempio se una parte del cervello è danneggiata la restante  parte lo rimpiazza.  Sì succede questo in qualche modo.  Vi pongo una  domanda: quali parametri i biologi e quali parametri gli astrofisici hanno mancato di considerare nei nuovi modelli?  Cosa non  stanno considerando ora?  Cosa è?  C’è una risposta: le frequenze.  Sì, sono le frequenze che non stanno tenendo presente.  Questo è il 10% del cervello che viene  usato, questo è il 90% che non viene usato, quello che non hanno considerato è la dimensionalità perché la dimensionalità non è ben capita dalla fisica occidentale, non è stata compresa nel giusto senso finora. Quello che stanno iniziando a comprendere è quello che la fisica dei quantum ci sta permettendo di arguire nell’astrofisica e cioè:

Poco dopo l’inizio della creazione il 90% di  questa creazione accelerò così velocemente la sua frequenza la sua vibrazione da andare oltre quello che chiamiamo mondo tridimensionale.  E’  là, sta  solo vibrando in una zona in cui non ci aspettiamo di vedere succedere  qualcosa.

Qui c’è il cervello, interfaccia verso stati, spazi dimensionali superiori. Perché quello che ora gli scienziati stanno supponendo è che forse il 90% del cervello umano che non usiamo è sintonizzato con quel 90% di creazione e che pur potendo infatti usare il 100% del nostro cervello, ne usiamo soltanto il 10%, che siamo abituati a considerare, proprio come facciamo per il 10% della creazione in cui viviamo, cioè il nostro mondo tridimensionale che percepiamo.

Questo è il nostro concetto di dimensionalità.  Nell’istante  in cui la creazione iniziò, e qui al posto della cellula umana immaginiamo una massa di universo, il 90% prese a vibrare  così velocemente che entrò in sintonia con questa griglia, o con questa, o con quest’altra griglia.  Ma non fu più in sintonia con questa griglia, quella della terza dimensione, quindi consapevolezza come frequenza.

Cominciarono a sospettare qualco-sa i biologi dell’Istituto di Ricerche di Stanford a St. Francisco al Motorola Inst. Quando cominciarono a studiare non tanto gli schemi riguardanti il sonno ma i fenomeni riguardanti il channaling, le vere canalizzazioni, le canalizzazioni consape-voli.  Durante i processi di canalizzazione, le persone erano collegate a dei macchinari.  Vi voglio mostrare qui una mappa delle fasi cerebrali secondo una definizione che ne fa la scienza occidentale.

Questo è come definiamo gli stati del cervello.

Scoprirono che coloro che canalizzano informazioni in realtà iniziano a farlo in stato di veglia e non solo  in alfa o beta e che probabilmente è la fase in cui la maggior parte si trova ora.  Però se fate una pausa e vi accingete a dormire, forse entrate in  interalfa, siete  ancora svegli ma pur sempre rilassati.  Queste fasi sono misurate in onde, in hertz, ciclo per ciclo.  Così in stato di sonno profondo, in rilassamento la fase delta può misurare da 1,5 a 4 vibrazioni al secondo.  Teta è da 4  a 8 vibrazioni al secondo. Alfa è da 8 a 12 vibrazioni.  Quello che trovarono durante le canalizzazioni fu sconcertante per i ricercatori dell’università di Stanford, che ancora se ne stanno occupando.

Noi ci troviamo abitualmente in fase di veglia, poi, per esempio andiamo a casa e ci rilassiamo, guardiamo la TV, facciamo meditazione o qualsiasi altra cosa, entrando così in un’altra fase.

Invece chi fungeva da canale  di trasmissione era attivo simultaneamente non solo qui o qui o qui ma in tutte queste fasi, era sveglio in quella che chiamiamo stato di rilassamento e in quella del sonno profondo, era sveglio in fase teta, era sveglio in alfa in beta, in beta alto e in K complesso e in super beta alta.. Come  quando si sta affrontando un problema e in un batter d’occhio si ha un’intuizione in cui ci si sente totalmente in contatto con la creazione e poi tutto sparisce: questo è lo stato super beta alto.

Trovarono quindi che questi soggetti erano attivi in tutte queste fasi e si chiesero come questo fosse possibile. Io credo che quello che i canalizzatori stanno mostrando ora funzioni come esempio, come espressione del tipo di consapevolezza verso cui ci stiamo muovendo, che non ha ancora un nome.  Avete un nome per questo?  Si tratta di realtà simultanea di quello che sta accadendo in questo momento nel nostro mondo: realtà simultanea di tutti questi stati dimensionali. Questo ha una profonda applicazione nelle terapie in termini di persone che  sono capaci di sintonizzarsi con specifiche realtà, una delle quali è quella che stiamo affrontando ora. Definita da un  certo magnetismo e da certe frequenze: 7.8 e 8.6  cicli al secondo, qualsiasi siano gli attuali valori del magnetismo.

Voglio mostrarvi una cosa molto interessante: guardate qui!

Parliamo ora della fase di veglia tra 12 e 23 cicli al secondo in cui si  dice che siete svegli se vibrate, se siete sintonizzati con questa risonanza ma, per definizione, anche se gli scienziati non credono che stia succedendo qualcosa, per definizione la Terra, che è tradizionalmente intorno a  7.8 cicli al secondo, la Terra è stata addormentata, è stata in uno stato di profondo rilassamento, di autocura, negli ultimi 200.000 anni.

Così mentre stiamo andando incontro la cambiamento dei tempi  e ci svegliamo a 13 cicli per secondo, saremmo appena in fase di veglia ci staremmo appena svegliando,  questo è quello che i testi antichi e le tradizioni orientali ci hanno detto per anni. State dormendo e cominciate a svegliarvi.

Per nostra propria definizione possiamo dimostrare  che la Terra sta cominciando a risvegliarsi e tutte le forme viventi che vivono sulla  terra e che sono sintonizzate con la Terra,  partecipano a questo risveglio.

Cervello – cellule.  Bene,  quando eravamo a scuola ci è stato detto che le cellule del nostro corpo si deteriorano e invecchiano, così come il sistema immunitario, il metabolismo e tutte le funzioni regolatorie.

Voglio fare ora un distinguo  tra invecchiamento e deterioramento.  Voglio farvi una domanda e avrete la risposta a fine giornata.: Fra 20 minuti saremo più vecchi di quanto eravamo 20 minuti fa? Ve ne preoccupate particolarmente? No, perché non ci si  deteriora in 20 minuti.  Perché allora ci deterioriamo mentre invecchiamo?  Dobbiamo proprio farlo? No.  Quello che state per scoprire è che sempre c’è una scelta.  La morte sta diventando una scelta, il deterioramento sta diventando  una scelta.  Non c’è nessuna ragione per cui questo debba succedere, anche se ci è stato detto per anni e ora siamo in grado di dimostrarlo.  Credo che questa sia un’informazione più che strabiliante.  Tutte le risposte sono nelle condizioni ambientali esterne: siamo condizionati!

 Noi diciamo  che il cervello regola tutte le cellule del nostro corpo. E’ vero, il cervello regola le cellule del nostro corpo, ma non è tutto.  Il cervello non potrebbe mai farlo da solo. Il cervello ha una pulsazione; a cosa è sintonizzato il cervello? Deve essere sintonizzato con qualcosa? E ancora, gli antichi testi lo hanno detto, è riportato nei testi Veda, in quelli riportati nelle piramidi, in quelli Maya e  nel sistema di credenze e negli stili di vita dei popoli indigeni.

Quello che ci hanno detto è che il nostro cervello è sintonizzato con il nostro cuore e fino a due anni fa non sapevamo che cosa significasse.

Due anni fa, nel Nord della California Al Hard M… Institute, si iniziò a convalidare matematicamente questa relazione, al relazione cuore-cervello-cellule.  Tra il cervello  e il cuore e le cellule, c’è un circuito di risonanza sintonizzata.

Quando il cuore batte, il suo battito corrisponde a qualcosa? Con cosa è sintonizzato? Deve essere sintonizzato con qualcosa? Non può lavorare da solo?

Quello che scoprirono è che il cuore è sintonizzato con la Terra ed è  quello che i popoli indigeni ci hanno detto per tanto, tanto tempo.  C’è un collegamento tra noi e il nostro pianeta e il modo in cui ci sentiamo riguardo al nostro pianeta-madre. Esiste quello che viene chiamato: il circuito sacro.

Parte II

segue

Cominciarono a sospettare qualcosa i biologi dell’Istituto di Ricerche di Stanford a St. Francisco al Motorola Inst. Quando cominciarono a studiare non tanto gli schemi riguardanti il sonno ma i fenomeni riguardanti il channaling, le vere canalizzazioni, le canalizzazioni consape-voli.  Durante i processi di canalizzazione, le persone erano collegate a dei macchinari.  Vi voglio mostrare qui una mappa delle fasi cerebrali secondo una definizione che ne fa la scienza occidentale.

Questo è come definiamo gli stati del cervello.

Scoprirono che coloro che canalizzano informazioni in realtà iniziano a farlo in stato di veglia e non solo  in alfa o beta e che probabilmente è la fase in cui la maggior parte si trova ora.  Però se fate una pausa e vi accingete a dormire, forse entrate in  interalfa, siete  ancora svegli ma pur sempre rilassati.  Queste fasi sono misurate in onde, in hertz, ciclo per ciclo.  Così in stato di sonno profondo, in rilassamento la fase delta può misurare da 1,5 a 4 vibrazioni al secondo.  Teta è da 4  a 8 vibrazioni al secondo. Alfa è da 8 a 12 vibrazioni.  Quello che trovarono durante le canalizzazioni fu sconcertante per i ricercatori dell’università di Stanford, che ancora se ne stanno occupando.

Noi ci troviamo abitualmente in fase di veglia, poi, per esempio andiamo a casa e ci rilassiamo, guardiamo la TV, facciamo meditazione o qualsiasi altra cosa, entrando così in un’altra fase.

Invece chi fungeva da canale  di trasmissione era attivo simultaneamente non solo qui o qui o qui ma in tutte queste fasi, era sveglio in quella che chiamiamo stato di rilassamento e in quella del sonno profondo, era sveglio in fase teta, era sveglio in alfa in beta, in beta alto e in K complesso e in super beta alta.. Come  quando si sta affrontando un problema e in un batter d’occhio si ha un’intuizione in cui ci si sente totalmente in contatto con la creazione e poi tutto sparisce: questo è lo stato super beta alto.

Trovarono quindi che questi soggetti erano attivi in tutte queste fasi e si chiesero come questo fosse possibile. Io credo che quello che i canalizzatori stanno mostrando ora funzioni come esempio, come espressione del tipo di consapevolezza verso cui ci stiamo muovendo, che non ha ancora un nome.  Avete un nome per questo?  Si tratta di realtà simultanea di quello che sta accadendo in questo momento nel nostro mondo: realtà simultanea di tutti questi stati dimensionali. Questo ha una profonda applicazione nelle terapie in termini di persone che  sono capaci di sintonizzarsi con specifiche realtà, una delle quali è quella che stiamo affrontando ora. Definita da un  certo magnetismo e da certe frequenze: 7.8 e 8.6  cicli al secondo, qualsiasi siano gli attuali valori del magnetismo.

Voglio mostrarvi una cosa molto interessante: guardate qui!

Parliamo ora della fase di veglia tra 12 e 23 cicli al secondo in cui si  dice che siete svegli se vibrate, se siete sintonizzati con questa risonanza ma, per definizione, anche se gli scienziati non credono che stia succedendo qualcosa, per definizione la Terra, che è tradizionalmente intorno a  7.8 cicli al secondo, la Terra è stata addormentata, è stata in uno stato di profondo rilassamento, di autocura, negli ultimi 200.000 anni.

Così mentre stiamo andando incontro la cambiamento dei tempi  e ci svegliamo a 13 cicli per secondo, saremmo appena in fase di veglia ci staremmo appena svegliando,  questo è quello che i testi antichi e le tradizioni orientali ci hanno detto per anni. State dormendo e cominciate a svegliarvi.

Per nostra propria definizione possiamo dimostrare  che la Terra sta cominciando a risvegliarsi e tutte le forme viventi che vivono sulla  terra e che sono sintonizzate con la Terra,  partecipano a questo risveglio.

Cervello – cellule.  Bene,  quando eravamo a scuola ci è stato detto che le cellule del nostro corpo si deteriorano e invecchiano, così come il sistema immunitario, il metabolismo e tutte le funzioni regolatorie.

Voglio fare ora un distinguo  tra invecchiamento e deterioramento.  Voglio farvi una domanda e avrete la risposta a fine giornata.: Fra 20 minuti saremo più vecchi di quanto eravamo 20 minuti fa? Ve ne preoccupate particolarmente? No, perché non ci si  deteriora in 20 minuti.  Perché allora ci deterioriamo mentre invecchiamo?  Dobbiamo proprio farlo? No.  Quello che state per scoprire è che sempre c’è una scelta.  La morte sta diventando una scelta, il deterioramento sta diventando  una scelta.  Non c’è nessuna ragione per cui questo debba succedere, anche se ci è stato detto per anni e ora siamo in grado di dimostrarlo.  Credo che questa sia un’informazione più che strabiliante.  Tutte le risposte sono nelle condizioni ambientali esterne: siamo condizionati!

 Noi diciamo  che il cervello regola tutte le cellule del nostro corpo. E’ vero, il cervello regola le cellule del nostro corpo, ma non è tutto.  Il cervello non potrebbe mai farlo da solo. Il cervello ha una pulsazione; a cosa è sintonizzato il cervello? Deve essere sintonizzato con qualcosa? E ancora, gli antichi testi lo hanno detto, è riportato nei testi Veda, in quelli riportati nelle piramidi, in quelli Maya e  nel sistema di credenze e negli stili di vita dei popoli indigeni.

Quello che ci hanno detto è che il nostro cervello è sintonizzato con il nostro cuore e fino a due anni fa non sapevamo che cosa significasse.

Due anni fa, nel Nord della California Al Hard M… Institute, si iniziò a convalidare matematicamente questa relazione, al relazione cuore-cervello-cellule.  Tra il cervello  e il cuore e le cellule, c’è un circuito di risonanza sintonizzata.

Quando il cuore batte, il suo battito corrisponde a qualcosa? Con cosa è sintonizzato? Deve essere sintonizzato con qualcosa? Non può lavorare da solo?

Quello che scoprirono è che il cuore è sintonizzato con la Terra ed è  quello che i popoli indigeni ci hanno detto per tanto, tanto tempo.  C’è un collegamento tra noi e il nostro pianeta e il modo in cui ci sentiamo riguardo al nostro pianeta-madre. Esiste quello che viene chiamato: il circuito sacro.

Ognuno di voi vive questo circuito tutti i giorni della propria vita il circuito cellule – cervello—cuore—Terra.  Siete sintonizzati.  Le cellule del nostro corpo sono sintonizzate con il vostro cervello, che è sintonizzato col vostro cuore , che è sintonizzato alla Terra.

Vi domandate: Ma perché siamo sempre sintonizzati  con questo circuito?

Prendiamo una  roccia: a qualsiasi cosa sia sintonizzata la Terra, questa roccia lo è pure: è sempre in risonanza con la Terra.  La roccia è sempre in piena consapevolezza, ma la roccia non ha scelta.  La roccia non ha il libero arbitrio. Voi avete  la possibilità, attraverso le vostre emozioni, attraverso le relazioni della vostra  vita, di generare gli schemi di interferenza che vi impediscono di avere il circuito sintonizzato automaticamente.

Ve lo voglio mostrare.

Qui c’è che quando il cuore parla alla Terra, e qui si  vedranno gli echi dell’elettrocardiogramma nella griglia della Terra. Questo è il lavoro elaborato dall’Hard M… Institute.  Vi voglio mostrare come funzionano un paio di grafici. Quello più in basso è quello delle pulsazioni elettromagnetiche della Terra.  Così qui ci sono i battiti del cuore della Terra. Quello che vedete qui è 0 cicli al secondo; qui è 8 cicli al secondo.

Abbiamo detto che la Terra è attestata ora tra 7.8 e 8.6, più o meno in questo punto.

Il secondo dall’alto è il battito del cuore della stessa persona, non il battito del cuore che sentite con le vostre orecchie, ma il  battito elettromagnetico di quello stesso cuore. Guardate cosa fa!

Voglio porre in rilievo due cose per il cuore e la Terra.  Ogni volta che c’è un picco qui, c’è un picco anche qua.  Tutte le volte che c’è un avvallamento qui c’è un avvallamento anche qua.  Posso mostrarvi la stessa cosa anche qui giù, ma non so se si vede bene. Non è molto a fuoco.

Qui c’è il cuore, qui c’è la Terra.  Ogni volta che c’è un picco qui, c’è un picco qua, se c’è un picco, c’è un picco, se c’è un avvallamento, c’è un avvallamento.

La cosa interessante è che la Terra è solo capace di tenere questa sintonizzazione fino a circa 8 cicli per secondo e poi la perde, mentre il cuore umano è capace di mantenere la sintonizzazione eccezionalmente fino a 16 e 24 cicli al secondo.  Cosa sta succedendo? Le persone sotto esame in quel momento stavano sentendo quello che in quel momento erano capaci di generare come sentimento d’amore, quello che per loro significava amore, in quel momento, è relativo, cambia, quello che stavano vedendo è che localmente la Terra rispondeva a quello, gli alberi del luogo rispondevano a quello, anche le piante rispondevano, perché facevano la stessa cosa sia gli alberi che le piante.  C’era una  relazione a doppio senso: non solo la persona rispondeva alla Terra, ma anche la Terra rispondeva alla persona,

La cosa interessante è questa, cioè che quando questi rilevamenti sono stati fatti nel novembre del 92, la Terra non poteva mantenere una frequenza superiore a questa, ma l’uomo poteva, l’essere umano poteva.  La Terra sta imparando da noi, così come noi impariamo dalla Terra. E’ stata la prima volta che sono riusciti a misurare che veramente succede ciò, che esiste questa relazione, questo circuito.

Ecco qua cosa  succede: c’è risonanza e potere della creazione.  Centro dell’universo, centro galattico, centro delle stelle, centro planetario, centro del cuore, centro del cervello, centro cellulare.

C’è un circuito e voi siete parte di questo circuito.  Le vostre cellule sono sintonizzate a qualcosa: il vostro cervello.  Il vostro cervello è sintonizzato con qualcosa: il vostro cuore, il vostro cuore è sintonizzato con la Terra e la Terra è sintonizzata con qualcosa: è sintonizzata con la stella più vicina che è il nostro sole.

Per quanto riguarda il sole, ho detto all’inizio che sta andando incontro a un cambiamento del suo campo magnetico, e la Terra sta provando a rispondervi.  La nostra stella, il nostro sole è sintonizzato con qualcosa: i nostri scienziati hanno rilevato un raggio, che hanno chiamato raggio di sintonizzazione da José Arguelles, proveniente dal centro della Via Latttea.

Avete visto prima che ogni volta che c’è un cambio di vibrazione, la materia deve rispondervi: lo avete visto.  Così, se questa vibrazione varia, ogni componente di questo circuito deve variare, deve farlo.  Se la Terra si sta muovendo attraverso una diversa  vibrazione, e questa luce è la vibrazione,  essa deve cambiare per rispondervi.

Voglio fare una domanda: Come può cambiare la Terra? Come può la Terra cambiare il suo modo di esprimersi?

Sospendendo la sua attività.

Infatti il solo modo che la Terra conosce, per adattarsi alla nuova vibrazione è quello di cambiare la sua forma. In che modo può la Terra cambiare forma?

Ci sono 12  placche multi-tettoniche, che scivolano in continuazione lungo la sua superficie e stanno rispondendo al suo nuovo tono.  C’è un nuovo tono nella creazione.

La Terra ha bisogno di cambiare la sua forma per adattarvisi.  Lo vuole.  Di questi tempi ci sono persone che credono che, visti i progressi tecnologici, si possano costruire macchinari che impediscano alla Terra di prendere una nuova forma e pensano anche che si possano costruire macchinari che  impediscano alla Terra di entrare in questo processo.  Non capiscono. Pensano che dietro questi cambiamenti ci sia qualcosa di sbagliato.  Pensano che, siccome si stanno verificando questi cambiamenti, ci deve essere qualcosa che non va, perché non capiscono i termini del processo: è il loro cammino! Non c’è niente di sbagliato nel loro cammino.  Quello che stanno imparando è che  anche loro sono parte della creazione.  Non credo che saranno in grado di costruire un macchinario che possa fermare questo, credo che arriveranno a comprendere che non è il caso di farlo.

Il governo sa che questo sta accadendo e pensano che sta accadendo qui, pensano che avvenga qui, pensano di costruire dei bunker di cemento, di starci dentro qualche giorno e poi uscire quando tutto è passato.  Non capiscono che sta avvenendo qui dentro a causa della risonanza.  Tutto ciò non viene compreso fino in fondo  dalla tecnologia occidentale.

Questo circuito è qui: il circuito sacro in cui stiamo cercando di vivere.  Esso esiste.  Come mai non vi siamo sempre sintonizzati?  Che cosa ci impedisce di sintonizzarvici?  Possiamo scegliere: abbiamo la libera scelta: le emozioni.

Ora vediamo che la paura è lo schema di interferenze che impedisce la risonanza tra Terra—cuore—cervello—cellule.

Guardate cosa abbiamo fatto, abbiamo creato la cultura della  paura.  La paura è il solo schema di interferenza che impedisce  la risonanza tra Terra–cuore—cervello—cellule. La paura è la sola cosa che ce lo impedisce.

Qualcuno dice: – Bene, non ho paura, di che cosa devo aver paura?

Sono le paure degli altri che ci fanno tremare come foglie. E’ come cadere  dentro un incubo.  Molte persone definiscono così la paura.  Voglio mostrarvi come avviene.

La paura ha molte maschere ed è attraverso le paure che ci siamo allontanati dal nostro pianeta. I popoli indigeni ci hanno avvisato che stiamo facendo. Qui è mostrato come lo facciamo.  Fondamentalmente ci siamo tagliati fuori.  Non c’è relazione tra il nostro cuore e la nostra Terra.  Essenzialmente non amiamo il nostro mondo nel modo giusto. Ce l’hanno già detto da tempo.

Vi ricordate, tornando indietro, agli anni 50 e 60  tutti  i sacchetti di carta e i bicchieri di carta che spargevamo  in giro nella natura e nell’oceano e per anni, nessuno che li raccoglieva, nessuno che se ne preoccupava? Non solo non amiamo il nostro pianeta, ma ce ne siamo anche allontanati.  Gli indigeni ci avevano messo in guardia.

Il nostro cervello

Siamo diventati una  società molto mentale, basata sulla parte sinistra del nostro cervello e sulla tecnologia, lontana dal sentire del cuore. Quando si fa questo, il cuore fisicamente ne risente, infatti le malattie di cuore sono uno dei maggiori problemi di questi tempi e questo non è un giudizio verso chi ha questi problemi, poiché essi in fatti stanno imparando al meglio delle loro possibilità. Stiamo vivendo un  condizionamento di risonanza collettiva e vedremo come ciò accade e come non dobbiamo esserne parte.

Io credo che questa sia una delle  ragioni per cui le tradizioni indigene stanno prendendo piede in maniera  così forte e non solo quella dei nativi americani, ma anche quelle del resto del mondo.  Queste tradizioni ci dicono che abbiamo bisogno di essere in questo circuito, ci insegnano di avere amore e rispetto per il nostro corpo e per il nostro mondo ed è quello che stiamo imparando a fare proprio ora. Qui infatti parliamo ora delle maschere della paura.

Nella nostra cultura la paura ha molte maschere.  Se siete coinvolti in una relazione, sia che si tratti di lavoro, che con un’altra  persona o una relazione romantica o con genitori, coniugi, parenti vari e se potete  identificare questa relazione con una di queste parole, vuol dire che nella vostra  vita c’è una parte di paura.

Guardate qui e vedrete.  Non avevate pensato all’aggressività come paura, agli schemi di controllo come paura?

Nei seminari più lunghi ci soffermiamo molto su questi aspetti.  Voglio condividere con voi quello che ho sperimentato in giro per il mondo e che è molto interessante.  Durante gli incontri le persone compilano fogli e fogli, facendo una lista dei sentimenti che sperimentano nelle loro relazioni. Quello che è veramente affascinante è che sembriamo tutti far parte  della stessa famiglia, perché usiamo le stesse parole. Le persone in Perù descrivono, nella loro lingua, i rapporti familiari nello stesso modo che  facciamo noi a New York, come a San Francisco, ma poiché non facciamo parte della stessa famiglia, perché allora succede questo? Come mai nella nostra cultura c’è così tanta rabbia, dolore, aggressività, controllo e così tanti aspetti di sfiducia?

La paura è proprio l’unico schema che non vi permetterà di mantenere la vostra risonanza sintonizzata con quel circuito.

Vi ho appena raccontato una storia che riguarda tutto ciò.  Vi ricordate lo sciamano nativo che era lì quando gli spagnoli arrivarono nel nuovo mondo?  Lo sciamano fu in grado di vedere le navi per primo e dopo di lui tutti gli altri furono in grado di fare altrettanto.  Fu un fenomeno di risonanza collettiva. Fu impiantato nelle loro griglie.  La paura vive nelle  vostre griglie e probabilmente non è neppure la vostra paura. Molti degli schemi  che vi state vivendo, proba-bilmente non sono neppure vostri.  Posso farvi una domanda?

Se siete al supermercato, diciamo al Supermercato di Larry e c’è un bambino di 2 anni vicino al corridoio della minestra in scatola Campbell e i  genitori se ne vanno.  Cosa accadrà più comunemente? Molto facilmente quel bambino comincerà a strillare a perdifiato perché guardandosi intorno non  troverà più i suoi genitori.  Perché? Perché quel bambino dovrebbe essere spaventato? Perché quel bambino invece non potrebbe pensare: “Uh che bello sono qui da solo e qui c’è proprio una bella fila di lattine bianche e rosse da esplorare”. Di cosa è spaventato il bambino?

Un’altra domanda: Se avete un rapporto non soddisfacente con una persona, questo rapporto forse è infelice, o con maltrattamenti e non siete ancora  riusciti a porre fine a questo rapporto.  L’altra persona ci riesce e vi lascia e voi ne siete sconvolti, ne siete feriti, perché? Perché si soffre quando finisce un’esperienza che ha causato dolore?

C’è una domanda: – Paura dell’ignoto.

La paura dell’ignoto è una delle componenti.  Ha toccato esattamente uno degli aspetti che vedremo in seguito. Probabilmente  scoprirete che per il bambino di due anni la paura di restare solo non ha molto a che vedere con la lontananza dei genitori. Ciò è stato solo un catalizzatore che gli ha fatto contattare un qualcosa di molto più profondo.

Ma se succede a voi che una persona che era nella vostra vita con una relazione che non funzionava per nessuno dei due vi lasci e voi ne siete devastati, sconvolti, quel dolore probabilmente ha ben poco a che vedere con la persona che vi ha appena lasciato ma è il catalizzatore di qualcosa di molto profondo.

Ho avuto occasione di lavorare per anni con clienti nell’area di San Francisco e a proposito di paura, ho visto, riferendomi ad un elenco come questo, che tutte le paure si riducono essenzialmente a 3 paure fondamentali che tutti proviamo.

Per esempio nella vostra vita siete sollecitati da tanti problemi di autostima  e di non essere meritevoli. Come  potremmo non esserlo? Sin da  quando siamo nati, che cosa ci è stato detto? Ci è stato detto che non siamo abbastanza bravi, che non potremo mai  riuscire ad esserlo, che siamo esseri inferiori solo perché siamo stati portati su questa Terra come esseri fisici.  L’atto del nascere è un peccato.  Venire al mondo  è un peccato.  E ci crediamo: è un condizionamento.

Anche se non ve ne  rendete conto consapevolmente, vi voglio mostrare come, geneticamente siete sintonizzati con le griglie di dove risiede questa paura.

Non lo sapete, non sapete che ciò sta accadendo.  Quello che succede nella vostra vita è che avete a che fare con problemi di autostima, con la incapacità di ricevere, potreste attirarvi le migliori persone del mondo disponibili a darvi il massimo, ma non siete in grado di accettare quello che hanno da offrirvi perché non credete di meritarvelo.  Avete quindi attirato le relazioni adatte a far fronte a queste aspettative.  Se questo accade vuol dire che state avendo la paura universale di non essere abbastanza bravi , di non essere meritevoli: è nelle griglie.  Vi voglio mostrare che significato ha.

E’ uno schema che si trova nelle griglie e forse non è neanche il vostro schema.  Forse avete  fatto questo tipo di esperienze: avete avuto un rapporto con qualcuno e ora siete soli.  C’era una persona in casa con voi e ora siete soli, oppure  attirate rapporti che non potranno funzionare nemmeno  in un milione di anni. E’ impensabile che possano funzionare!

Attirate un uomo e poi lo mandate via, ne attirate un altro e poi lo mandate via… Cosa state facendo? Se voi siete sempre quello che viene lasciato, che viene rifiutato, che vi state dando la possibilità di sperimentare, il problema è dell’abbandono: ha poco a che vedere con queste persone.  Ogni volta  che vi lasciano attivano il  loro schema solo per voi, così che possiate risolvere il vostro problema e guarirne. Perché mai vogliamo andare incontro a tutto questo? Perché vogliamo farlo?

E’ attraverso, gli schemi della vostra vita, i rapporti della vostra vita  e attirando gli schemi a voi utili e cercando di equilibrarvi, che voi state sintonizzando il vostro corpo per  affrontare l’esperienza del punto zero.

I vostri rapporti diventano i vostri templi.  Invece di andare nei templi egiziani voi avete il tempio dei vostri rapporti.  Essi vi stanno insegnando e preparando a questo incredibile cambiamento. Nel risolvere questi schemi vi accorgete che il cambiamento vi spaventa. Non ha più lo stesso significato. Questo non è separato da questo: questo è lo strumento. Capisce?

E ancora di più: ho lasciato lo spazio per un’altra paura, ma non l’ho potuta trovare.  Non lavoro più per i clienti, ma quando lo facevo, la maggior parte delle persone con cui ho lavorato si concentravano su uno di questi schemi di base: la cosa interessante è che, quando avete uno di questi schemi è una vibrazione – e avete visto che la vibrazione tiene gli schemi.

Quando venite in un mondo dove siete subito collegati alle griglie  preesistenti e non sapete come fare per essere diversi.  Nascete con queste paure addosso e passate tuta la vita nel tentativo di uscirne fuori. Queste paure sono ciò che vi impedisce di sintonizzare il vostro  corpo al circuito sacro, alla risonanza d’insieme: cellule-cervello-cuore-Terra.

(fine primo nastro)

LE 3 PAURE

La prima paura è quella di non essere abbastanza buoni e bravi ed esprime il problema dell’autostima nelle relazioni.  La perdita di collegamento e la paura di essere abbandonati è l’altra

Quanti di voi hanno provato la sensazione e si sono chiesti: Ma dove sto andando? Qual è la mia origine? Cosa sto facendo?

Vi sentite come se vi avessero abbandonato.  Come razza, come specie, c’è questo sentimento di  essere stati abbandonati e ci sentiamo persi. E’ come se  qualcuno ci avesse portato qui e ci avesse lasciato; tagliati fuori dal tutto, senza che ce ne rendessimo conto, restando così separati. Vi voglio mostrare il mito della separazione. Vi voglio mostrare quanto sia facile guarire da questo senso di separazione e perché sembri invece così difficile. 

La terza è la paura di arrendersi e lasciarsi andare. La paura di non essere capaci di avere abbastanza fiducia e arrendersi al primo insuccesso della vita.

Questi sono i problemi che ci troviamo ad affrontare ora nel XX secolo e questo è quello che qualsiasi iniziato del Tibet o Egitto o Cina, di tutto il mondo, compresi gli indiani d’America, ha fatto quotidianamente.  Loro lavoravano con questi problemi.

Ma guardiamo quello che fate voi e vediamo come  è diverso da quello che hanno fatto loro.  Loro  avevano la fortuna di andare in un tempio, isolare un aspetto della loro personalità e lavorarci sopra consapevolmente  per anni e voi non lo fate. Nessuno vi aveva detto che siete degli iniziati.

Quello che fate è di attivare il cosiddetto tempio delle relazioni  e di colpo ne arrivano due o tre contemporaneamente. E cercate di tirarvene fuori senza sapere cosa stia succedendo.

Risolvete questi problemi e vi permettete di sintonizzarvi col circuito sacro muovendovi con grazia attraverso il processo che si chiama: lo spostamento, il cambiamento.  Vi mostrerò come è facile farlo accadere.

Cosa succede qui sotto?

Sono 200 blocchi grigi, neri e bianchi, sono un esperimento del laboratorio della Bell Telephone Co. Ne avete sentito parlare? Cosa vedete quassù? Sono gli stessi 200 blocchi sistemati diversamente.[1]  Non c’è nessun Abramo Lincoln qui.

Ora, se prendo questo disegno e lo faccio vedere in un paese dove Abramo Lincoln è sconosciuto, diranno che questo è un insieme di blocchi messi a caso.  Quello che state vedendo è un esempio del vostro condizionamento.  Siete condizionati a guardare il vostro mondo e non a vedere. Capite  cosa sto dicendo? Siete condizionati a cercare schemi che vi sono familiari e qualsiasi cosa appaia nel vostro mondo cercate di paragonarlo a qualcosa che già conoscete.

Se siete capaci di vedere veramente ciò di cui  parlano gli sciamani nativi, come per esempio nel libro “A scuola dallo stregone, l’arte di vedere” di Carlo Castaneda, se foste capaci di vedere non vedreste Abramo Lincoln, vedreste 200 blocchi.

Allo stesso modo di questa espressione visiva, lo stesso succede con i vostri sentimenti e le vostre emozioni.  Siete condizionati a provare sentimenti collettivi che probabilmente non sono nemmeno vostri.  Sono bloccati nelle griglie e voi siete condizionati a sintonizzarvici.

 Vi voglio mostrare come è facile staccarsi da queste griglie.  Non avete bisogno di altro che di cambiare il vostro punto di vista: cambiare la vostra prospettiva. Si tratta di una tecnologia molto sofisticata.  Potete modificare il vostro sistema immunitario cambiando il vostro punto di vista.  Rendetevi conto che si tratta di una tecnologia veramente incredibile e di cui nessuno ne ha mai parlato prima..

Voglio raccontarvi qualcosa, un esempio della mia vita che ogni tanto racconto.  Non lo avevo mai fatto in un video e questo è  interessante.

Qui si parla del prezzo del giudizio e dell’essere impauriti. Questo concetto è preso dai concetti delle arti marziali.  Siete venuti in questo mondo collegati con griglie che non  sono vostre: paura del buio, paura dell’ignoto, paura di essere soli, paura dei cambiamenti.  Queste cose non vi rappresentano, siete solo collegati con loro.  Vi faccio vedere come siete  sintonizzati geneticamente.  Così avete una carica, se avete paura avete una carica.  Ecco cosa succede nella vostra vita quando vi attirate dei rapporti, quando vi disponete  verso una carriera, quando attirate un supervisore o dei compagni di  lavoro o coniugi, o vari coniugi, o moli partners, parenti, amici, vi mostreranno dove sono queste paure..  Ecco cosa succede.

Quando siete voi che portate a spasso questo  mucchietto di emozioni per tutta la vostra vita, ed esse hanno una carica, questa è una delle persone che avete  attirato nella vostra  vita, per esempio, e anche lei ha una carica e quando vi  incontrate c’è una reazione.  I vostri pulsanti sono stati appena premuti.  C’è stata una discussione ieri sera allo show di Lora Lee  su a chi era stato premuto il pulsante e a chi non.  Parlando  della differenza che c’è tra Cristo Gesù e la religione.  Cristo  non c’entra niente con la religione.  E’ la religion che si è sviluppata intorno a lui, ma  non era quello che lui voleva.

La persona che si sentiva il pulsante premuto, aveva una carica, un sentimento molto forte di paura.  Sarebbe stato salutare per lui riuscire a  riconoscere il pulsante  se avesse avuto il discernimento di riconoscerlo.  Non so se ci  sia riuscito dopo che ha attaccato il ricevitore.  Non so cosa succederà nella sua vita.  Quello che vi viene chiesto è di imparare a togliere la carica dai sentimenti.

Non vi viene  chiesto di non sentire, di non avere sentimenti, state imparando a provare  emozioni senza la carica e quando un’esperienza senza carica arriva non ha più lo stesso significato per voi.

Se avete la carica, reagendo, date via il vostro potere:  questo è molto forte specialmente nel mondo degli affari.  Se entrate in una sala riunioni e pensate che verrete tartassati, sicuramente vi distruggeranno.  Se avete una carica date via il vostro potere reagendo. Se restate indifferenti quando qualcuno si sfoga contro di voi, egli non vi toccherà minimamente e quando avrà finito potrete percepire che  siete voi che avete il potere, avete  voi il controllo della situazione.  L’abilità di sentire senza carica è la definizione della scienza della compassione degli Esseni.

Stiamo vivendo, imparando a vivere senza giudicare.

Voglio farvi un esempio, voglio darvi un esempio molto chiaro di come funziona perché non risulti un concetto nebuloso.  Voglio mostrarvi  una serie di belle immagini di geometria frattale riportate sul video, per mostrarvi la natura oleografica dei rapporti della vostra vita. Questo è un concetto molto potente.  Vi racconto una storia, si tratta di un esempio tangibile, di come impariamo durante la nostra vita.  Questo è stato  un esempio tanto chiaro per me che voglio condividerlo con voi perché potrebbe esservi utile.

Nel ’93 ho avuto una serie di esperienze  che mi hanno aiutato a capire le mie paure.  Alcune delle mie paure.  Giudicare è una paura.  Il giudicare è una paura molto forte.

Nel 93, senza saperlo, ho  molto attentamente  e magistralmente attirato nella mia vita, più o meno nello stesso periodo di tempo, tre persone.  Con una avevo una storia romantica, con un’altra  un rapporto d’affari e una era un amico che non conoscevo molto bene e che aveva accettato di vivere nella mia proprietà nel Messico del Nord, gratuitamente,  facendo in cambio lavori di falegnameria e al momento  mi era sembrata una buona cosa.  Già dopo poche settimane che avevo attirato nella mia vita questi rapporti, ognuna di queste persone iniziò a evidenziare dei comportamenti caratteriali che mi  fecero diventar  matto, mi fecero proprio impazzire.

Ero  solito viaggiare, come faccio anche ora,  dando seminari, così non detti la giusta considerazione a quelle sensazioni.  Dicevo: “Va be’ fra due o tre giorni sarò in California, poi vedrò cosa succederà al mio ritorno”.  Andò avanti così per un paio di settimane. 

Quando torno a casa seguo una routine: subito fuori dall’aereoporto, vado al Bancomat, prelevo dei soldi per pagare il parcheggio della macchina, ritirare i miei animali e poi faccio 4 ore di strada verso Nord, per arrivare a casa.  Anche quel giorno andai a prelevare i soldi al Bancomat.  Avevo appena fatto un ulteriore versamento di un migliaio di dollari  per pagare il restauro di una casa  nella mia proprietà e non mi riuscì di prelevare nemmeno 20 dollari per pagare il parcheggio.  Era domenica pomeriggio  e non capivo cosa stava succedendo.

Alla fine andai a casa e scoprii che era stato effettuato un prelievo non autorizzato dal mio conto dalla persona in cui avevo riposto la mia fiducia e che tutti i soldi che avevo  risparmiato fino a quel momento, erano spariti con pochissime speranze di riaverli indietro.

Dissi: “Oh, mamma mia, ho appena avuto un brutto voto”.

Stavo avendo problemi con la persona che lavorava nella proprietà e il rapporto di affari non andava bene perché pur facendo quello che dovevo fare non ero pagato puntualmente.  Tutto ciò mi danneggiava.  Mi sedetti e cominciai a guardar bene queste cose.  Feci una meditazione e mi venne da pensare, come ci è stato insegnato, che quando qualcuno vi fa qualcosa, vi sta mostrando come voi siete in quel momento.  Se qualcuno è arrabbiato vi sta mostrando la vostra rabbia.  Allora dissi:

–          Va bene, mi stanno facendo vedere qualcosa queste persone.  Cosa?

Vidi  mancanza di integrità, vidi mancanza di fiducia, vidi mancanza di onestà.  Dissi:

–          Questo vorrebbe dire che non ho integrità?, che non ho fiducia? E che non sono onesto?

Questa cosa non mi convinceva per niente e ci pensai su e poi dissi:

–          No, l’integrità e la fiducia è quello su cui si basa  questo lavoro: non ho questi aspetti ma, accidenti se non ho carica!  Ho messo una grossa carica su questi sentimenti.

 Avevo una carica così forte  su questi aspetti, che avevo attirato nella mia vita  tre persone che in 30 giorni, mi mostrarono questa carica  in maniera così evidente da non poterla ignorare.  Me la fecero vedere.  Così mi resi conto che mi facevano vedere non quello che io sono, ma come io giudico.  Questo è un concetto molto forte e dovete avere un alto livello di profonda conoscenza della vostra vita per capirlo.  Certo, se  per strada qui a Seattle, racconto questa storia al primo che passa mi dirà: “Altro che, ti hanno semplicemente fregato!”  ed è un altro modo di vedere la storia.

Voglio raccontarvi il seguito della storia, perché è molto interessante vedere  come funzionano queste cose.  A casa c’erano degli operai che stavano facendo dei lavori e che avrei dovuto pagare con i soldi messi da parte  per loro, tornato a casa e così gli dissi:

–          Potete pure smettere di lavorare, sono rimasto senza niente e non posso più  pagarvi.  Immaginavo che si sarebbe tutto fermato. 

Invece dissero:

–          E’ bello stare nel Nuovo Messico d’estate! Crediamo in quello che stai facendo e, se sei d’accordo, ti proponiamo uno scambio.

 Risposi:

–          Certamente! Ma cosa posso offrirvi che vi può interessare?

Dissero:

–          Ci piacerebbe venire in Perù con te con le nostre mogli.  Sei d’accordo a barattare un viaggio in Perù con il lavoro  a casa tua?

Risposi:

–          Certo! Che mi farà molto piacere!

Così iniziarono ad accadere cose del genere.  Il lavoro continuò come prima.  Tutto il lavoro fu  fatto, io imparai la mia lezione sul giudicare, insomma tutto risultò al meglio.  Esaminai poi la possibilità di riavere indietro i miei soldi, così scoprii che la persona a cui avevo accordato la mia fiducia aveva già violato non una legge civile, ma una legge penale e aveva un processo in corso. L’unica possibilità che avevo era di citarla in giudizio, ma sarebbe stata fuori dal mio controllo e, una volta provata la sua colpevolezza, sarebbe stata messa in prigione per un po’ di tempo.

E proprio questo non volevo che le succedesse.  Così le telefonai per comunicarglielo e dissi:

–          Questo è quello che sto  prendendo in  considerazione in questo momento.  Credo che ci penserò un po’ su. 

Lasciai che  anche lei ci pensasse un po’ su. Quel giorno dovevo andare a Pueblo Taos e incontrai un mio amico, chiamato Corvo d’acqua, (Water Crow), che costruisce  degli enormi acchiappasogni, molto belli.  Degli acchiappasogni con un diametro di circa 2 metri e mezzo.  Mi chiese cosa mi stava succedendo e glielo dissi, allora mi raccontò lui una storia.  Disse che quando il suo bisnonno era giovane, uccise un bisonte.  Allora c’erano i bisonti nel Messico del Nord e gli lasciò in eredità infatti la sola cosa che  aveva del suo bisnonno ed era la testa del primo bisonte ucciso da lui e questo rappresentava un oggetto pieno di significato. Un giorno una signora di Taos, che aveva una gioielleria, andò  a trovarlo e gli disse:

–          Mi piacerebbe usare la testa del suo bisonte per esporla nella mia galleria.

E lui le rispose:

–          Va bene, sono d’accordo.

 E così la portò via.  Dopo poche settimane andò a Taos  e passò  a vedere cosa stava succedendo.  La galleria era chiusa.  La tipa se n’era andata e la testa di bisonte se n’era andata  con lei.  Lui era sconvolto.  Gli chiesi:

–          Cosa facesti?

Mi rispose:

–          Non feci niente, perché è lei che  deve convivere con questa cosa.

Questa risposta  fu molto significativa per me in quel momento.  Così chiamai quella persona che mi aveva imbrogliato e le dissi:

–          Guarda non farò niente contro di te,

perché non volevo prolungare il rapporto, non volevo esporla in tribunale, non volevo cancellare  i miei impegni per seguire questa storia e mi sentii molto bene facendo così.  Sentii molto giusto finirla lì..  Non passarono che poche settimane, il denaro finì e quella persona rimase  peggio di prima  Lasciò la città.  Evidentemente non aveva imparato niente.  La cosa interessante fu che, nel momento in cui capii che queste persone mi avevano mostrato il mio giudicare, esse automaticamente scomparvero dalla mia vita  ed io non dovetti far niente, perché non c’era nessuna carica che mi trattenesse ulteriormente.  Niente mi aveva più in suo potere.

 Ora un lato veramente interessante circa il mio rapporto d’affari, è che io avevo l’impressione che, sia io che quella persona avremmo potuto lavorare bene insieme perché i nostri compleanni cadevano nello stesso giorno, mese e anno.  E allora io dissi:

–          E’ molto interessante, siamo tutti e due del cancro, sono sicuro che lavoreremo bene insieme.

Dopo 10 minuti che ci eravamo conosciuti, egli mi guardò dritto negli occhi e mi disse qualcosa  che volli ignorare, mi guardò negli occhi e mi disse:

–          Sono il tuo doppione malvagio. 

Disse così ed io non ci feci caso. Lo ignorai. La ragione per cui vi racconto questo è perché  dentro di me qualcosa che ognuna di quelle tre persone mi aveva detto mi aveva avvertito  di non lasciarmi coinvolgere, mentre io, attraverso la logica, non volli prestare  alcuna attenzione a quegli avvertimenti.  La mia logica diceva: “Siamo nati lo stesso giorno, perché non potremmo lavorare insieme?” oppure “Abbiamo gli  stessi scopi nella vita, perché non potremmo essere sentimentalmente attratti?” o “Viviamo nella stessa zona del paese, perché  non dai uno  sguardo alla mia casa, ci vivi, mentre io sono in giro?”

Quella era la mia  logica, ma io sentivo qualcosa di differente e non gli detti importanza.  Ecco perché ve lo voglio dire perché è così che funzioneranno gli specchi del vostro giudicare.  Avrete  delle intuizioni e non le prenderete in considerazione finchè poco dopo arriverà qualcuno che ve ne farà una tanto grossa che non potrete ignorarlo.  Voglio che  sappiate che accade lo stesso con gli abusi.

Mi sono occupato per anni di violenza carnale, sia maschile che femminile, nella California del Nord: sequestri di persona.  E anche se questi fatti sembrano accadere inaspetta-tamente, e non c’è da parte mia nessun biasimo e nessun giudizio, non interpre-tatelo così per favore,  non ho mai visto nessuna di queste persone che non avesse attirato tutto ciò su di se.  In molti modi diversi, per tutta la sua vita, senza saperlo.  Anno dopo anno, fin  da quando erano bambini, sia gli uomini che le donne, furono violati, furono violati per esempio all’università dove lavoravano  per i professori e i professori prendevano il loro lavoro e lo pubblicavano senza menzionarli: anche questa è una violazione, ma non lo sapevano.  Anche  facendo la fila al supermercato si può essere violati in due secondi, aspettando di pagare, se qualcuno passa loro avanti e loro non dicono niente: questa è una violazione.

Voglio che voi capiate da questo che sono gli schemi della vostra vita che vi aiutano a capire chi siete nei vostri estremi e che vi prepareranno ad assimilare e ad affrontare il tremendo cambiamento che avviene in molti  strati diversi, su molti livelli.  Potreste  avere uno schema vecchio di 15-20 anni che potreste non riconoscere perchè è molto grande e dentro questo schema lo schema di un mese e dentro quello schema quello di due minuti, quello in fila per pagare il conto, tutti questi schemi  vi diranno la stessa cosa con varie  sfumature, se avrete la saggezza di riconoscere ciò nella vostra vita.  Se non ce l’avete succederà qualcosa.   L’essere veramente potente che voi siete, attrarrà nella vostra vita una situazione che non potrete ignorare.  Non deve succedere in questo modo, non è  una  storia molto interessante?

Fu interessante per me.  Mi ha insegnato  perché pensavo di conoscere la furia, ma non conoscevo la furia finchè non fui violato, ma poi imparai la differenza che c’è tra rabbia e furia, perché io ero infuriato per la violazione e non aver più il mio denaro.

Informazione oleografica

Questa schema lo conoscete?  Si chiama il Set di Mandelbrot.  Cos’è?  E’ la rappresentazione grafica e la figura del punto in cui ordine e caos si incontrano.  Mia  madre l’ha sempre trovato difficile.  Mi diceva: “Ma come si fa ad avere la raffigurazione di un punto matematico? Questa è la figura che i numeri producono quando li mettiamo nel computer ci mostrano l’equivalente grafico del punto in cui l’ordine e il caos convergono.  Questo è il punto in cui gli indigeni dicono che  noi siamo stati per lungo tempo, dicono: “questo è dove siamo ora, l’ordine del nostro mondo.  E il caos del nostro mondo sta diventando ordine.

Quello che preferisco  credere è che l’ordine sta facendo strada a un altro ordine più alto.   Credo che sia questo che sta succedendo.  Voi vivete questo ordine e vi voglio mostrare un esempio dell’ologramma.  La vostra esperienza è oleografica.  Ve ne ho appena dato un esempio.  L’esperienza che fate a livello più ampio e quella che avete in  due minuti hanno lo stesso principio a due livelli differenti.  Succede ripetutamente per quanto penetriate  profondamente nella vostra vita, quegli schemi si ripeteranno sempre.

Voglio mostrarvelo graficamente. Voglio mostrarvi qualcosa chiamato Julia set, che è l’aspetto  femminile del Mandelbroks head.  Quello che farò con il Julia set lo descriverò mentre procediamo.  Voglio portarvi attraverso l’intero corso dell’equazione matematica e in pochi minuti vedrete il dispiegarsi di un’intera vita.

Comincia con l’equilibrio, l’equilibrio del Mandelbot set e va avanti molto velocemente.  La raffigurazione è bella, le figure, le esperienze di quest’equazione che, di tanto in tanto, si avvicina molto all’equilibrio, al Mandelbrot.  Ma non lo raggiunge, si ritira e una volta,  durante il corso di quest’equazione, troverà l’equilibrio perfetto, durerà per un battito di cuore e poi scomparirà.  E’ l’unica volta che troverà l’equilibrio fino alla fine della  sua vita.  Lo vivrete e probabilmente non troverete mai l’equilibrio della vostra vita e probabilmente neanche lo vorrete perché durante il periodo di equilibrio, non succede niente

Quando trovate l’equilibrio nella vostra vita è questo un segnale per la creazione che siete pronti per una nuova esperienza. Questo è il segnale.  Così i 20 secondi che avete di equilibrio, assaporateli perché non dureranno a lungo.

Passiamo ad un’altra concezione: questo è il video sul Mandelbrot.  Queste sono serigrafie molto belle, realizzate a Cambridge (Massachusset).  Questo è il set di Mandelbrot, e, entrando dentro questo gruppo di figure, per quanto a fondo si vada, ciò che si trova è che si torna sempre dove  si è cominciato.

Lo schema è proprio come lo schema dei vostri rapporti e questo è quello che io voglio che voi vediate. Questi sono piccoli Mandelbrot.

Questo è un Mandelbrot che vi conduce dentro un altro Mandelbrot.  Il Mandelbrot è questo schema qui, ci troviamo dentro, tanto dentro quanto lo volete e per quanto lontano voi, qui dentro, andiate, lo schema si ripete proprio come gli schemi della vostra vita e delle vostre esperienze.  Vivrete questo processo in equilibrio tra ordine e caos,  perlomeno  cercherete di vivere in equilibrio.            Questo schema si fermerà fra pochi minuti per quanto riguarda il video, ma nella realtà si tratta di uno schema molto significativo e, per quanto si entri profondamente in questa equazione, lo schema si ripete ripetutamente, di nuovo.  Potete andare dove volete, nella vostra vita, ma gli schemi vi seguiranno.  Avrete sempre gli stessi problemi, perché gli schemi si ripetono.

Conosco della gente che aspetta una nave spaziale che li porti via dalla Terra, poiché non sono felici con lo schema della loro vita.  Ma non sanno che porterebbero con loro quegli schemi. Noi siamo qui per risolvere gli schemi, non per sfuggirli.

E qui si torna indietro.  Per quanto piccolo è l’ordine che considerate, mentre guardate la figura grande, la figura grande si ripete per voi su scala, ingrandita, con tutte le piccole cose della vostra vita, messe in evidenza su scala più piccola.

 Ogni giorno, nella vostra vita, vivete un’iniziazione.  Venite messi alla prova per vedere come riuscite a mantenere il vostro equilibrio e come vi sentite senza carica.

Quand’anche non riusciste a vedere lo schema nella sua interezza, voglio che  sappiate che non siete capaci di una pazienza senza significato, non siete capaci di rapporto, senza significato.  Nel modo  in cui permettete alla gente di parlarvi, o come vi  rivolgete a quella  persona che è in fila con voi, o nel rapporto a due, tutto ciò è un test per voi, è il vostro modo di mostrare chi e  che cosa voi credete di essere in un dato momento.

Così viviamo con le consapevolezze, questa è la chiave.

Ad un certo punto raggiungete il livello dal quale potrete vedere il tutto  e troverete il punto dell’equilibrio, il memograf dell’equilibrio.

Questo è un Julia set, equilibrio perfetto.  Questo è una vita che inizia, questo siete voi alla nascita e vedete quest’equazione in tutte le sue possibili varianti, tutte le sue mutazioni, tutte  le varianti di esperienze maschili e femminili, come un  tutto unico.  Vivrete tutto ciò nella vostra vita, cercando di ritrovare quest’equilibrio e  nessuno ve l’aveva mai detto!

Vedete come ogni tanto questo stia quasi per essere un memograf.  Quasi, ma non  ci riesce, quasi in equilibrio, ma non completamente.  Si avvicina all’equilibrio molte volte, ogni giorno della vostra vita e poi se ne allontana. La volta in cui, durante la  vita, quest’equazione raggiun-ge un perfetto equilibrio immediatamente  si passa a una nuova serie di esperienze.

La prossima volta che trova quell’equilibrio, sarà la fine della sua vita.  Così la  fine della vostra vita, questa volta, non è la vostra morte; la fine della vostra vita è la nascita di una nuova saggezza, di una nuova vita che chiamiamo “La svolta epocale” e cominciate da un punto di equilibrio e questo è quanto state cercando di raggiungere proprio adesso.

In quest’equazione la fine della vostra vita è un punto di perfetto equilibrio. Interessante vero?

Guardate questo: nel ’91 in un campo di grano  appena fuori Cambridge, in Inghilterra, guardate che cosa abbiamo trovato, in un cerchio di grano (Crop circle). Per noi è stata la prima volta ma i nativi americani ci dissero: “Ve l’avevamo già detto che siamo al punto in cui ordine e caos convergono.   Abbiamo un bel cerchio di grano in un campo coltivato,  definitivamente un Mandelbrot, è la prima equazione, il primo glifo in un cerchio di grano che può essere sicuramente convalidato matematicamente.

C’è una domanda: “   Qual’è il caos e qual è l’ordine”.

Credo che il caos è ordine, è un certo tipo di ordine in sé stesso: è l’ordine che fa posto  a un ordine più alto.  Quello che state guardando è una membrana in cui quelle due esperienze convergono.  Così quello che cerchiamo di fare, usando la prospettiva del lato destro del cervello, voi l’avete già visto intuitivamente con il vostro corpo, con i  vostri occhi.  Vi fa capire che cos’è quell’equilibrio, che cos’è quell’ordine. Non è una bellissima equazione?

(applausi)

Le scuole misteriche

Continuo a rare riferimento alle scuole misteriche perché ci  insegnano la scienza della compassione, e cioè dell’imparare a sentire senza carica.

Per me è la nostra compassione feconda che conquista quel sentimento.  Se siete addormentati è il momento di svegliarvi per questa parte, perché questa sarà la chiave di collegamento per il tutto.

Voglio mostrarvi il rapporto tra quello che sentite, le vostre emozioni, che voi state così abilmente sviluppando mentre attirate a voi i rapporti con gli altri.  Voglio mostrarvi il rapporto tra le vostre emozioni e  quello che stanno facendo  all’espressione genetica del vostro corpo, al vostro DNA, a come vi collegate con le griglie della paura o come vi scollegate da esse.  Vi state tutti  scollegando adesso, che lo sappiate o no, lo state già facendo.

Mi viene sempre da ridere quando vedo questo.  La società occidentale e tecnologica, orientata sulla parte sinistra del cervello, definisce la vita come uno schema  di comportamento che i sistemi chimici mostrano quando raggiungono un certo livello di complessità. 

Ho lavorato per Walter M… a Denver.  Costruirono il Viching, che andò a cercare la vita su Marte.  Andammo alla ricerca della vita e cademmo in questa categoria.  In questa categoria non la trovammo e deducemmo che lassù non c’è vita. 

Nella nostra cultura non abbiamo imparato a distinguere tra vita e coscienza, credo che se avessimo cercato  la coscienza, l’avremmo trovata, ma non riuscimmo a trovare vita biologica.

Voglio cominciare a parlare del materiale genetico del vostro corpo meno tecnicamente possibile, perché è importante che voi capiate.

La doppia elica del vostro DNA.  Tutti abbiamo sentito parlare del DA.  Tutti i canali televisivi ne stanno parlando, tutti i libri  stanno dicendo che il DNA sta cambiando.

Voglio mostrarvi quello che  penso e, forse per la prima volta, quello che sta succedendo.  Esattamente  quello che significa per il vostro corpo.

Delle due  strisce del DNA, una si stacca e contiene tutta l’informazione di cui ha bisogno per formare nel vostro corpo un gruppo di composti che si chiamano amminoacidi.  E da questi  amminoacidi derivano le proteine, le proteine che vi permettono di essere quello che siete: capelli, ossa, denti,  funzione metabolica, tutto quanto.

Vorrei richiamare la vostra attenzione su questo: qui ci sono gli amminoacidi.  Vediamone alcuni, come per esempio la alanina, e la serina.  Quello che  vorrei che voi vedeste è come ciascuno di loro abbia una forma un tantino differente, una conformazione un po’ differente.  La alanina sembra un piccolo lecca-lecca,  la serina ha le due sfere collegate fra di loro e un’altra qui.  La  fililanina è una catena circolare, ciascuna è un tantino differente.  Così i 20 amminoacidi che abbiamo nel nostro corpo, voi ne  conoscete alcuni: il criptofano per esempio,  o la vanina, o la lisina.  Il criptofano è stato tolto dal mercato qualche anno fa e stanno cercando di toglierne altri dalla circolazione.  Sono tutti  rappresentati da un codice di 3 lettere, voglio che lo vediate bene.

I 20 amminoacidi rappresentano i 20 schemi di cui siamo consapevoli finora e funzionano  così.  Quindi ora vediamo la funzione della doppia elica del DNA.  Qui abbiamo le doppie strisce, le due unità, la doppia elica del DNA e da qualche parte, lungo queste strisce queste cose appaiono e codificano da qualche parte.

Uno dei grandi misteri è stato finora , come possono questi sapere dove codificare lungo queste strisce, dove comparire.  Vedete che ognuno di questi amminoacidi è un po’ differente nella forma. Penso che tutti riusciate a vederlo.  Ora vedremo che la catena laterale è definita di 3 lettere.

Allora, gli amminoacidi vengono definiti catene laterali dai biologi, come forse già saprete ognuno di essi ha una forma diversa e ognuno è stato contrassegnato con un codice di 3 lettere, sulla base di come si combina  con Carbonio, Idrogeno e Ossigeno.  Per esempio la serina, nel nostro codice del XX secolo viene definita come  UCU e l’acido aspartico è GAU.  Così per le forme di vita basate sul carbonio abbiamo – e non è  così male come sembra – una matrice di 64 possibilità che chiamiamo Codice genetico: questa è leucina, con questo codice, e fililanina con quest’altro.

Vorrei richiamare la vostra attenzione su un mistero tutt’ora irrisolto.  Forse ne siete a conoscenza sin dai tempi di scuola.  Come mai di queste 64 possibilità solo 20 sono disponibili per noi a tutt’oggi: i 20 amminoacidi.  Guardando da un altro punto di vista dei 64 punti possibili, noi possiamo toccarne solo 20.

Guardate un’altra cosa qui, notate le differenti forme di ognuno di essi: Nel mio libro, chiamato Microchakra, ho coniato il termine microchakra applicandolo agli amminoacidi, i quali hanno un funzionamento molto, molto simile a quello dei chakra del corpo. I chakra  del corpo sono organi non ancora fisici, che ruotano molto  velocemente e ruotando i sintonizzano sulle griglie che abbiamo appena visto essere create dalla vibrazione della creazione.  Ed è così che ci sintonizza alla creazione.  I chakra  del vostro corpo, che sono collegati con le ghiandole endocrine del vostro corpo, vibrano e si armonizzano con le griglie della creazione.  Ognuna di  queste forme ha una configurazione un po’ diversa e ognuna di queste forme è una microantenna che si sintonizza geneticamente su un certo insieme di informazioni: è un’antenna a forma di microchakra. Si capisce? Abbiamo 64 possibilità di antenna, 64 stazioni su cui possiamo sintonizzarci.  Ma di queste gli umani ne hanno solo 20 accese.  20 amminoacidi.  Ecco qui guardate come funziona: VVA è il codice che usiamo normalmente per la leucina. UGU è un codice  differente, una differente combinazione, ma è ancora leucina.  Perché non è qualcos’altro?

CUU è certo diverso  dagli altri due, ma è sempre leucina. CUC, CUA, CUG abbiamo 6  combinazioni differenti che ci danno tutte la stessa cosa.  Perché 6 amminoacidi separati? 6 antenne separate, ci  fanno sintonizzare su 6 differenti griglie, perché?  Che succede con tutte le altre informazioni con cui noi siamo sintonizzati, perché non ce le abbiamo?  Questo è il mistero.  Gli scienziati dicono varie cose: sono superflue, non funzionano più, si disattivano a certe condizioni, a certe temperature, con una certa pressione.  Può  essere vero, ma io credo che quello che stiamo vedendo è qualcosa che  sta succedendo adesso, un qualcosa che sta succedendo in questi ultimi anni e che ci riguarda tutti.  Che cosa determina quello di questi codici che viene attivato?

Negli ultimi anni abbiamo scoperto che c’è un pulsante che spegne  e accende i codici del vostro corpo, che permette di avere un sistema immunitario forte o debole, c’è un interruttore che permette di avere una capacità forte o debole, di riparazione delle cellule, di rigenerazione è un interruttore che permette di determinare come si risponde ai raggi ultravioletti o al buco dell’ozono.  Sapete qual è il pulsante? Il pulsante sono le emozioni.  Il pulsante è il sentire  Come ci si sente determina quale dei 64  codici viene attivato e quali sono le configurazioni dei codici.  Ora vediamo infatti il  potenziale dei luoghi dei codici.

Ecco come funziona:  se considerate  questa linea verde qui, essere le due eliche del DNA sapete che, quando sentite la vibrazione – e l’avete visto sullo schermo – quando sentite le vibrazioni, quando sentite un’emozione, chiamiamola “paura”.  La paura è una vibrazione che ha un’onda lunga e lenta, a basa frequenza.

Primariamente, con il lavoro di Dane Winter del Hard M… Institute, è stato scoperto e visto che l’emozione programma il DNA, l’emozione determina in quali luoghi, lungo il DNA si accende e si spegne.

Funziona così: questa è la lunga e lenta onda della pura, la paura.  Guardate quante volte, quante possibilità ci sono quando quest’onda interseca il DNA.  Questo è l’unico posto dove quei codici possono essere accesi.  Così nella paura guardate quante possibilità ci sono di accendere quelle stazioni. Ora vediamo i luoghi potenziali di codificazione: l’onda dell’amore, più corta e ad alta frequenza.

Quando amate c’è un’onda di frequenza più alta. Guardate quante più possibilità i sono di accendere i codici con un’onda di amore  di frequenza più alta.  Nell’amore avete accesso  a più  stazioni, vi sintonizzate alle griglie che vi hanno allontanato dalle cose che vi avrebbero permesso di essere lì all’inizio. Le emozioni programmano il DNA, come dice Dane Winter.

L’onda lunga dell’emozione programma l’onda corta del DNA.  Certo lo sospettavamo, ma ora possiamo provarlo matematicamente per la prima volta.  Come ci sentiamo  determina il modo in cui codifichiamo geneticamente.

Posso farvi una domanda?  Siete stati mai con qualcuno depresso per  anni, anni e anni.  La depressione è una forma di paura, è un aspetto di essa.  Ci sono molte altre cose insieme, è una specie di miscuglio di molte altre cose.  Quello che succede, se siete depressi per 30-40 anni è che vi siete limitati a quello su cui vi siete potuti sintonizzare.  Che succede al corpo che è depresso? Che succede  al sistema immunitario?  Comincia ad atrofizzarsi, non avendo ciò che gli serve a produrre gli amminoacidi necessari a mantenerlo in salute, a mantenerlo vitale.  Ora si dice che se impariamo a non aver paura, impariamo ad amare, ma non è vero.  Perché quello che stiamo vedendo, quello che stiamo scoprendo è  che quando la paura se ne è andata, tutto quello che rimane è lo schema  che chiamiamo amore.

La paura è una distorsione di quello schema .  Non è che dobbiamo imparare a non aver paura per poi imparare ad amare!  Questo è tutto ciò che vi si chiede di fare come iniziato appartenente ad una collettività.  Mentre frequentate la scuola misterica della vostra vita, poiché mentre fate ciò vi collegate con le griglie che vi permettono di procedere in un modo molto differente, che vi permettono di raggiungere la risonanza con le informazioni utili a farvi comprendere la creazione per farvi capire chi siete e perché siete ciò che siete.  Semplicemente spostando il vostro punto di vista e sentendo in modo di verso avete la possibilità  di riorganizzare ciò che vi sta succedendo a livello molecolare, all’espressione genetica del vostro corpo. Questo è quello che veniva offerto dalle scuole misteriche e che, da un certo punto in poi, non è stato più compreso ed è quello che sta succedendo a voi, oggi, mentre passate attraverso i tempo  dei vostri rapporti. Mentre voi risolvete i vostri rapporti – dal momento che non potete sfuggire loro – mentre li risolvete, quello che state  facendo è imparare ad accedere a codici che non sono mai stati raggiunti prima.  Cominciamo a trovare tutto questo anche in vari libri sotto il nome di mutazione genetica spontanea.

Non si capisce perché succede, ma si vedono pazienti terminali che non muoiono e ci si domanda come mai non muoiano. I dottori non avevano più speranze, quei malati non avevano niente e nessuno che li potesse aiutare, ma avevano una scelta: o arrendersi al desiderio di morire, che era quello che stavano facendo, oppure attingere dalla parte più profonda del loro essere e poi cambiare il loro  punto di vista e questo è quello che hanno fatto.

Quello che fanno è cominciare a mangiare differentemente, tentare in modo un po’ diverso, forse fare un po’ di movimento, forse pregare, respirare in modo diverso, e semplicemente facendo così accendono quei codici che non avevano acceso prima e ora tutto questo può essere documentato.  Questo sta succedendo veramente a certe persone.

Pensate un po’ a questo: se definiamo l’essere umano geneticamente, quelle persone sono diverse.  Nei pochi  anni prima della fine del ciclo, stiamo letteralmente dando vita, all’interno della nostra specie, a una nuova specie  genetica che non assomiglia all’altra ma ha la stessa impronta genetica e che sta ancorando la saggezza  che permetterà a tutti di entrare in sintonia con le informazioni delle nuove griglie.  In queste griglie il deteriorarsi non vuol più dire la stessa cosa. La malattia non ha più lo stesso significato.  I raggi ultravioletti non vogliono dire la stessa cosa.  I raggi a bassa frequenza che sono irradiati nei centri urbani, non vogliono dire la stessa cosa.  Il controllo della mente non vuol dire la stessa cosa.  L’AIDS non vuol dire la stessa cosa.  Non possono avere lo stesso significato perché non c’è risonanza.  Si capisce?

Voglio mostrarvi qualcosa di molto interessante.  Potrà sembrare che stiamo  cambiando discorso, ma non è vero. Vi voglio mostrare i cerchi  nel grano, vi voglio mostrare come le informazioni riportate nei cerchi del  grano possono esserci di aiuto in questo momento.

Questo è un glifo che è comparso un’unica volta in un campo a Fr…field in Inghilterra, nel ’93 ed è stato chiamato “Il serpente” o anche “il cervello” . La prima volta che lo vidi, pur non essendo un biologo, intuitivamente dissi: “Rappresen-ta qualcosa di genetico”. Forse lo sentirete anche voi quando lo vedrete e non ci pensai più finchè un giorno, mentre  stava nevicando forte nel New Messico e l’elettricità era andata via e il computer non funzionava, non avendo altro da fare, tirai fuori questo fascicolo e cominciai a studiarlo.  Vi faccio vedere il ragionamento che ho seguito: Lasciate che vi mostri quello che io credo ci sia dietro, in rapporto a quanto abbiamo fatto.

In termini di tecnologia del XX secolo, rappresentiamo il DNA con un disegno circolare.  Disegniamo così il DNA.  Vi descrivo questo per farvi vedere cosa ho fatto.  Questo cerchio nel grano è essenzialmente composto da 10 segmenti e quindi ha 9 punti di rottura.  9 punti di rottura separati.

Analizzai le varie rotture e mi ci vollero parecchie  settimane, poi arrivai a una tavola come questa: guardai ogni sezione  esistente e la sua lunghezza relativa e mi chiesi se c’era una correlazione.  Ma non c’era.  Considerai ogni sezione come una porzione di tutto l’insieme, ma non c’era nessuna proporzione.  La considerai come una proporzione del cerchio del DNA e non trovai niente. Cominciai così a riportare ognuna di queste rotture sul cerchio del DNA e in ogni posto dove c’era la rottura, quello che  mi aspettavo di vedere era un posto dove si formassero nuovi amminoacidi nel corpo umano. Ma non è per niente quello che  ho visto.  Vi mostro invece quello che ho trovato: fu questo: Ognuna di queste 9 rotture si sovrapponeva da qualche parte su questo disegno circolare.  Questi sono importanti per il numero delle anomalie. Guardate qui: 1, 2, 3, 4, 5, 6, di queste nuove rotture si sovrapponevano su qualcosa che la genetica chiama URF, punti non definiti in lettura, il che significa  che nel DNA umano ci sono punti che non capiamo, che non sappiamo a cosa servono.  Al momento sembrano inutilizzati.  Eccoli qui.  Questi sono i punti in cui  questi segmenti, se io li raddrizzo nei punti  in cui si sovrappongono, cominciano a toccare.  Non ci mostrano gli amminoacidi, ma si sovrappongono in tutti quei  punti in cui c’è il nostro materiale genetico che adesso non utilizziamo.  Se guardate qui, senza sapere niente sull’argomento, la cosa non avrà molto significato per voi.  Ed è per questo  che i contatti diventano così importanti per voi.  Siamo a pochissimi anni dalla svolta, dalla svolta epocale.  Il magnetismo sta calando velocemente e le frequenze stanno aumentando.  Ai nostri corpi si richiede di divenire tutto quello che si può divenire.  Uno si sente come la pubblicità del corpo dei marines: “Sii tutto quello che puoi essere”. Se dovessimo  sviluppare nuovo materiale genetico, nei nostri corpi, questi sono i posti dove noi potremmo aspettarci di vedere  che qualcosa sta accadendo e questo è esattamente quello che stiamo cominciando a vedere e vi viene da qualcosa di benigno, insolito, come un cerchio di grano apparso in Inghilterra nel ’93.  Interessante, no?

Quello che iniziamo a vedere succedere è che, mentre ci muoviamo verso questo periodo di punto zero, la svolta epocale, iniziamo a vedere che nuovi schemi genetici  si attivano nel nostro corpo, iniziando a produrre nuovi amminoacidi.  Questa è una cosa che, a dirla, è molto forte e ardita.  C’è molta  gente che non è d’accordo, ma si può leggere apertamente: Mutazione Genetica spontanea. Non se ne capisce la ragione, ma avviene.  Le persone  a cui avviene non muoiono per le cose per cui nell’opinione altrui avrebbero dovuto morire, perché il loro sistema immunitario viene rafforzato. Questo li fa sintonizzare  su griglie dove gli schemi non hanno più lo stesso significato.  Va bene?

Vi porterò in alcuni dei templi in Egitto, per mostrarvi come funziona questo processo di iniziazione.  Funzionò allora e così potrete vedere cosa significa per voi oggi..  questo  è l’esterno di Vendere…  in Egitto e quello che state guardando è il viso, che è stato cancellato, di un essere conosciuto come Ator,  che rappresenta i poteri dell’amore e  della guarigione.  Quando i Cristiani Copti arrivarono,  siccome avevano problemi con queste cose,  cancellarono e violarono tutte le cose che vediamo in Egitto.  Ci è stato  insegnato, in primo luogo dal lavoro degli archeologi di Napoleone alla fine del 700 che i templi egiziani erano dedicati agli dei.  Ma, gli Egiziani  stessi, vi diranno che non è vero, semplicemente, non  è vero.  Ogni tempio aveva un essere che simbolizzava quello  che succedeva in quel tempio, ma non li adoravano ed i templi non erano dedicati a loro.

Il tempio era la possibilità di evidenziare un aspetto della personalità umana, della psiche umana e viverla e padroneggiarla forse in pochi mesi o in tutta una vita magari anche morendo, per padroneggiare questo aspetto della psiche.  Per esempio abbiamo il tempio di Secmet che vedrete fra qualche minuto.  Secmet è considerata la dea della guerra.  Ha una figura felina, con la testa di leone e il corpo di donna e dove c’è  Secmet ci si prepara alla guerra o ci si prepara ad evitare la guerra,  si cerca di avere una buona guerra. Quello che gli  Egiziani, le scuole misteriche vi diranno è che Secmet non è la dea della guerra, ma riguarda il guerriero che è in ciascuno di voi, negli individui e insegna a padroneggiare questo guerriero e quando è giusto  fare appello a questo guerriero e rompere le barriere di quello che succede nella vostra vita e quando invece non lo è e quando non va bene averlo dentro di voi.

Gli iniziati solevano spendere anni, a volte fino alla morte, cercando di imparare quella lezione.  C’erano templi dove  apprendevano la lezione della lussuria.  Imparavano la lezione della rabbia, della paura, della luce o del buio.  Voi state vivendo ciò nelle vostre vite quotidiane, ma non andate nei  templi per farlo, la vivete nei templi delle vostre relazioni. Vi si chiede di padroneggiare la vostra rabbia, la vostra lussuria, le vostre paure, quando è il momento  opportuno di agire il guerriero nelle vostre relazioni, oppure no, quando non vi serve.  Se foste giovane e qualcuno vi facesse del male, chiamereste in aiuto il guerriero per superare quel momento e vi potreste anche  dimenticare il perché l’avete chiamato e forse 40 anni dopo, a causa di quel guerriero, il vostro dimenticare non è più la cosa giusta per quel momento perché i rapporti con gli altri si stanno deteriorando  e state perdendo un lavoro dietro l’altro.

Questi sono i modi in cui viviamo quest’iniziazione e risolvendo  quegli schemi della vostra vita, stiamo attivando nei nostri corpi, quei codici che ci permettono di muoverci agevolmente attraverso  questo periodo di tempo.

 Eravamo in un tempio, nell’87, questo è il guardiano del tempio, (mi piace  questa diapositiva).  Eravamo in un tempio e siccome era stato  coperto di fango non era stato violato e rovinato. Nell’87 è stata la prima volta che si è potuto veramente vedere che  aspetto ha uno jator.  Questi esseri bellissimi.  Questa è  la parte superiore delle colonne che sono ancora sepolte per circa 9 metri. Tom Canyon lavora con l’energia degli jator.  Il suo lavoro è molto interessante. Ecco la rappresentazione di questi bellissimi esseri che ci aiutano a capirci e ci aiutano a conoscerci.  Questa è la chiave.  Vogliamo conoscerci in tanti, tanti modi. Sono belle queste figure.  Ho fatto questa fotografia nell’87 e l’ho vista  riprodotta in tantissime pubblicazioni.  Le persone sono veramente attirate da quest’immagine.  Le donne in particolare.  Quando siamo in Egitto perdo un intero gruppo di donne in un tempio.  Mi guardo intorno e non ci sono più, ma so dove andarle  a scovare: hanno trovato gli jator.

C’è una domanda: Da dove venivano questi esseri?

Ci vorrebbe  tutto un seminario solo per questo, solo per stabilire da dove provenivano questi esseri  e cosa dicevano agli Egiziani e cosa offrivano perché in molti  gruppi vennero per offrire la loro saggezza e la loro tecnologia, tecnologia interiore, a quelli che avevano il discernimento di capirlo e assimilarlo.  Proprio  fuori da Luxor, questo è Luxor la mattina presto,  c’è il tempio di Secmet e lì c’è un’apertura che  a  mezzogiorno o con la luna piena, di notte, illumina il viso di Secmet.  Non si vede bene.  Qui è dove gli iniziati usavano andare durante questa cultura.  Imparavano  a padroneggiare il guerriero dentro di loro.  Voglio che sappiate come  funziona questo tempio.  Ci sono molte prove che ogni iniziato dovrebbe padroneggiare.  Anche i testi biblici dicono che colui che conosciamo  come Gesù Cristo, fosse un iniziato non solo degli Esseni, ma anche un alto sacerdote dell’ordine di Melchisedech e la scuola misterica di Melchisedech è ancora esistente: è uno dei pochi buoni  brani che ancora siano rimasti.   Gesù padroneggiò questi insegnamenti.  Dovette imparare  sui vari aspetti di se stesso, padroneg-giandoli e, così facendo, li ha per sempre fermati, radicati, agendo come un ponte vivente così che oggi sono diventati per noi più accessibili.  Credo che questo sia il dono[2], questo è il dono  che fu offerto e in quell’offrire siamo diventati diversi da quello che eravamo. Si capisce?

Voglio farvi  vedere brevemente come avveniva quest’iniziazione perché la vivrete prima o poi  nella vostra vita.  Questi templi non erano luoghi di sepoltura, anche se è questo che ci è stato insegnato a scuola. La verità è che non è mai stato trovato nessuno in nessuna delle piramidi, anche se ci si trova un contenitore di granito, che avrebbe potuto contenere un corpo.  Ma, come vedrete, i corpi lì dentro vi entravano solo per un breve periodo di tempo, per imparare qualcosa.  A un certo punto della loro vita, gli iniziati potevano padroneggiare completamente, al meglio, tutti gli aspetti della loro personalità, dopo essersi recati in tutti i templi lungo il Nilo e dopo aver appreso quello che c’era da apprendere sulla loro rabbia, la loro paura, la loro lussuria, la loro furia, la gelosia, il giudicare. Proprio come state facendo voi ora che state vivendo questa parte dell’iniziazione. A un certo punto finivano, non importa quando.  A volte potevano impiegare tutta la vita e morivano imparando un aspetto.  Proprio come facciamo noi, che possiamo morire imparando la paura, la rabbia e l’odio, perché il nostro cuore cede oppure cede il nostro corpo. A questo punto, dopo aver  superato vittoriosamente tutti i vari aspetti cominciavano un processo in questo tempio, in quella che conosciamo come la grande piramide  di Giza e iniziavano a fare la loro esperienza, primariamente in 3 camere.  I testi antichi riportano che ci sono oltre 30 stanze in superficie e ne vengono scoperte  ancora delle nuove.

Nelle 3 stanze principali iniziava allora  un processo che voi, invece, state vivendo adesso, quasi vivendo adesso e che  iniziava così: ognuna di queste camere offriva loro un ambiente diverso, perché fuori c’era la sabbia.  Voi state vivendo tutto questo qui e non avete bisogno di andare lì.  La stanza inferiore – se non ci siete mai stati  dovete immaginare che si trova a 85 metri sotto la superficie, nel buio completo, nel silenzio completo: niente motori, niente aerei, niente telefono, niente  frigoriferi, niente aria condizionata –  questa stanza è geometricamente costruita per immergere gli iniziati in un campo di quella che chiameremo pura luce scura e in essa avrebbero  avuto la possibilità di conoscere le loro paure, poiché ogni paura residua che potevano ancora avere  e che non fosse stata elaborata ed eliminata con l’iniziazione, sarebbe venuta  alla luce, in superficie, in questa pura luce scura e avrebbero avuto la possibilità di superarla o morire. Fino all’87 c’era gente che si infilava  qui dentro e moriva e non ne sapeva il perché.  C’è stata messa una grata di acciaio per impedire alla gente di infilarcisi perché provavano le loro peggiori paure senza esser pronti a farlo.

A un certo punto della  vostra vita attirerete molto abilmente e con grande maestria una situazione o un avvenimento, una circostanza che per voi sembrerà la cosa  peggiore che vi sarebbe mai potuta capitare.  Solo per voi, e per nessun altro, perché  saranno le vostre paure.  Potreste persino voler morire, perché potreste non vedere nessuna via  d’uscita.  Forse vi è già capitato e, mentre iniziate a provare questo state provando quello che gli antichi chiamavano la notte oscura dell’anima.

Voglio che sappiate che il giorno in cui inizierà la vostra notte oscura  dell’anima, per voi quello dovrebbe essere un giorno di grande festa, perché non potrà mai  verificarsi finchè non avrete la padronanza degli strumenti necessari per superarla.  Non avrete mai una notte oscura dell’anima finchè non sarete in grado di padroneggiarla.               Quando avrete accumulato gli strumenti necessari per padroneggiarla, quello sarà il segnale che vi permetterà di attirare quelle relazioni, quelle circostanze  nella vostra vita, ma voi ignorate tutto ciò.

Guardate come vanno le cose.  Se qualcuno ve lo dicesse sarebbe differente.  Direste: “OK, devo semplicemente superare questo brutto periodo e dopo tutto andrà bene”  Così vi si chiederà o di cedere a quest’esperienza, qualunque essa sia, o di scavare nella parte più profonda del vostro essere e tirar fuori  tutti gli strumenti di cui siete consapevoli, che voi avete e forse anche scoprirne altri, che non sapevate di avere.  Così ne uscirete e sarete una persona diversa.  Sarete cambiati, lo dovrete essere. Potreste avere ripetute notti oscure dell’anima.  Se tornate a casa una sera e trovate  che vostro marito o vostra moglie vi ha appena lasciato e la mattina dopo, quando vi recate al lavoro trovate che vi hanno licenziato,  e se pensate che siete innamorati di qualcun altro e lo seguite in un’altra città  e scoprite  che non è quello che vi aspettavate e nel frattempo avete perso tutti gli amici perché non erano amici vostri ma del vostro coniuge e non avete più soldi, non avete più una macchina, non avete più un lavoro, quello che potete fare è sorridere e dirvi: “Sto per iniziare la notte oscura della mia anima, perché non mi è rimasto più niente”.

Ho lavorato con clienti che hanno avuto quell’esperienza, non avevano più niente e, senza sapere che lo stavano facendo, ma quello che avevano appena fatto era di  dar via tutto quello che  gli era più caro e su cui avevano una carica.  Avevano dato via tutto quello su cui avevano una carica e ora, con niente,  gli viene richiesto di trovare se stessi, di ridefinire quello che credono di essere.  Stanno vivendo questa parte dell’inizia-zione . 

A un certo punto, quando ci è riuscito per bene, l’iniziato si trasferirà in questa  stanza, la stanza interna dell’equi-librio, ed è esattamente quello che voi fate.  Quando uscite fuori da un’esperieza così voi dite: “Mamma mia ce l’ho  fatta! Fammi riprendere fiato per 5 minuti, prima che succeda  qualche altra cosa!”  Non è facile mantenere l’equilibrio e avete visto il perché, graficamente.  Cosa succede quando si è in equilibrio? Non succede niente, assolutamente niente. Questo è il segnale  per l’esperienza seguente.  Quando ne uscite sarete messi alla prova e probabilmente  vi si presenteranno di nuovo le stesse circostanze, per vedere se ce la fate.  Non è che ve lo stia facendo qualcuno, e neanche Dio ve lo sta facendo.  Siete voi che, magistralmente, state attirando tutto ciò perché state preparandovi a vivere  agevolmente l’esperienza del punto zero.  Dovete risolvere gli schemi della vostra vita prima  di riuscirci.  Voi ripetete questo processo: passate attraverso le notti buie dell’anima, seguite poi dall’equilibrio. 

Poi, a un certo punto della sua vita, l’iniziato si trasferiva in questa stanza qui, ed è l’unica che io conosca su questo pianeta  al momento, e questa stanza simula sia  un magnetismo basso che una frequenza  alta.  Questa stanza risale a 11.000, 16.000 anni fa.  E’ stata  datata a prima dell’era glaciale e gli dava a  quel tempo le condizioni ambientali a cui stiamo giungendo adesso. Questo perché vi  si potessero immergere e potessero mettere alla prova se stessi e vedere  quello che ci voleva per venirne fuori, lasciandone memoria per le generazioni future, perché la svolta epocale è qualcosa di molto grande; non succede  molto spesso. 

Ci siamo preparati per questo per migliaia e migliaia di anni.  Solevano immergersi in questa stanza e in quello che voi oggi chiamereste le due polarità: pura luce bianca.  Questa volta lo provavano per un periodo di circa 3 giorni, o 72 ore e l’essere universale di riferimento che chiamiamo Cristo.  Quanto è durata la sua  iniziazione? Circa 3 giorni, 72 ore.  E’ la dimostrazione di questo. Il suo apprendimento è durato 18, anni la non-zona elettromagnetica, mentre la terra si dirige verso  l’esperienza  del punto zero e – ho già detto che rimane immobile per un certo tempo – quanto pensate  che duri questo tempo? 72 ore!, circa 3 giorni.  I Cristi del mondo, ci mostrarono a quei tempi  come possiamo mantenerci.  Gli iniziati vissero lo stesso processo che stiamo ora vivendo per mezzo dell’iniziazione, l’iniziazione collettiva della nostra vita.  E’  per questo che le vostre relazioni stanno diventando così intense ed è per questo che volete  risolverle ed essere felici quando si presentano  nella vostra vita,  perché scoprirete che la paura e il giudicare diventano i vostri migliori alleati per farvi capire chi siete  e aiutarvi a farvi cambiare il punto di vista.

Vi si chiede di conoscere voi stessi mediante la conoscenza  dei vostri estremi.  Come potete trovare il vostro equilibrio, se non conoscete i vostri estremi? Guardate come funziona:

Se siete un adolescente di 12 anni, maschio o femmina, a 12 anni forse la più grande gioia della vostra vita di dodicenne è quando qualcuno vi invita ad una festa della scuola, perché con quest’invito vi viene data importanza: la più grande gioia.  Il più  grande dolore è quando il cane di famiglia, che è stato con voi per tutti i vostri 12 anni muore.  E’ stato sempre con voi, mangiava con voi, giocava con voi.  Quando tornavate da scuola era  con voi e poi muore e ciò fa male: è un estremo.

Questo è il punto del vostro equilibrio, questo è quello che voi credete che sia il vostro  equilibrio.

 

Adesso andiamo qualche  passo avanti.  Cosa succede se 6 settimane dopo perdete tutta la vostra  famiglia in un incidente?  Va bene, vi ha fatto male quando avete perso il vostro cane, ma è niente, comprandolo con la perdita  di tutta la famiglia.  Conoscete così un nuovo dolore che non aveva mai, mai conosciuto prima.  Vi ha mostrato un estremo di voi stessi e per trovare il vostro  equilibrio, l’unica cosa che farete è cambiare il vostro modo di sentire questo.  Tutto quello che fate è trovare un nuovo equilibrio, è ridefinire il vostro equilibrio, questo non è più il vostro equilibrio  questo è un esempio portato agli stremi, ma essenzialmente è quello che noi facciamo come individui e collettivamente, perchè ciascuno dei vostri estremi contribuisce al tutto collettivo.

 
 

Sappiamo di essere in equilibrio, solo conoscendo i nostri estremi.  Credetemi, finora abbiamo seguito dei modi  davvero molto interessanti per mostrare a noi stessi cosa rappresentano questi estremi e ora non dobbiamo più continuare a farlo.  E’ una scelta.  Ora potete scegliere come sentirvi riguardo a quegli estremi. Lo vivete, lo vivete continuamente nella vostra vita. 

Vediamo alcune di queste stanze.  Voglio che le vediate.  Questo è l’esterno della grande piramide come appare adesso. Nuove informazioni, nuove ricerche mostrano che queste pietre non furono estratte dal calcare delle colline egiziane, furono create artificialmente più  di 10.000 anni fa da un materiale che si  chiamava “durevole” e progettate per durare fino alla fine di questo ciclo.

Quando arrivò l’esercito napoleo-nico così è come lasciarono l’esterno: tutti i blocchi all’esterno furono tolti e usati per costruire  altri edifici.  Ne furono lasciati alcuni e questo  è come era all’esterno, come appariva a quel tempo. C’è una specie  di striscia che va da questa parte e qui è più o meno piatto, qui è fino a dove arrivava la superficie esterna originaria, questo è quanto manca eppure è una struttura  ancora funzionante; è circa 9 metri. Questa foto è stata presa nell’87 alle 5 del mattino.  La piramide appare così andandovi alle 5 del mattino.

La prima cosa che si vede è questo cunicolo che  vi porta giù nella stanza inferiore.  Questo cunicolo è molto basso, è meno di un metro e 20 centimetri ed io, che non sono alto, avevo sulla schiena uno zaino e l’ho rovinato strusciando al  soffitto.  Quando sono arrivato di sotto era proprio a pezzi.

___________________________________________

[1] Nella prima figura i blocchi sono sistemati in modo da stilizzare la testa di Lincoln, nella seconda sono messi in modo da rappresentare  qualcosa di astratto, forse sono messi a caso.

[2]  Si riferisce al “dono” di Gesù all’umanità.

___________________________________________

Nella stanza inferiore, questa è una zona recintata che si chiama la fossa,  c’è una porzione di questa stanza che scende più in basso e che nessuno ha  mai esplorato perché non si riesce a portar giù gli strumenti per riuscire a portar fuori il materiale accumulato: tonnellate di macigni.  C’è tutta una gran massa d’informazioni riguardanti quello che potrebbe esserci lì sotto.  Un’altra struttura, molto significativa dal punto di vista delle iniziazioni di cui stavamo parlando adesso.  Spostandoci dalla stanza inferiore, di nuovo, in quella mediana, che abbiamo appena visto, si può vedere che le mura sono molto differenti.  Questo è granito levigatissimo e per entrare qua dentro ci si deve piegare.  La stanza diventa  così stretta che si deve andare carponi e subito dopo si  arriva, attraverso un’apertura, in una stanza più grande che  è questa. Questa è la stanza di mezzo, la stanza  dell’equilibrio o la stanza della regina, come era chiamata dai napoleonici. Dietro questo signore qui, si vede questa  grata e, dietro questa grata, è stata scoperta un’altra stanza. La stanza della regina misura in effetti il doppio di quello che noi  credevamo,: questa è una metà e l’altra metà è dietro  questo muro.  Muovendoci attraverso la grande galleria e entrando nella stanza della luce o, come è meglio nota, nella stanza del re,  ho preso questa foto, con tutto l’obiettivo aperto, perché possiate vedere come appariva a noi che eravamo lì.  In tutta questa  struttura non è stata usata malta per tenere insieme i blocchi, con una tolleranza di  meno di un millesimo di centimetro fra questi blocchi e non si sa  quando e come sia stata costruita.  Guardando dentro la stanza della luce, la stanza del re – questo è uno spaccato, una sezione trasversale – voglio che vediate questo: la cassa, conosciuta come sarcofago, è troppo grande per passare attraverso questo passaggio.  Questo è molto  importante perché sembra che tutto sia stato costruito intorno a essa. 

Le dimensioni interne di questa cassa sono identiche  alle dimensioni esterne dell’arca biblica dell’alleanza.  L’arca dell’alleanza  entra esattamente qui, come è riportato dai testi.  Fu portata  qui per ricaricarsi ed è mostrato sulle pareti del tempio e si può vedere che viene trasportata senza venir toccata e calata dentro quello che oggi chiamiamo “il sarcofago”, ma non è per niente un sarcofago.

I soffitti per esempio, non c’è nessuna trave a sorreggere il soffitto composto da pannelli di granito di 60 tonnellate, in questa stanza, in questa incredibile  stanza.  Qui c’è il sarcofago, che è stato rovinato da turisti ricercatori di ricordi, che ne asportano grossi pezzi.  Ma è ancora lì.  E’ stato tutto scheggiato per tutto l’ottocento e l’inizio del novecento.  Voglio che vediate come è ora.  Questa è  la cavità di risonanza armonica, dove gli iniziati si stendevano per completare l’iniziazione.  Qui iniziavano un processo di meditazione in cui pensavano  e sentivano e così facendo  si muovevano verso il campo del punto zero.  Lo stesso  posto in cui ci sta portando ora la Terra.  Simulavano allora, per sapere che cosa fare ora.  Facendo sì che ora, se siamo sufficientemente saggi da capire quello che ci hanno offerto, noi si sappia cosa fare.

Questa cavità è fatta di granito e di quarzo rosa di alta qualità.  Il granito è composto da silicio, mica, mica di due tipi.  Quello che vedete qui ne ha una percentuale superiore al 70%.  Se aveste  ascoltato Paul Horn, negli anni 60, all’interno della grande piramide colpire la   cavità con la mano per due o tre volte e la risultanza  che ne risultò fu un perfetto do 4/4 per i musicisti.  Un do perfetto.

Questo è un tramonto sopra l’altopiano di Giza.  Voglio che vediate la sequenza  dell’iniziazione.  Voglio che vedete come state  sperimentando, adesso nella vostra vita, qualcosa che è stato formato e  dimostrato tanto tempo fa.  Potete vederlo? Vi dice qualcosa? State vivendo questo processo?

C’è una domanda: “Come si  fa a sapere che lì dentro il campo magnetico è al punto zero?”

Questa è l’unica stanza in cui sono stato e poi potete misurarlo, se  vi capita di andarci.  Noi ci siamo andati quasi tutti gli anni e nell’87 abbiamo fatto la misurazione.  Un magnete, una bussola nella stanza del re, non sa dove è il Nord magnetico della Terra.  Punta verso il primo  e vicino polo di attrazione, e può trovare che siete voi. Voi tenete questa bussola e lei indica voi.  Camminate ed indica sempre voi.  Non indica – perché non lo conosce – il Nord magnetico della Terra.  Ero con  ricercatori che stavano facendo le rilevazioni sulle risonanze delle  frequenze.  Emettevano frequenze e, quando c’era la risonanza, i contatori la registravano e così si poteva vedere veramente dove erano le risonanze che permettevano agli iniziati di andare verso il processo che stiamo vivendo ora, processo che non riguarda la religione, anche se ci sono molte informazioni che mostrano come  Cristo, probabilmente, abbia passato qui un certo  periodo di tempo per imparare a sentire ciò che viene richiesto adesso a voi di imparare.  Imparò come sentire e gli fu  chiesto di dimostrarlo in questa stanza.

 Quindi, soltanto vivendo  la vostra vita, non fate altro che spostare l’espressione molecolare  del vostro corpo, risolvendo gli schemi emozionali che     appaiono nella vostra vita, voi state risintonizzando il vostro corpo,  state di-ventando qualcosa di molto differente, diverso  da quello che siete mai stati in passato. Ed è per questa differenza che la luce ultravioletta dei buchi nell’ozono non vuol dire più la stessa cosa per voi, ma diventa un dono , perché è un punto di riferimento di alta frequenza.  Quella luce  che viene dai buchi nell’ozono è la stessa luce che viene creata artificialmente dalla tecnologia RAIF, è la tecnologia texla, che cura l’AIDS e che  cura il cancro.

Sul “Bacterial Science News” del dicembre 94, c’è un articolo  in cui si  esprimeva preoccupazione, dato che, a causa del buco  nell’ozono, muoiono gli organismi unicellulari e si distrugge la catena  alimentare e, in futuro, nessuno troverà più niente da mangiare. Così andarono nell’Artico, andarono in Sud America e poi nel Nord del Canada e sapete cosa trovarono? Trovarono che questi organismi prosperano nella luce e non sanno perché.  Comunque gli organismi che non avevano subito  una mutazione e che non erano sani, non sopravvissero a quella luce perché non vi si potevano  sintonizzare.

Vi do una spiegazione grafica: un disegno di alta tecnologia.  Diciamo che disegniamo il nostro mondo tridimen-sionale  con un magnetismo.  Campi B e frequenze  a 7.8 e questo è quello che chiamiamo terza dimensione.  Siamo stati qui per circa 200.000 anni.  Questo è un ciclo di 200.000 anni. Va bene? Ora, cosa succede? Succede che, nei pochi  anni che mancano alla fine del ciclo, ci viene chiesto di entrare in risonanza con qualche altra cosa che  è un magnetismo differente e che comincia al punto zero ed è una frequenza maggiore, circa 13,8.

Geneticamente siete stati condizio-nati a far crescere antenne nel vostro corpo, chiamate Amminoacidi e vi  hanno  sempre collegato con questo. Non c’è niente di sbagliato in questo. Ci ha portato dove siamo adesso e quindi non deve essere giudicato.  Ci viene offerta la possibilità di risolvere gli schemi emotivi che attiriamo nella nostra vita e le relazioni, mentre stiamo cambiando i modi in cui questi si esprimono.  Forse questo ora diventa quest’altro una nuova antenna che  non si collega più qui, ma si collega con quest’altro ancora e cominciamo a guardare le cose in modo diverso.  Se state avendo un cambiamento tremendo dei vostri punti di vista e  cose che vi erano sembrate sempre giuste non sembrano avere lo stesso  significato, lo state facendo.  Se lo sentite, vi sta succedendo  e sta producendo una divisione, una polarizzazione all’interno del  vostro corpo dove c’è una parte di voi che sente che va bene, e l’altra no. Sta causando una divisione  nella vostra famiglia, perché voi non guardate più alle cose nello stesso modo. Potreste  decidere improvvisamente che non volete più mangiare carne e siete in una famiglia di carnivori.  Quella semplice piccola espressione di cambiamento nelle vostre  credenze può causare enormi problemi in famiglia.

Quello che stiamo imparando a fare, che ci viene richiesto di fare, è di esprimere completamente noi stessi. Abbiamo 20 antenne attivate  e ne stiamo attivando delle nuove per poterci collegare con le informazioni che questo stato dimensionale superiore presenta. Le chiameremo “frequenze cristiche” ma non hanno  niente a che fare  con la religione.  Sono l’optimum delle frequenze per esseri umani basati sul carbonio.

C’è qualcosa da chiarire? Ci sono domande?  C’è una domanda: “C’è una ragione che spiega perché  ciò succede?”

In questo momento non ci stiamo occupando dettagliatamente del perché avviene.  La ragione per cui questo  avviene è il meccanismo che vi ho spiegato prima.  Da qualche parte nel Cosmo una frequenza è cambiata.  Bene? Ciò ha un effetto a cascata, che si ripercuote su tutti i livelli.  A livello del sistema stellare, del sistema solare, e planetario.  Questo è quello che spinge questo processo.  E’ un processo ciclico.  Sapevamo che prima o poi sarebbe successo.  200.000 anni fa iniziammo un ciclo che  sapevamo sarebbe culminato in questo momento storico e ci viene chiesto di dimostrare quella saggezza sintoniz-zandoci  e permettendo a noi stessi di vivere questa esperienza, lasciandoci andare in questo momento della nostra vita.  Ce ne occupiamo molto dettaglia-tamente nel seminario di 3 giorni e mezzo, ma è al di là di quanto vogliamo fare adesso.

Per arrivare a una conclusione diciamo che si tratta di un processo molto salutare, molto naturale: niente viene distrutto.  Ci viene chiesto di arrivare a capire chi  e che cosa siamo, e d i esprimerlo completamente. 

Quello che vorrei mostrarvi è il fenomeno  dei cerchi di grano.  E’ iniziato negli ultimi anni. Nel 75 si sono visti i primi cerchi di grano.  Per quelli di voi che potrebbero non essere al corrente di questi cerchi di grano dirò che cominciarono ad  apparire in tutto il mondo in mezzo alle messi di cereali essenzialmente come cerchi.  In essi le messi sono reclinate.  C’è un grandissimo rispetto per le messi che non vengono rovinate, sono solamente, gentilmente piegate a 51 gradi.  Noi non riusciremmo a farlo.  Se voi cogliete una di queste spighe e la piegate si spezza subito.  C’è una forza che non è ben capita e che è associata con le vibrazioni.  Con le giuste frequenze  e con il giusto mezzo si ottiene una forma.  Abbiamo registrato una di quelle frequenze e ora sappiamo qual è il loro suono. 

Questa è l’impressione che si ha camminando  in un cerchio di grano.  Guardate qui, guardate la precisione: è incredibile.  All’inizio si videro semplici cerchi e i ricercatori dissero: “Sì beh! Sono piuttosto strani, ma è un fenomeno naturale prodotto da venti vorticosi”.  Iniziammo così a vedere come queste sovrapposizioni siano formate da strato su strato su strato.. come può il vento fare questo?  Come potrebbe qualcuno falsificare una cosa del genere? E’ questo il modo per distinguere quelli veri da quelli falsi.  Nel 91 apparvero i Mandelbrot set e i …… che state vedendo.  Per la prima volta apparvero in Inghilterra nei campi di cereali coltivati.  Due schemi, matema-ticamente verificabili.  Fu qualcosa che veramente potemmo toccare con mano perché individuammo l’implicito concetto matematico che vi era rappresentato. 

Ora vediamo una cosa interessante, da cui si vede perché il contesto sia così importante.  Si può guardarlo, studiarlo per anni e anni fino a non poterne più.  Ottenere tutte queste belle simmetrie, queste reazioni geometriche e avere tutti gli schemi e tutte le forme e continuare a ignorarne il significato.  Infatti, fuori dal  contesto è senza significato.  E’ come guardare un segnale stradale  di stop in mezzo a un campo di grano. E’ un segnale  di stop, ma cosa dovrebbe fermare?  Se vedete un segnale di stop a un incrocio, capite il perché del dovervi fermare.   Se non si conosce il contesto, queste cose non hanno un grande significato.  Vi voglio fare  un ultimo esempio prima di finire.  Vi voglio mostrare come questi glifi ci stiano fornendo queste informazioni.

Noi, per tutte queste ore non abbiamo fatto altro che costruire per arrivare  a questo punto.  E lo vedrete.  Questo è stato un grande mistero.  Nessuno sa che cosa significhi questo schema.  Non è stato possibile definire o riprodurre quello schema da nessuna altra parte e io voglio che voi prendiate  nota del suo aspetto.  Ci sono 6 curve e sono tutte piegate così verso destra.  Ora per un minuto torniamo in Egitto, allo schema del fiore della vita.  Vi ricordate  quello che abbiamo detto sul fiore della vita? E’ composto da  molte mandorle mistiche, una curva in questo modo e una curva in quest’altro modo; l’unione del maschile e del femminile o in termini  di tecnologia occidentale l’unione di informazioni elettriche e magnetiche.  Questa è l’unione del maschile e del femminile.  Abbiamo tantissime mandorle.  L’unione del maschile e del femminile.  Guardate cosa succede togliendo una metà del fiore della vita.  Guardate, in questo  caso, se si tolgono tutte le informazioni magnetiche, tutto quello che  rimane è il maschile, o la parte elettrica, Così  potete guardare a uno qualsiasi di questi, questo o questo, o questo, nel mezzo.  Avete mai visto questo schema da qualche parte prima? Ce ne sono 6 che curvano verso destra.  Viviamo in un mondo di tetraedri. Silicio, Quarzo, Terra. 98% quarzo, 98% silicio.  Il nostro corpo: carbonio, tetraedro 98% di acqua.  Il tetraedro sta  cambiando e una delle cose che tiene insieme il tetraedro è l’elettromagnetismo.  Se voi non a veste saputo quello che vi ho mostrato, cioè quello che sta succedendo ai campi magnetici della Terra, che stanno cadendo velocemente, lo vedreste nella formazione del Barbary cart (?) Infatti questo è tutto  quello che rimane se si toglie il magnetismo: il campo elettrico.  Proprio qui, se togliete  tutto il magnetismo, proprio quello che rimane è il campo elettrico, che è una delle ancore del tetraedro ed è esattamente proprio quello che sta accadendo ora.

Non si tratta quindi di un linguaggio da extraterrestri, ma del nostro linguaggio, della nostra  tecnologia, se abbiamo la saggezza di guardare a quello che queste cose ci stanno dicendo.  E c’è ancora dell’altro. Mentre eravamo in Inghilterra,  nel 94, questi glifi sono apparsi molto rapidamente al ritmo di 11 al giorno.  Agli agricoltori veniva chiesto, dal governo, dietro pagamento, di tagliarli perché suscitavano troppe controversie   ed è per questa ragione  che non vedrete quello che sto per mostrarvi.  Vi voglio far vedere alcuni altri glifi.  Questi sono alcuni dei  più vecchi, del 92, 93.  Nel 93 il grande finale e vi voglio mostrare qualcosa che sarà molto significativo per voi. 

Quello che succederà è che questo ruoterà e che fra un minuto sarà questo.  Sarà più o meno questa figura.  Avrà più o meno 10 poli all’esterno e si vedrà la stella qui nel centro. L’unico modo in cui questo può essere fatto è di aumentare la frequenza di molte volte al secondo, ma non l’ampiezza.  Quello che sta succedendo alla Terra.  Eccolo là.  E’ un aumento di frequenza, ma non di ampiezza.  L’unico modo per riprodurre questo glifo è sapere cosa sta succedendo alla Terra, proprio ora.  Questo è l’unico con cui siamo riusciti a fare ciò voglio mostrarvelo.  Viene dalla Fondazione Hans Hien. La sua vedova  sta continuando il suo lavoro, cercando di divulgarlo il più possibile. E’ l’unico lavoro in cui abbiamo visto una frequenza che si avvicina a quello che sta succedendo ora.  L’unico modo in cui può essere generata  mediante la simulazione esatta di ciò che sta accadendo adesso alla Terra: aumento della frequenza e non dell’ampiezza.  Il che significa che i segnali non sono più forti, ma che  ce ne sono di più in un tempo unitario.

C’è una fotografia  che è stata fatta con luce colorata, nel 1994. Queste cose stanno  comparendo nei campi di cereali di tutto il mondo.  Questo è apparso in Inghilterra.  Perché non vi si permette di vedere ciò?

Gli astronomi si stanno divertendo molto con questi qui, perché questo si sovrappone alla nostra mappa stellare.  Esiste infatti una sezione della nostra galassia che combacia con questo.

C’è una domanda: “Di quale sezione si tratta?

Non so qual è la sezione  Questo apparve nella settimana in cui i 21 frammenti di cometa colpirono Giove.  Non è incredibile?  E fu falciato via prima che arrivassimo per vederlo, ma potemmo vederne ancora le tracce nel campo.  Fuori dal contesto queste sono solo belle immagini di messi che non decifriamo, ma quando le guardiamo nel contesto della svolta epocale, la fine di un ciclo e tutte  le altre cose di cui abbiamo parlato, allora si comprende che racchiudono messaggi molto  chiari e simbolici e non sono in un linguaggio alieno, ma nel nostro stesso linguaggio, derivante dalla nostra stessa tecnologia.

Questo è il segno dell’infinito.  E’ comparso già da un po’ di tempo.  Così, tanto per orientarvi, queste linee si chiamano rotaie del tram, sono larghe 15 metri.  Qui è dove  passano avanti e dietro gli agricoltori, per irrigare e fertilizzare, senza danneggiare le messi. Qua si vede quello che succede quando una persona passa attraverso un campo, una persona. Abbiamo lavorato prima degli altri nei luoghi di potere e abbiamo avuto il permesso di farlo.  Ho un video, che non vi mostro oggi, in cui si vedono le trebbiatrici che stanno tagliando le messi mentre siamo lì.  Qui si vedono le 7 sorelle, le Pleiadi .  Questo è proprio fuori Ebery, la notte che ci arrivammo stava diluviando e questo cominciò ad apparire.  Non era completato.  Nessuno lo aveva visto fino alla sera tardi.  Voglio che vediate come è orientato.  Ecco un ingrandimento.

Andò così: c’erano i cerchi e i raggi.  La notte seguente diluviò di nuovo e la mattina dopo tutte le parti del cerchio di grano erano comparse.  Era la prima volta che ne vedevo  uno completato in due serate.

Nel 93 comparve  la stella a 6 petali, che è molto importante nelle geometria sacra. Sapevamo cosa era, ma fu soltanto nel 94, mentre eravamo lì, che successero le ultime cose.  Avemmo la derivazione di 7 cerchi che crearono questa stella a 6 punte.  Questa è la geometria  sacra dell’essere.  Vivete questo schema nel grembo materno.  Se avete seguito  il mio corso di 3 giorni, conoscete il suo significato.  Se non l’avete mai fatto, sapete lo stesso che contiene qualcosa di importante intuitivamente lo guardate e dite: “Ah c’è qualcosa qui”.

Posso portare questo schema in Perù, posso portarlo sul monte Sinai e mostrarlo ai monaci, loro non sanno cosa significhi, ma sanno intuitivamente che rappresenta qualcosa di molto importante.  Quello che  vorrei dire, terminando, è che i processi che ho descritto sono molto, molto salutari e molto naturali e spero che non vi spaventino.  Il modo in cui li vivrete dipende principalmente dal modo in cui vi ponete riguardo questo processo. Se vi sembra un processo pauroso sarà doloroso viverlo.

L’ultima cosa.  Vi chiedo di  fare mente locale su come stavate quando abbiamo cominciato.  Se vi sembra che sia trascorso tanto tempo vi dico questo:  domani vi sembrerà che oggi sia  stato tanto tempo fa, anche questa discussione, perché per seguire questa discussione, in un certo senso,  avete dovuto essere in uno stato un po’ alterato.  Non si è trattato di un processo mistico o  magico, avete spostato la vostra  coscienza.  Avete dovuto farlo per accedere a tutto ciò.  E’ in uno stato alterato che si affronta la svolta epocale e la verità è che probabilmente, questo passaggio sarà terminato prima che ve ne accorgiate. Guarderete indietro e direte: Mio Dio sono appena passato attraverso il cambiamento.  Probabilmente è questo il modo in cui succederà e non sarà strano per voi.  Sono stato in Perù con delle persone e abbiamo camminato per 4 giorni nelle Ande e mentre camminavamo, l’ultimo giorno dell’escursione, quei 4 giorni sembravano tanto, tanto tempo prima.  Ci sembrava di essere  stati in un sogno, o meglio, quello che i nativi americani chiamano sogno, ovverosia  uno stato alterato di coscienza.  Il giorno dopo l’escursione sembrava  accaduta tanto tempo prima, perché avevamo alterato la nostra consapevolezza.  Ed è questo il modo in cui sperimenterete questo processo.  Va bene?

Vi ringrazio per la vostra attenzione e per le vostre buone domande.

Grazie.

Parte III

Gregg Braden sta attualmente diffondendo notizie negli Stati Uniti e presso i vari media riguardo la prova scientifica del transito della terra attraverso lo Strato Fotone e il rallentamento della rotazione terrestre. Contemporaneamente si assiste ad un aumento della frequenza risonante della terra (Risonanza Schumann). Quando la terra arresterà la sua rotazione e la frequenza di risonanza raggiungerà i 13 cicli saremo nel campo magnetico punto zero. La terra arresterà la sua rotazione e nel giro di due o tre giorni comincerà a girare nella direzione opposta. Questo produrrà un’inversione del campo magnetico intorno alla terra e così via.

CONDIZIONE GEOFISICA N. 1: AUMENTO DELLA FREQUENZA DI BASE DELLA TERRA

La frequenza di base di fondo o “battito cardiaco” della terra (detto risonanza Shumann o SR) sta aumentando drammaticamente. Sebbene ci siano delle variazioni tra regioni geografiche, per decenni la misura complessiva era di 7,8 cicli al secondo. Un tempo si credeva che essa fosse costante; la comunicazione militare globale si sviluppò su tale frequenza.

Da recenti rapporti si rileva un tasso di oltre 11 cicli. La scienza non ne conosce il motivo né sa che farci.

Gregg Braden ha trovato i dati raccolti da ricercatori norvegesi e russi; non è molto diffuso negli Stati Uniti (l’unico riferimento alla SR trovato nella sezione di riferimento della biblioteca di Seattle è connessa alla meteorologia. La scienza riconosce la SR come un indice sensibile delle variazioni di temperatura e delle condizioni metereologiche mondiali. Braden ritiene che la fluttuante SR possa essere un fattore che influisce sui violenti temporali, sulle inondazioni e sulle condizioni metereologiche degli ultimi anni).

CONDIZIONE GEOFISICA N. 2: DIMINUZIONE DEL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE.

Mentre il tasso del “battito” della terra sta aumentando, la forza del suo campo magnetico sta diminuendo.

A detta del Professor Bannerjee dell’Università del Nuovo Messico, il campo ha perso fino alla metà della sua intensità negli ultimi 4000 anni; inoltre a causa di un precursore di inversioni polari magnetiche in questa forza del campo, il Prof. Bannerjee ritiene che un’altra inversione debba accadere. Braden ne è convinto poiché questi cambiamenti ciclici sono associati alle inversioni e nella memoria geologica della terra relativa alle inversioni magnetiche si rilevano precedenti cambiamenti. Inoltre, nella vasta scala temporale presa in esame, ce ne sono stati diversi.

COS’È UNA RISONANZA SCHUMANN?

Credeteci o no, la Terra si comporta come un enorme circuito elettrico. L’atmosfera è in realtà un debole conduttore e se non ci fossero fonti di carica, la sua carica elettrica si disperderebbe in circa 10 minuti. C’è una “cavità” situata tra la superficie terrestre e il limite interno della ionosfera a 55 chilometri di altezza. In qualsiasi momento, la carica totale che si trova in questa cavità è di 500.000 Coulomb.

C’è un flusso di corrente verticale tra la terra e la ionosfera di 1 – 3 x 10^-12 Ampere per chilometro quadrato. La resistenza dell’atmosfera è di 200 Ohm. Il potenziale di voltaggio è di 200.000 Volt. In qualsiasi momento, ci sono circa 1000 temporali nel mondo. Ciascuno di essi produce da 0.5 a 1 Ampere e collettivamente rendono conto del flusso della corrente misurata nella cavità “elettromagnetica” terrestre.

Le Risonanze Schumann sono onde elettromagnetiche quasi permanenti che esistono in questa cavità. Come le onde di una sorgente, non sono presenti in ogni momento, ma devono essere “eccitate” per poter essere osservate.

Non sono provocate da qualcosa di interno alla Terra, dalla sua crosta o dal suo centro. Sembra che siano connesse all’attività elettrica dell’atmosfera, specialmente durante periodi di intensa attività di fulmini. Hanno luogo a diverse frequenze tra i 6 e i 50 cicli al secondo; in particolare 7,8, 14, 20, 26, 33, 39 e 45 Hertz, con una variazione giornaliera di circa +/- 0,5 Hertz. Fino a quando le proprietà della cavità elettromagnetica terrestre rimangono abbastanza costanti, queste frequenze restano invariate. Presumibilmente c’è qualche cambiamento dovuto al ciclo solare della macchia solare dato che la ionosfera terrestre cambia con un ciclo di 11 anni dell’attività solare. Le risonanze Schumann si vedono più facilmente tra i 2000 e i 2200 UT.

Dato che l’atmosfera terrestre conduce una carica, una corrente e un voltaggio, non è sorprendente trovare tali onde elettromagnetiche. Le proprietà risonanti di questa cavità terrestre furono preannunciate per la prima volta dal fisico tedesco W.O. Schumann tra il 1952 e il 1957 e rilevate per la prima volta da Schumann e Konig nel 1954. La prima rappresentazione spettrale di questo fenomeno fu preparata da Balser e Wagner nel 1960. La maggior parte della ricerca degli ultimi 20 anni è stata condotta dal Dipartimento della Marina che studia la comunicazione a Frequenza Estremamente Bassa con i sottomarini.

Per ulteriori informazioni, vedi: “Handbook of Atmospheric Electrodynamics, vol. I”, di Hans Volland, 1995 pubblicato dalla CRC Press. Il capitolo 11 è interamente dedicato alle Risonanze Schumann ed è scritto da Davis Campbell del Geophysical Institute, University of Alaska, Fairbanks AK, 99775. C’è anche una storia di questa ricerca e una bibliografia estensiva.

RISULTATI POSSIBILI

  1. Si avrà l’impressione che il tempo scorra più velocemente man mano che ci si avvicina al Punto Zero. Un giorno di 24 ore apparirà come un giorno della durata di circa 16 ore o meno. E’ bene ricordare che la Risonanza Schumann (o “battito cardiaco” di Madre Terra) è stata di 7,8 cicli per migliaia di anni, ma è in continuo aumento dal 1980. Attualmente è a circa 12 cicli. Si arresterà ai 13 cicli.
  2. Il Punto Zero o il Passaggio delle Ere è stato predetto da antiche popolazioni per migliaia di anni. Ci sono stati molti passaggi incluso quello che avviene ogni 13.000 anni ad ogni metà dell’anno 26.000, Processione dell’Equinozio.
  3. Il Punto Zero o un’inversione dei poli magnetici probabilmente accadrà presto, nel giro di pochi anni. Potrebbe sincronizzarsi con il bioritmo terrestre di quattro cicli che ha luogo ogni 20 anni il 12 Agosto. La prossima ricorrenza è il 12 Agosto 2003. L’esperimento Philadelphia e il Progetto Montauk (segreto viaggio militare nel tempo) chiusero il 12 Agosto/bioritmo ventennale.
  4. Si dice che dopo il Punto Zero il sole sorgerà ad ovest e tramonterà ad est, approssimativamente. Avvenimenti passati di questo cambiamento sono stati ritrovati in antiche rilevazioni.
  5. E’ interessante sapere che il Nuovo Ordine Mondiale si avrà entro il 2003.

Ciò può accadere oppure no, dato che dipende da molti fattori. State centrati e seguite il vostro intuito.

  1. Il Balzo del Punto Zero probabilmente ci introdurrà nella quarta dimensione. In essa, ogni cosa si pensi o si desideri si manifesta all’istante. Sia che si tratti di amore che di paura. La nostra INTENZIONE sarà della massima importanza.
  2. La maggior parte della tecnologia che conosciamo smetterà di operare. Eventuali eccezioni potrebbero essere le tecnologie basate sul cosiddetto “Punto Zero” o energia libera.
  3. Il nostro corpo fisico cambia man mano che ci avviciniamo al Punto Zero. Il nostro DNA verrà “promosso” a 12 filamenti. Si creerà un nuovo corpo leggero. Diventeremo più intuitivi.
  4. Il calendario Maya predisse tutti i cambiamenti che stanno accadendo adesso. Dicono che stiamo superando l’età tecnologica e tornando ai cicli naturali della natura e dell’universo. Entro il 2012 saremo entrati nella 5^ dimensione (dopo il passaggio alla 4^ dimensione al Punto Zero).
  5. Tutte queste informazioni non devono risultare allarmanti. Siate preparati ai cambiamenti che porteranno alla nuova era di luce. Stiamo andando aldilà del denaro e del tempo dove i concetti basati sulla paura si dissolveranno del tutto.

versione originale su: http://www.phoenixascended.org

tradotto per la Stazione Celeste da Monica

=========================

Intervista a Gregg Braden

di Wynn Free

 Esistono molti verificabili indicatori scientifici che provano che la Terra ed il Sistema solare stanno attraversando cambiamenti che non sono mai accaduti prima,  o almeno in epoca storica. Molti canalizzatori e sensitivi dicono che è cominciato uno spostamento dimensionale che già sta influenzando notevolmente la nostra vita.  Alcuni predicono anche che  nel prossimo decennio entreremo in un processo di Ascensione, adempiendo così le profezie fatte da Gesù.

 Gregg Braden è probabilmente la persona  maggiormente riconosciuta ed apprezzata nel valutare e rivelare i fenomeni scientifici riguardanti questo spostamento. Incominciò ad interessarsi a tutto questo quando stava lavorando per Phillips Petroleum negli anni 70, notando che  il magnetismo terrestre era al punto più basso da 2000 anni a questa parte e che stava continuando a decrescere rapidamente.

 Alla fine Braden scrisse un libro: Risvegliarsi al punto zero – in cui citava questo ed altri indicatori  sul rapidissimo nostro cambiamento planetario.

 Quella che riportiamo di seguito è la prima parte di un’intervista tenutasi nel settembre del 2002.  L’intervista è centrata sul cambiamento del campo magnetico terrestre e le possibili conseguenze sulla consapevolezza.

         * * *

            Wynn: E’ vero che i poli magnetici terrestri adesso si stanno spostando?

 Gregg: Nel periodo Maggio-giugno-luglio di quest’anno 2002, giornali scientifici molto seri e stimati dichiararono che, per la prima volta, stiamo vivendo un processo di capovolgimento polare.  Tornando indietro negli anni 60, alcuni geologi erano sicuri che la terra passasse periodicamente attraverso simili capovolgimenti e sostenevano questa loro affermazione basandosi su campioni di fossili, di ghiaccio, particelle magnetizzate incuneate in determinati posti nella roccia terrestre.  I geologi erano così sicuri di questo fenomeno che  tracciarono una mappa degli ultimi 4 milioni e mezzo d’anni ed il risultato fu che la Terra era passata attraverso questi capovolgimenti polari per circa 14 volte.

In quel tempo, negli anni 1961-1962, gli scienziati ritennero che l’ultimo capovolgimento polare fosse avvenuto all’incirca all’epoca della Prima era glaciale, 10 o 12 mila anni fa ed erano sicuri che ce ne sarebbe stato un altro ma solo fra qualche migliaio d’anni e che quindi non c’era nulla di cui preoccuparsi. Ma intorno al 1990, e fino a circa due mesi fa (Luglio 2002), i geologi continuarono a ritoccare questo tipo di informazione.  Avevano detto che sarebbe successo fra qualche migliaio d’anni mentre ora incominciavano a dire “Bene, potrebbe accadere fra qualche centinaio d’anni”. Oggi però, prove recenti, trovate all’interno dei ghiacci della Groenlandia e dell’Antartico ci permettono di dire che questo potrebbe accadere  anche solo fra qualche decina di anni.  Ora però noi sappiamo che i poli si stanno effettivamente muovendo e che stiamo vivendo questo spostamento proprio ai nostri giorni. Non sappiamo esattamente che cosa questo comporti, perché, anche se è già accaduto per 14 volte negli ultimi 4 milioni e mezzo d’anni, non è mai accaduto con una popolazione terrestre di sei bilioni di persone.

         Wynn: Sta dicendo che tutto questo è di dominio pubblico, cioè che tutti ne sono a conoscenza?

 Gregg:  E’ a  conoscenza soltanto di coloro che hanno bisogno di sapere queste cose. Per esempio le norme FAA dicono che i poli si muovono  fra 5 e 8 gradi, si sono dovute rinumerare le piste degli aeroporti  per farle corrispondere esattamente alle scritte magnetiche che vedono i piloti.  Il primo aereoporto degli Stati Uniti che ha attuato questo è stato quello di Minneapolis/St. Paul, dove si sono spesi qualcosa come 85 mila dollari per rinumerare le testate delle piste.  Ma  nel periodo Maggio-Giugno-Luglio del 2002 è successo che giornali come NatureScienceScientific American New Scientist hanno pubblicato articoli che dicevano chiaramente che stiamo attualmente in pieno processo di capovolgimento magnetico e che i cavi AP lo avevano rivelato.  Gli scienziato non hanno idea di quel che sarà l’impatto con la griglia elettronica ed elettromagnetica. E, peggio ancora, non sanno nemmeno che cosa ne sarà del sistema immunitario dell’essere umano.

Alcuni sistemi di cura alternativi hanno mostrato un collegamento tra il magnetismo ed il sistema immunitario, il che potrebbe voler dire che il nostro sistema immunitario potrebbe benissimo essere collegato ai campi magnetici della Terra. Sappiamo che uccelli ed animali emigrano lungo le linee di questi campi magnetici e quindi si suppone che il mutamento del campo magnetico sia responsabile del cambiamento dei modelli migratori degli uccelli, registrati ultimamente in Asia e Nord America.

Il cambio dei campi magnetici spiega anche perché le balene si uccidono arenandosi.  Le linee di navigazione che le balene hanno sempre seguito si sono spostate ed ora le hanno condotte sulle spiagge.  Quando le riportiamo nell’acqua per  ridar loro la libertà  esse continuano ad allinearsi con le stesse linee magnetiche ma, seguendole, finiscono per arenarsi nuovamente sulla spiaggia. 

E’ così , sì, certo, oggi è comunemente risaputo.  I più rispettabili giornali scientifici dicono che attualmente siamo in pieno capovolgimento ed anche se non sappiamo esattamente che cosa questo significhi, è sintomatico che sia stato riconosciuto non solo da giornali pseudo scientifici o di propaganda ma anche in articoli scientifici.

Wynn: quando è stato riconosciuto perla prima volta questo capovolgimento magnetico?

 Gregg: Deve essere stato nel periodo di giugno/Luglio del 2002. La gente mi mandava e-mail dicendo che  se ne erano accorti e dandomi tutti i riferimenti.  Anche io ho trovato dei riferimenti  nei giornali.

             Wynn: Sopravviveremo ad un completo capovolgimento magnetico?

Gregg:  Qualunque risposta a questa domanda  deve necessariamente mentire ed essere classificata come una congettura perché un fatto simile non è mai accaduto in tempi storici. D’altra parte le tradizioni dei Nativi d’America e le tradizioni bibliche ebraiche ci  permettono di credere che un cambiamento magnetico potrebbe essere avvenuto anche più recentemente, dopo la Prima Era Glaciale, che può essere datata a 10.000 o 12000 anni fa. Queste tradizioni suggeriscono che l’ultimo spostamento potrebbe invece essere avvenuto 3600 anni fa, quando il sole spuntò da ovest, come aveva sempre fatto, rimase nel cielo per più di un intero giorno e poi tramontò ad Est, ma il giorno seguente,  spuntò da est e tramontò ad Ovest, come avviene anche oggi.

Le tradizione ebraiche parlano di questo avvenimento, dicendo che avvenne durante una battaglia.  Gli antichi Ebrei  pensarono che fosse un segno che una delle due parti in guerra fosse aiutata dal cielo, poiché il sole rimase alto nel cielo per un certo tempo, permettendo di finire la battaglia favorevolmente per loro.  Non possiamo  trovare prove di questo perché 3600 anni sono un periodo troppo breve perché questo tipo di avvenimento possa ripercuotersi nei fossili o nelle rocce. Tutto quello di cui disponiamo sono le tradizioni, le leggende e i miti che ci hanno tramandato che questo accadde e che la gente che viveva allora sulla terra sopravvisse.  Deve essere stato un giorno molto strano, se le antiche leggende hanno ragione, ma in ogni modo accadde e la gente apparentemente è sopravvissuta a quest’avvenimento, ma non sappiamo quali furono le ripercussioni sulla vita degli esseri umani.

 Wynn:  Avete qualche idea su come questo capovolgimento magnetico  possa influire sulle coscienze?

Gregg:  Si pensa che ci sia una relazione fra coscienza e magnetismo.  Per poter capire come funziona questo collegamento si può paragonare la coscienza alla memoria di un computer.  I campi magnetici della memoria sono tenuti al loro posto da una carica elettrica posta all’interno del computer.  Quando le batterie del computer si esauriscono la carica sparisce e la memoria si perde e siamo costretti a ricaricare tutto il sistema operativo.  Allo stesso modo,  i ricercatori ed i discendenti delle popolazioni indigene credono che quando la Terra attraversa quello che la scienza chiama un capovolgimento magnetico,  ci sarà un grande spostamento e una grande pulizia della coscienza della Terra.  Nulla più tratterrà i modelli magnetici che erano stati istallati e così quando ci sveglieremo da questo cambiamento, la nostra coscienza  sarà quella che effettivamente è, secondo la sua vera natura, la sua vera essenza e la memoria di tutto il male, delle cose cattive, dei nostri ego, di tutti i rancori e che abbiamo avuto uno verso l’altro come individui e come nazioni, non farà più parte di questa nuova coscienza, di questa nuova griglia.

Da questo punto di vista molte tradizioni predicono o sentono o immaginano che ci stiamo avvicinando ad un tempo che indicato come il tempo della Grande Pulizia, una pulizia che avviene a livello del nucleo della memoria della coscienza.

         Wynn: Quindi è possibile pensare che in qualche modo la nostra memoria sia collegata con questo campo magnetico?

 Gregg: Sì.   e credo che sia così anche basandomi sugli strani racconti degli astronauti che si allontanarono dalla Terra ed entrarono nello spazio durante il Programma Apollo.  Quando si lascia l’atmosfera terrestre e  si rimane in orbita intorno al pianeta a molte miglia di distanza dalla superficie terrestre,  gli effetti del magnetismo terrestre sono minimi e così gli astronauti incominciarono ad avere esperienze che non erano pronti o allenati a fare e che non erano state previste.

Quando si trovarono nello spazio guardarono indietro sulla Terra e cominciarono ad avere delle sensazioni particolari, degli insights, dei risvegli di coscienza  che non avevano mai avuto quando erano sulla Terra.  Questo ebbe una ripercussione diversa su ognuno di loro.

 Quasi allo stesso modo alcuni miei amici che andarono in Viet Nam, quando ritornarono a casa erano completamente cambiati.  Ognuno era cambiato completamente.  Per qualcuno il cambio  fu così doloroso che non potè più nemmeno parlarne e per altri il cambiamento fu una catalisi nella propria esistenza e ne parlavano continuamente.

 Io credo che effettivamente  ci fu  un PBS speciale che accertò lo stesso fenomeno presso  gli astronauti,  cioè che essi non furono più gli stessi dopo quell’esperienza.  Quando ritornarono,  alcuni di loro non  seppero usare la loro esperienza nello spazio, altri si dettero alla droga e all’alcool, altri incominciarono ad incanalare il cambiamento che si era operato in loro, in progetti positivi e a favore della vita.

Fra questi ultimi c’era il Dr. Edgar Mitchell che  fondò il Noetic Sciences Organization, per dare più valore al fenomeno della coscienza umana.  Un altro astronauta intraprese la ricerca dell’Arca di Noé ed effettivamente la trovò  incuneata nei ghiacci del Monte Ararat, proprio dove secondo la Bibbia doveva trovarsi.

Wynn:  Questo quindi significa che gli astronauti, avendo lasciato il campo magnetico terrestre, ebbero una sorta di risveglio spirituale?

 Gregg: Sicuramente  quando uscirono dall’influenza del campo magnetico terrestre ebbero una catarsi, una pulizia. Possiamo vedere qualcosa di simile quando guardiamo i campi magnetici terrestri i quali non sono costanti sulla superficie della terra. Alcune mappe speciali, che si possono trovare nel United States Geologic Survey, mostrano il variare di intensità dei campi magnetici sulla superficie terrestre – in alcuni punti i campi magnetici  sono più intensi e in altri sono  meno intensi.  Questi campi si sono spostati con l’andare del tempo e questo può veramente  spiegare perché alcune popolazioni di esseri umani sono emigrate verso determinati luoghi. In effetti potrebbero aver seguito queste linee magnetiche.

Quello che succede è che nei luoghi dove il magnetismo è molto basso dove gli effetti del magnetismo sono trascurabili, si riscontra un grandissimo cambiamento innovativo.  Dove invece i campi magnetici sono alti, si riscontra una stagnazione ed anche se c’è qualche cambiamento, i tempi in cui questo avviene sono lunghissimi.

Se io arrivassi qui da un altro mondo e non sapessi nulla della gente di questo pianeta e se cercassi un posto dove le opportunità di cambiamento sono maggiori, sicuramente cercherei una linea al punto zero.  Se guardate una di quelle mappe di cui abbiamo parlato prima, che riportano i campi magnetici sulla terra al giorno d’oggi,  troverete che esiste una linea al punto zero che va lungo la costa Occidentale del Nord America, lungo la costa della California e su, lungo la costa dell’Alaska.  In altre parole, il magnetismo lungo la Costa occidentale è quasi zero. Quando pensiamo alla Costa Occidentale pensiamo alla strana California.  Bene la verità è che la California è un seme, uno dei tanti, ed è tradizionalmente stata sempre molto innovativa riguardo alla tecnologia, alle scienze, alla moda, alla finanza, alle arti, perché qui c’è la possibilità di operare fortissimi cambiamenti.

Il Nord America è invece un luogo di alto magnetismo, dove i campi magnetici sono più densi.  Gli stati di Sud Est sono conosciuti per essere conservatori. Questo non significa che qui non possa avvenire nessun cambiamento,  significa semplicemente che il cambiamento prende più tempo e che la gente deve avere effettivamente ragioni valide per cambiare  quello che ha sempre fatto.

         Wynn: Quindi dove il campo magnetico è meno denso la gente è più aperta al momento presente?

Gregg: Sono più aperti al cambiamento, ma questo non significa che il cambiamento sia verso il bene, o verso il male, che sia giusto o sbagliato.  E’ importante chiarire questo punto.  La coscienza della gente determinerà in qual modo il cambiamento avverrà.  Vi posso dare un esempio ironico.  Una linea  zero corre lungo il Medio Oriente.  Effettivamente passa sotto  la zona che chiamiamo Canale di Suez, fino a Israele, fino alla Costa del Mar Rosso.  Si, proprio in questa zona c’è una linea zero.  Questo significa che questa zone è matura per un cambiamento.  Ma di nuovo, come avverrà questo cambiamento, se sarà pacifico e costruttivo oppure bellicoso e distruttivo, questo viene determinato dal tipo di coscienza della gente che vive in quei luoghi.

         Wynn: Quindi non è né bene né male?

 Gregg: Proprio così. E’ solo un’opportunità di cambiamento.  Allo stesso tempo, le linee di forte magnetismo  che sono  ovunque sul pianeta Terra sono tradizionalmente  localizzate in quelle aree che  rispondono all’ex Unione Sovietica, alla Russia, alla Siberia.  Sappiamo che in quella parte del mondo vi era un certo sistema e che il cambiamento, quando avvenne, fu lento, doloroso, lungo e pieno di sofferenza.  Ma quando avvenne ebbe un effetto a cascata ed avvenne quasi da un giorno all’altro.  Quindi le correlazioni fra la coscienza umana, le possibilità innovative, il cambiamento, il fare cose in un modo nuovo e il magnetismo del nostro mondo, sono molto interessanti.  La Terra ha molte zone di alto e basso cambiamento.

        Wynn: I nostri lettori  vorrebbero sapere come possono  affrontare nel modo migliore i cambiamenti che stanno per prodursi nell’insieme del nostro mondo.

 Gregg: Cercherò di essere conciso.  Penso che la risposta a questo si trova nelle parole di coloro che ci hanno preceduto, gli antichi Esseni, che in un testo di più di 2500 anni, ci ricordano la loro relazione con il mondo che ci circonda  dicendoci semplicemente che il mondo intorno a noi è niente di più e niente dimeno di uno specchio di quello che esiste dentro di noi.  Quindi se  il mondo ci sembra  bellicoso, crudele, superficiale, che produce sofferenze ai nostri fratelli e sorelle in tutto il mondo, da questo punto di vista il mondo è solo uno specchio di quello che noi siamo diventati come individui, famiglie, società, nazioni.  Non è né giusto né sbagliano, né buono né cattivo. è soltanto un riflesso di come siamo noi.  La condizione del pianeta è un meccanismo di feedback:

Quindi se vogliamo vedere un cambiamento nel mondo dobbiamo diventare noi quel cambiamento, nella nostra vita di ogni giorno.  Se vogliamo vedere la pace,  una comprensione tollerante, la compassione, il perdono, a livello globale, dobbiamo diventare noi tutto questo, alla nostra tavola, con le nostre famiglie, nelle nostre scuole.

 Dobbiamo richiedere che l’insegnamento passi attraverso la pace, la compassione e la comprensione.  Ma non deve essere noioso e monotono. Può essere invece molto interessante ma non deve essere crudele, senza cuore, senza radici e superficiale.

Così nella nostra vita, in ogni momento della giornata, noi scegliamo di affermare o negare la vita nel nostro corpo.  Perché siamo collegati attraverso questa griglia.  Le nostre scelte individuali, ricadono tutte in una risposta collettiva al nostro futuro.  Se vogliamo vedere un cambiamento collettivo, dobbiamo individualmente diventare quel cambiamento.

         Wynn: Molte persone dicono che il 2012 sarà il momento del cambiamento globale o Ascensione.  Che cosa pensa che stia per accadere?

Gregg: La data del 2012 è interessante perchè ci viene dalle tradizioni Maya, da quelle Egiziane, da alcune tradizioni Cristiane e perfino dal Codice Biblico, che è esso stesso molto controverso. Io penso che potrebbe essere qualunque data.  Se ci concentriamo su una data e viviamo la nostra vita preparandoci per un cambiamento che dovrebbe avvenire in quel momento, in realtà non viviamo.  Dal mio punto di vista dobbiamo semplicemente vivere pienamente ogni giorno della nostra vita, e riconciliarci con le esperienze di ogni giorno, riconciliarci con l’opportunità di onorare la vita, di onorare le nostre relazioni . Se siamo onesti, veritieri, riflessivi, ci prendiamo cura degli altri e siamo colmi di compassione, se viviamo tutto questo ogni giorno, siamo già preparati per qualunque  cosa possa accadere nel 2012 o in qualunque altro giorno, in qualunque altro anno, o in qualunque altro momento del futuro.

Conosco persone che vivono accumulando camion pieni di cibo e munizioni,per prepararsi al giorno in cui il nostro  mondo cambierà. Capisco e penso che sia bene essere autosufficienti.  Capisco quello che dicono ma ho anche visto che gran parte della loro vita passa nei preparativi per quel giorno e nel frattempo essi perdono la bellezza ed il mistero della vita che si dispiega ogni giorno mentre, proprio percependo la bellezza ed il mistero della vita, possiamo prepararci per la più grande sfida!

         Wynn: quindi fondamentalmente se uno vuole avvicinarsi a questo cambiamento cercando di ottenere con il miglior esito positivo, la chiave sta nel vivere ogni giorno con il massimo d’amore, di compassione, di altruismo?

Gregg: Sì, e per far questo dobbiamo vivere ogni giorno consapevolmente, essere ben coscienti delle opportunità che ci vengono offerte, riconoscere le opportunità che incontriamo sul nostro cammino.  Ogni giorno ci viene offerta l’occasione di essere tolleranti  verso altri sistemi di pensiero, oppure di perdonare qualcuno che ci ha offeso o che ci ha fatto del male, oppure di riconciliarci con i nostri pregiudizi su quello che andrebbe o non andrebbe fatto nel nostro mondo.

Se ci riconciliamo con queste cose, quando ce le troviamo di fronte sul nostro cammino e cerchiamo di viverle con coscienza nel presente, allora sappiamo che stiamo cambiando la chimica del nostro corpo, semplicemente cambiando il nostro modo di sentire e ci stiamo in tal modo preparando per qualunque cambiamento che la Terra dovrà attraversare.  Non so se mi sono spiegato.

        Wynn: Certo, sono d’accordo.  Ho dimenticato qualcosa di importante per i nostri lettori?

Gregg: Per la prima volta nella nostra storia, il destino della nostra specie, della nostra intera specie sta nella scelta di un’unica generazione e quel che abbiamo appena fatto è di illustrare i vari tipi di questa scelta.

Published inArchive

Be First to Comment

Tinggalkan Balasan

Alamat email Anda tidak akan dipublikasikan. Ruas yang wajib ditandai *